NEWS

Mike Manley è il nuovo ad del gruppo FCA

21 luglio 2018

Un comunicato della FCA ufficializza l’aggravamento delle condizioni di Marchionne e nomina Mike Manley alla guida del gruppo.

Mike Manley è il nuovo ad del gruppo FCA

EPILOGO PREVEDIBILE - Come lasciava intuire la repentinità della convocazione del consiglio di amministrazione con l’ordine del giorno della successione a Marchionne, alle 18,00 di oggi l’azienda ha diffuso un comunicato con il quale informa che le condizioni cliniche di Sergio Marchionne sono peggiorate nel decorso post operatorio seguito all’intervento a cui era stato sottoposto a giugno. In conseguenza di ciò il manager italo-canadese, a capo della Fiat dal 2004 e poi di Fiat Chrysler non potrà riprendere le sue funzioni e il gruppo ha provveduto a indicare il nuovo amministratore delegato. 

GRANDI RISULTATI CON JEEP - Il prescelto è l’inglese Mike Manley, fino a oggi a capo dei marchi Jeep e RAM, e in precedenza responsabile dell’area Asia-Pacifico del gruppo. Ora nella nuova posizione di amministratore delegato del gruppo ricoprirà anche la carica di responsabile dell’area Nafta (Nord America). Manley ha iniziato la sua carriera nel settore auto lavorando per il gruppo Daimler, occupandosi soprattutto di distribuzione dei prodotti. Quando il gruppo Chrysler è stato rilevato dalla Fiat è stato posto a capo delle operazioni del marchio Jeep, ottenendo risultati formidabili (da 340 mila unità vendute all’anno il marchio americano è arrivato a oltre un milione, producendo grandi profitti per il gruppo). 

PROGRAMMA CONFERMATO - Il presidente della FCA, John Elkan, si è dichiarato vicino alla famiglia Marchionne ed ha invitato a rispettare la riservatezza del momento. Quanto alla prospettiva operativa del nuovo management ha affermato che Manley e tutti gli altri manager lavoreranno per portare avanti il piano industriale 2018-2022 elaborato sotto la guida di Marchionne e varato poco tempo fa. 



Aggiungi un commento
21 luglio 2018 - 19:42
Preferivo Marchionne, un vero filosofo dell'auto. Infatti la sua prima laurea è stata in filosofia.
Ritratto di Giuliopedrali
22 luglio 2018 - 09:37
A me fa paura la dirigenza Fiat da dopo Valletta...
Ritratto di dottorstrange
22 luglio 2018 - 13:28
Ma perché non taci almeno in occasioni tragiche come questa? Spara le tue sciocchezze tra qualche articolo, un minimo di senso di opportunità... sembrate bambini di 5 anni.
Ritratto di Giuliopedrali
23 luglio 2018 - 11:52
Meglio avere 5 anni e quindi non poter ancora essere un operaio della Fiat...
Ritratto di impala
22 luglio 2018 - 15:36
... un Inglese alla testa della Fiat, non so sè è una buona cosa ... vediamo cosa succede
Ritratto di bridge
21 luglio 2018 - 20:12
1
Mi spiace per lo stato di salute di Marchionne.
Ritratto di Fr4ncesco
21 luglio 2018 - 20:12
Jeep e Ram sono i marchi più attivi per l'offerta e la qualità dei prodotti, infatti l'impegno è ripagato con ottimi risultati di vendita a livello globale e ci sono concreti piani per il futuro. Penso che Manley sia il personaggio giusto per rendere più appetibili gli altri marchi del gruppo con nuovi prodotti, sempre se vogliono. Certo è stato un fulmine a ciel sereno questa notizia, con l'auspicio che le condizioni di Marchionne migliorino al più presto. Un grande in bocca al lupo, forza Sergio!
Ritratto di probus78
21 luglio 2018 - 20:13
Gli auguro di rilanciare l intero gruppo... Come ha saputo fare con il marchio Jeep.
Ritratto di lucios
21 luglio 2018 - 20:14
4
Beh, speriamo ampli la gamma Fiat come ha fatto con Jeep
Ritratto di Claus90
21 luglio 2018 - 20:32
Mi spiace per Marchionne ma lo avrei preferito a vita.
Pagine