Fiat Tipo 5 porte: senza la coda, ma è sempre lei

1 marzo 2016

Presentata in prima mondiale la versione a cinque porte della Fiat Tipo: è più corta della berlina, ma non manca di praticità.

Fiat Tipo 5 porte: senza la coda, ma è sempre lei
ORA LA GAMMA È COMPLETA - Sull’onda della Fiat Tipo a quattro porte, oggi a Ginevra la Fiat ha presentato oltre alla sua versione famigliare (leggi qui) ancher la Tipo a cinque porte: quasi invariata nel frontale (nuovi i fari fendinebbia tondi al posto di quelli trapezoidali della berlina  e le luci diurne a led) e in gran parte della fiancata, le novità si distingue per la parte posteriore e per le dimensioni della carrozzeria.
 
PERDE 16 CENTIMETRI - Un po’ più corta delle berlina classica, con il bagagliaio separato, la Fiat Tipo a cinque porte ha un aspetto più compatto (è lunga 437 cm, 16 in meno) e mostra un volumi ben proporzionati; il tetto, leggermente arcuato, scende verso la coda e termina in un lungo spoiler, e il lunotto, racchiuso lateralmente da due originali appendici aerodinamiche nere, è decisamente inclinato. I fanali, orizzontali, sono nuovi e hanno una forma a goccia, con la parte più sottile che fa parte del portellone. Quest’ultimo è squadrato, per rendere più agevoli le operazioni di carico dei bagagli.  
 
A BORDO C’È PIÙ SPAZIO - Gli interni della Fiat Tipo Hatchback a cinque porte sono molto simili a quelli della berlina, ma offrono una sensazione di maggiore ariosità grazie al soffitto più alto nella parte posteriore. Non cambiano, invece, la praticità dell’abitacolo, ricco di portaoggetti, e la discreta qualità delle finiture (la parte superiore della plancia è morbida, mentre quella dei pannelli delle porte sembra più economica). Il baule ha una capacità di 420 litri e la soglia di carico senza gradini interni. 
 
SCHERMO DI 7” - Al centro della plancia della Fiat Tipo a cinque porte (aggiornata rispetto a quella della Tipo con la coda) ci è piaciuto il nuovo schermo tattile a colori di 7”, ora montato a sbalzo, che fa parte del sistema multimediale Uconnect 7” HD Live: è ad alta risoluzione e piuttosto rapido nella risposta. Il sistema Uconnect 7” include il vivavoce Bluetooth, lo streaming audio, il lettore di sms, il riconoscimento vocale, gli ingressi Aux e Usb (con l'integrazione dell’iPod), i comandi al volante e, a richiesta, la telecamera di parcheggio posteriore e il nuovo sistema integrato di navigazione TomTom 3D. Scaricando le app Apple CarPlay e Android Auto si possono collegare gli smartphone per accedere alla propria musica, mandare e ricevere messaggi e utilizzare le mappe di Google Maps.
 
ANCHE A GPL - La Fiat Tipo a cinque porte sarà disponibile negli allestimenti Pop, Easy e Lounge. La gamma dei motori va dal 1.4 a benzina da 95 CV, al 1.4 T-Jet da 120 (anche a Gpl), e dal 1.3 Multijet a gasolio da 95 CV al 1.6 da 120. Il cambio può essere manuale a sei marce, automatico a doppia frizione o automatico con convertitore di coppia. Il prezzo di partenza non dovrebbe superare i 14.000 euro.
VIDEO
loading.......
Fiat Tipo 5 porte
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
197
128
90
47
66
VOTO MEDIO
3,6
3.64962
528
Aggiungi un commento
Ritratto di francyluc4
1 marzo 2016 - 10:57
Ma questo è ancora un rendering. Volevo vedere una foto. Comunque ho già notato il posteriore e lo trovo gradevole. Apprezzo le nervature sulle fiancate. Direi che questo può risultare un prodotto vincente. Vedremo.
Ritratto di paomirtillo88
1 marzo 2016 - 11:22
E' un rendering? Io pensavo fosse una foto ufficiale. Mi piace molto di più dell'altra. A quanto si legge molte cose sono comuni, ovviamente, ma son contento di leggere di schermo 7 pollici e soprattutto di gpl :) ciaooooo
Ritratto di lionking69
1 marzo 2016 - 16:42
Equazione: gpl + schermo 7" +14.000 euro=risultato molto interessante. Se la matematica non è un opinione... :D Speriamo in bene...
Ritratto di money
4 marzo 2016 - 21:04
si d,accordo ma fa schifo
Ritratto di francu
9 marzo 2016 - 06:09
a te piaceva la A2 e' detto tutto
Ritratto di follypharma
1 marzo 2016 - 10:58
2
oddio...mi sembra molto somigliante al posteriore giulietta... comunque auto che serviva...
Ritratto di Gianlupo
1 marzo 2016 - 17:46
Infatti: quando l'esperienza non insegna. E questa ha per giunta lo schermo tipo "tablet appiccicato". Voglio dire, il design non costa niente: è solo questione di capacità. Possibile che in Fiat non riescano a partorire una due volumi segmento C decente dai tempi della Ritmo? Io questa a competere con le varie Megane, 308, Golf, Leon proprio non ce la vedo. Il frontale è già bello: che cosa ci voleva a fare un posteriore altrettanto piacevole e senza sminkyare la plancia con quel tablet posticcio?
Ritratto di autolog
1 marzo 2016 - 18:22
Mamma quanto sei ipercritico... mi pare che fai di dettagli piuttosto irrilevanti il centro del giudizio poi.
Ritratto di Gasswagen
1 marzo 2016 - 18:38
Ma se il tablet posticcio lo mettono i tetteschi tutto ok, tutto gradevole, tutto emblematico. Ma basta per favore. Ba_sta!
Ritratto di Gianlupo
1 marzo 2016 - 19:21
Non sono di parte perché ho già avuto modo di criticare aspramente i tablet col biadesivo tipicamente tedeschi (pure quelli estraibili/ribaltabili) che snaturano le linee di qualsiasi plancia, a prescindere dalle sue forme. In proposito ho paragonato quegli affari a certe sindromi genetiche tanto care ai ciellini: fanno scempio di qualsiasi plancia torno a riperere. FCA con le 500, la Punto, il primo restyling della Giulietta, la Tipo tre volumi, la Giulia, la Dart, ecc. sembrava aver giustamente optato per la soluzione più di stile e più funzionale (perché il tablet alto toglie visibilità dal parabrezza e distrae tanto quanto dalla guida, se non di più). Questa per me è una marcia indietro inspiegabile, non un semplice dettaglio, e speriamo proprio non abbia seguito.
Pagine