Ferrari Portofino: evoluzione della specie

12 settembre 2017

Erede della California T, la Portofino ha il tetto ripiegabile in metallo ma una carrozzeria più equilibrata.

Ferrari Portofino: evoluzione della specie

ORA È EQUILIBRATA - La California del 2008 è stata la prima Ferrari con il tetto ripiegabile in metallo, soluzione all’esordio su una Rossa che rende l’auto sfruttabile anche con il brutto tempo. Il tetto in metallo ha bisogno però di un posteriore molto voluminoso in cui riporsi, appesantendo la coda dell’auto, difetto che in molti hanno imputato alla California e alla sua evoluzione California T. Questa sbavatura è stata corretta sulla nuova Ferrari Portofino, erede della California T, che appare più equilibrata grazie alla migliore integrazione fra i montanti, le fiancate e il cofano posteriore: osservandola qui al Salone di Francoforte dà l’impressione di essere una vera coupé a tetto chiuso, mentre i rigonfiamenti sugli archi passaruota e il piccolo alettone posteriore snelliscono la sagoma laterale quando la capote è nascosta.

C'È UN PO’ DI 812 SUPERFAST - La carrozzeria della Ferrari Portofino è stata disegnata presso il centro stile della casa di Maranello e soddisfa vincoli precisi di natura aerodinamica, fondamentali su una vettura con prestazioni simili: l’apertura all’esterno dei fari anteriori, ad esempio, soffia l’aria all’interno dei passaruota e riduce così la resistenza all’avanzamento. La mascherina ribassata e le luci anteriori a forma di L ricordano invece la 812 Superfast. Le dimensioni rimangono pressoché invariate e aumentano di 2 cm in lunghezza (ora sono 459) e di 3 in larghezza (194), nonostante il telaio sia nuovo: secondo la Ferrari è più rigido e leggero rispetto alla California T e dovrebbe migliorare la risposta dell’auto ai comandi del pilota. La Rossa ha modificato anche il tetto, più leggero e ora azionabile a bassa velocità, a cui bastano una manciata di secondi per aprirsi e chiudersi.

ACCELERAZIONE SENZA COMPROMESSI - Il motore V8 turbo di 3.9 litri della Ferrari Portofino riceve nuovi pistoni, bielle e una linea di scarico del tutto ridisegnata: ora sviluppa 600 CV (40 in più) a 7.500 giri, ma secondo la casa di Maranello è anche più reattivo ai comandi dell’acceleratore. La Ferrari dichiara un tempo di 3,5 secondi per l’accelerazione 0-100 km/h e una velocità massima superiore a 320 km/h, a fronte di percorrenze al litro migliori rispetto alla California T: il valore omologato è di 9,5 km/l. I tecnici della Rossa hanno lavorato anche sul comportamento di guida, installando l’ultima evoluzione del differenziale posteriore elettronico (non disponibile sulla California T), che migliora l’aderenza in curva quando si guida con decisione. Le sospensioni sono a controllo elettronico e lo sterzo è del tipo elettrico, soluzioni che faranno storcere il naso ai puristi ma che secondo la Ferrari rendono la Portofino più efficace da guidare. 

QUANTO COSTA? - Terminata la produzione della California (stanno prendendo forma gli ultimi esemplari Tailor Made, con personalizzazioni più spinte e tempi di lavorazioni più lunghi), prende il via quella della nuova Ferrari Portofino. Per chi ne volesse ordinare una basta tenere pronto un assegno di 196.000 euro ed essere disposti ad aspettarla un paio di anni: gli ordini già acquisiti (la vettura è stata svelata ai clienti proprio a Portofino pochi giorni fa) impegnano la fabbrica almeno per i prossimi 18 mesi...

 

VIDEO
Ferrari Portofino
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
120
10
7
2
3
VOTO MEDIO
4,7
4.704225
142
Aggiungi un commento
Ritratto di NightDriver
12 settembre 2017 - 17:03
I rosiconi che danno 1 volante non mancano mai...
Ritratto di Demon_v8
12 settembre 2017 - 17:12
Magarii poi girano con la suzuki celerio
Ritratto di NightDriver
12 settembre 2017 - 17:16
saranno gli stessi a dire che lo 0-100 in 3,5" è troppo per una ferrari che si rispetti...e poi via a comandare con il suzuki 0-100 in 1 minuto e mezzo hahahahah
Ritratto di Black Ice
12 settembre 2017 - 19:14
1
Se li individuate tirate fuori i nomi, per ora l'unico individuato che ha messo un volante alla Mercedes AMG Project One è lo stolto e già precedentemente bannato "Rock_or_bust" (manco Bust in maiuscolo è riuscito a scrivere giusto), per mettere un volante a certe auto bisogna essere dei grandissimi sfigati.
Ritratto di MAXTONE
12 settembre 2017 - 21:30
Per me 5 volanti ci stanno tutti anzi, se ci fosse stata la possibilità gliene avrei dati anche dieci in quanto la trovo semplicemente sublime in tutto, dalla meccanica alla carrozzeria. Unica cosa che proprio non mi è andata giù è il nome: Portofino non mi dice nulla mentre California oltre ad essere un nome entrato nella leggenda grazie alla 250 California, era anche più facilmente pronunciabile in tutte le lingue del mondo per il semplice fatto che la California è lo stato più famoso degli USA ed è anche più cool. Insomma un auto fantastica che avrebbe meritato il nome "California" molto più della precedente.
Ritratto di Demon_v8
12 settembre 2017 - 22:02
Io il nome Portofino lo avrei visto bene su una maserati cabrio elegante, magari la versione decappottabile dell'Alferi..mi ricorda molto il mare e i motoscafi è da un idea di grande esclusività..per questa Ferrari avrei preferito California, più che altro per un discorso di continuità con il modello precedente
Ritratto di all'avanguardia della truffa2
13 settembre 2017 - 17:36
5 volanti senza la possibilità di avere un lettore cd?
Ritratto di Demon_v8
13 settembre 2017 - 19:11
Il lettore CD ormai è diventato un vero e proprio vezzo..sarebbe come considerare un iMac vetusto solo perché non ha il lettore dei floppy disc
Ritratto di Rock_or_bust
12 settembre 2017 - 17:14
Eh, ci sarà sempre chi non deve montare un motore da f1 sulle sue auto (pur correndo in F1) per parlare e far parlare di esclusività...
Ritratto di Black Ice
12 settembre 2017 - 19:10
1
Eh, ci sarà sempre chi non può montare un motore da f1 sulle sue auto (viste le batoste prese in F1) per evitare di far parlare delle prestazioni risibili (a voler usare un eufemismo) del 1.6 che ne verrebbe fuori a Maranello....
Pagine