NEWS

FCA: un aggiustamento al “piano Italia”?

27 novembre 2018

Fonti sindacali anticipano che la FCA potrebbe portare la produzione di nuovi modelli in Italia, dove dovrebbe rimanere anche la Panda.

FCA: un aggiustamento al “piano Italia”?

INCONTRO DI VERTICE - C’è grande attesa per l’incontro del 29 novembre tra i vertici europei del gruppo FCA, con il responsabile dell’area Pietro Gorlier, e i rappresentanti sindacali. Dall’incontro devono infatti venire le conferme dei programmi produttivi per gli stabilimenti FCA in Italia. Il piano 2018-2022 presentato ancora da Sergio Marchionne all’inizio dell’estate non precisava infatti le previsioni per l’Italia, ma varie indiscrezioni avevano anticipato una riduzione della produzione in favore di paesi con minore costi produttivi.

DUE JEEP IN ARRIVO? - In questa attesa stanno circolando delle indiscrezioni che l’agenzia economica Reuters ha presentato come “di fonte sindacale”. Secondo queste voci la FCA sarebbe intenzionata a allocare in Italia la produzione di ben due ulteriori modelli Jeep oltre alla Renegade, e una seconda suv con il marchio Alfa Romeo. I nuovi modelli Jeep sarebbero la suv Compass da assemblare nello stabilimento di Melfi, in Basilicata, dove già viene prodotta la Renegade, e una suv ancora più piccola da produrre a Pomigliano. La nuova suv a marchio Alfa Romeo, più grande della Stelvio, avrebbe invece come “culla” lo stabilimento torinese di Mirafiori.

MASERATI E FIAT - Per quanto concerne la Maserati, le indiscrezioni partano della possibilità che sia decisa la produzione di una supercar, in particolare nell’impianto di Modena. Le ipotesi avvalorate nelle ultime ore comprendono anche un cambiamento di programma per la Fiat Panda, che non sarebbe più destinata ad essere prodotta in Polonia, ma resterebbe a Pomigliano. E per quel che concerne il marchio Fiat si parla anche della versione elettrica, che potrebbe essere allestita a Mirafiori, anche se la cosa stride con il fatto che la vettura si assemblata in Polonia. Come si vede, le indiscrezioni non fanno cenno a un modello sostituto della Fiat Punto, a conferma che la FCA ha deciso di abbandonare questo tipo di proposta.

OBIETTIVI ECONOMICI - I programmi che saranno annunciati il 29 novembre dovrebbero avere due obiettivi di riferimento: migliorare la percentuale di utilizzazione degli impianti FCA nella zona Emea (attualmente attorno al 50%) e un sensibile incremento della redditività, tenendo conto che nel 2017 la FCA ha realizzato il 3,2% di margine, mentre altri costruttori, come il gruppo PSA ha realizzato il 7,3%. L’obiettivo è di arrivare al 5-7% entro il 2022.



Aggiungi un commento
Ritratto di marcoveneto
27 novembre 2018 - 11:24
Be il secondo modello jeep che vorrebbero produrre sarebbe un modello già visto, cioè è il compass. Quindi nessuna novità, ma solo la notizia positiva di una possibile produzione anche in Italia. Per il resto nulla di nuovo, la suv alfa che è da un anno che gira la voce e la mini jeep su base panda, anche questa news già sentita. Ps speriamo esca il prima possibile la prossima Maserati.
Ritratto di Marco_Tst-97
28 novembre 2018 - 10:58
Intendi la Alfieri?
Ritratto di marcoveneto
28 novembre 2018 - 17:48
Si, l'erede della Granturismo che, seppur sia bellissima, sente il peso degli anni. E poi magari, mi piacerebbe vedere un concorrente della Macan in salsa Maserati.
Ritratto di Marco_Tst-97
28 novembre 2018 - 18:30
Quello dovrebbero avercelo già pronto, su base Stelvio. Però ho un po' il timore che vogliano montare dei "plebei" motori a 4 cilindri! Su una Maserati! Spero che il tempo che ci hanno messo per lanciarla sia dovuto proprio allo studio di nuovi motori V6 in alluminio.
Ritratto di marcoveneto
28 novembre 2018 - 22:31
Vedremo.. Con il gruppo fca non è nulla dato per scontato..
Ritratto di Sepp0
27 novembre 2018 - 11:31
Se fanno uscire l'E-SUV di Alfa prima del C-SUV significa che puntano davvero quasi solo a clientela davvero danarosa, le Alfa "vere" del nuovo corso sono praticamente irraggiungibili dal 90% della popolazione (nuove). Non dico una nuova Giulietta visto che le vendite delle berline segmento C sono in caduta libera a parte la solita Golf, ma secondo me un C-SUV male non farebbe. Ci sarebbe forse meno margine, ma farebbe più numeri almeno in Europa.
Ritratto di Scaloppo
27 novembre 2018 - 11:47
D'altra parte però, più c'è margine, più possibilità ci sono che la produzione resti in Italia
Ritratto di Sepp0
27 novembre 2018 - 12:00
Vero, ma se le D-Suv già fanno numeri non proprio esaltanti, le E-Suv ne fanno ancora meno (quanti Q7/X5/XC90/GLnonricordolalettera vedi in giro?). Certo, se puntassero forte sugli States un modello così grosso potrebbe davvero sfondare.
Ritratto di 82BOB
28 novembre 2018 - 09:08
Probabilmente sono produzioni più orientate ad altri mercati...
Ritratto di news
27 novembre 2018 - 12:20
e perche? gli italiani comprano a iosa le auto tedesche che costano tantissimo senza valerlo ,perche non dovrebbero prendere le Alfa?....asino.
Pagine