NEWS

FCA, produzione a rischio in una fabbrica UE per il Coronavirus

07 febbraio 2020

Lo ha affermato il ceo Mike Manley: una decisione verrà presa nell’arco di due-quattro settimane.

FCA, produzione a rischio in una fabbrica UE per il Coronavirus

INIZIANO I PROBLEMI - Il mondo dell’auto viene messo a dura prova dall’epidemia del Coronavirus, che ha avuto il suo focolaio in Cina ma che lentamente si sta espandendo portando alla chiusura, per motivi di sicurezza, di fabbriche e negozi. L’industria dell’auto deve fare i conti con questo clima di incertezza e a farne le spese sono i tanti fornitori locali che fabbricano parti per vetture e che hanno dovuto interrompere la produzione. Una delle compagnie più colpite dalla situazione è la Hyundai che dipende dalle cinesi Kyungshin e Yura Corporation per i cablaggi elettrici delle sue auto prodotte in Corea e che, per far fronte all’emergenza approvvigionamento, ha deciso di chiudere i suoi sette impianti in patria (qui la news).

QUALE FABBRICA? - Gli stessi problemi sarà costretta ad affrontare anche la FCA. Infatti, stando a quanto dichiarato dall’amministratore delegato Manley nel corso di un’intervista rilasciata al Financial Times, uno degli stabilimenti europei della compagnia (non è stato indicato quale) potrebbe essere a rischio di sospensione della produzione per mancanza di un adeguato approvvigionamento. Evento che potrebbe concretizzarsi nell’arco temporale di due-quattro settimane.

FOSCO 2020 - La diffusione del Coronavirus e la conseguenza dell’aumento dei costi delle materie prime rappresentano due elementi attenzionati dal gruppo FCA e che potrebbero influenzare negativamente l'andamento del 2020. Gli stabilimenti cinesi che producono ricambi per auto hanno prolungato fino al 9 febbraio le chiusure programmate in precedenza per il Capodanno e alcuni di essi hanno prolungato ulteriormente le chiusure.



Aggiungi un commento
Ritratto di remor
7 febbraio 2020 - 09:30
Si accettano scommesse che la, in pratica, stessa situazione che sta interessando pari pari altri marchi/gruppi, poi nel caso specifico porterà a chissà quali particolari invettive ed anatemi contro il gruppo italico, per inaspettate peculiari inadempienze :)
Ritratto di zero
8 febbraio 2020 - 17:19
11
Scommessa vinta... Però i nick degli utenti interessati sono sempre gli stessi (anzi, a occhio ne mancano ancora un paio... che arriveranno a breve!), come identico è l'elevatissimo livello dei loro interventi. Dunque, vincita dimezzata, in quanto fin troppo prevedibile. :-)
Ritratto di IloveDR
7 febbraio 2020 - 09:37
4
ogni scusa è buona per non produrre, non vede l'ora, st'ubriacone, di scaricare la patata bollente al povero Tavares
Ritratto di Blablabla
7 febbraio 2020 - 09:48
UBRIACONE CI SEI TE, TUTTE LE FABBRICHE STANNO CHIUDENDO. SE NON SAI LE COSE STATI ZITTA, ALMENO TI RISPARMI FIGURE DI MELMA.
Ritratto di ForzaItalia
8 febbraio 2020 - 15:12
azz toccato un nervo scoperto bla bla bla, perchè ti scaldi tanto? =)
Ritratto di tommy001
7 febbraio 2020 - 09:48
1
come al solito chiuderanno gli stabilimenti, cassa integrazione, aiuti dallo stato..................... la solita pappardella e poi se ne escono con ricavi record e altre notizione..... soliti ladroni!
Ritratto di mariofiore
10 febbraio 2020 - 11:46
Per fortuna che non ci intetessa in quanto gli stabilimenti italiani usano componentistica italiana. Per cui nessun problema. Solo in Polonia arriva qualcosa da fuori.
Ritratto di BRIXIO85
7 febbraio 2020 - 09:50
La tempesta perfetta.
Ritratto di treassi
7 febbraio 2020 - 10:20
Giusto ieri dicevo che mancavano 1/2 anni alla solita piangina Fiat... bhe.. a caval donato non si guarda in bocca...
Ritratto di Yari1981
7 febbraio 2020 - 12:50
Si proprio ieri leggevo il tuo commento... non posso dire che sei un veggente ma ci hai indovinato sbagliando di 1/2 anni.
Pagine