NEWS

La FCA cerca hacker da assumere

26 novembre 2015

Gli esperti dovranno aiutare i tecnici del gruppo a sviluppare soluzioni per vincere possibili attacchi di hacker alle automobili.

La FCA cerca hacker da assumere
CERCASI HACKER - Il gruppo FCA è alla ricerca di esperti in materia di sicurezza informatica. Per trovarli ha pubblicato un annuncio nella sezione riservata alle offerte di lavoro del proprio sito ufficiale, la stessa in cui vengono caricati annunci per tecnici elettronici o manager di area. Le figure professionali nel campo della ciber security si apprestano a diventare sempre più richiese e fondamentali, in ragione della crescente popolarità di cui si immagina godranno nel prossimo futuro le automobili connesse: la possibilità di collegarsi alla rete internet e la diffusione ormai capillare dell’elettronica a bordo impongono alle aziende di mettersi al riparo da malintenzionati digitali, che possono connettersi all’auto da remoto ed eventualmente sabotarla.
 
I REQUISITI - I candidati dovranno possedere almeno un bachelor (titolo equiparabile alla nostra laurea breve), dovranno saper gestire i principali software e dovranno avere un’esperienza sul campo di almeno 5 anni, ad esempio come ricercatori in materia di sicurezza digitale oppure nell’ambito del penetration testing, ovvero delle analisi svolte per mettere in risalto le debolezze di uno strumento di sicurezza. I posti di lavoro saranno ad Auburn Hills, in Michigan (Stati Uniti), dove ha sede il gruppo Fiat-Chrysler. Gli assunti dovranno sviluppare, documentare ed istituzionalizzare i collaudi del gruppo FCA in materia di sicurezza cibernetica; garantire il supporto necessario ai fornitori e testare nuovi programmi software.
 
TEMA ATTUALE - Il tema della sicurezza informatica delle auto è diventato pubblico lo scorso luglio, quando una coppia di hacker riuscì a comandare da remoto una Jeep Cherokee: i due esperti modificarono le impostazioni della radio, misero in funzione i tergicristalli e spensero il motore, dimostrando al mondo quanto fosse facile (per degli esperti) violare un’automobile di ultima generazione. L’esperimento si svolse con il pieno supporto della Jeep, ma in quell’occasione emersero le falle e le debolezze di una materia ancora in parte sconosciuta.
Aggiungi un commento
Ritratto di IloveDR
26 novembre 2015 - 13:06
4
gli suggerirei HTH...
Ritratto di Helio
26 novembre 2015 - 13:24
Ma per le centraline dei motori? Cioè ora pure loro?
Ritratto di Porsche
26 novembre 2015 - 13:32
qualcuno di anonimus va più che bene
Ritratto di SINISTRO
1 dicembre 2015 - 17:37
3
Anonimi, come quelli che hanno messo le centraline tarocche?
Ritratto di pastrellandrea
26 novembre 2015 - 15:00
Per testare la sicurezza dei sistemi di sicurezza? Potrebbe anche essere una buona idea?
Ritratto di Porsche
26 novembre 2015 - 15:43
nel mondo informatico è una pratica vecchissima.
Ritratto di SINISTRO
1 dicembre 2015 - 17:38
3
Quella delle centraline tarocche invece è stata proprio una bella trovata... Peccato sia durata poco!
Ritratto di jonny holiday
26 novembre 2015 - 15:46
Quanto vogliamo scommettere che il nostro eroe DR ha già fatto domanda..?
Ritratto di VR46nelcuorepersempre
26 novembre 2015 - 15:49
Se credici.
Ritratto di IloveDR
26 novembre 2015 - 17:17
4
jonny che hai la coda di paglia?
Pagine