NEWS

In Germania le città possono fermare le auto diesel

28 febbraio 2018

Il tribunale di Lipsia delega ai singoli comuni il divieto di far circolare auto a diesel sotto gli Euro 6.

In Germania le città possono fermare le auto diesel

NIENTE DIESEL IN CITTÀ - È legittimo vietare la circolazione alle auto diesel nelle città tedesche. A dirlo è la Corte federale amministrativa di Lipsia che, poche ore fa, ha emesso una sentenza molto attesa da tutti quei comuni che hanno livelli di biossodo di azoto (NO2) nell’aria sopra i limiti massimi imposti dall’Unione Europea. L’intervento della Corte permette dunque di vietare l’ingresso nei centri urbani alle auto diesel anche con motori Euro 5 ed Euro 4 e, di fatto, controverte la normativa quadro federale che vieta l’accesso solo alle Euro 3.

GIUDIZIO CONFERMATO - L’intervento della Corte amministrativa si era reso necessario dopo che le corti di primo grado avevano chiesto ai comuni di Stoccarda e di Dusseldorf di introdurre i divieti di circolazione come misura efficace per contrastare l’inquinamento. La decisione dei giudici è una vittoria significativa per il gruppo ambientalista Deutsche Umwelthilfe (Duh) che aveva denunciato le due città tedesche per costringerle ad agire contro l’inquinamento. Ma gli Stati di Baden Wuerttemberg e Renania Settentrionale Vestfalia non avevano accettato il primo grado di giudizio ed avevano impugnato la sentenza dicendo che il divieto doveva essere deciso a livello federale. Ora, la Corte federale ha confermato il primo grado di giudizio e non ci sono più scuse.

POCHE LE EURO 6 - La sentenza dovrà far riflettere lo stesso governo della Merkel che non ha aggiornato la normativa quadro federale che prevede divieti fino a motori Euro3 per contenere le emissioni di polveri sottili. Con questa sentenza, le autorità cittadine potranno vietare la circolazione in base alla loro qualità dell’aria. Nel 2017, le città tedesche che hanno superato il limite di inquinamento imposto dall’Europa sono state 70. Ad oggi, la Germania conta circa 15 milioni di auto con motori diesel Euro 4 ed Euro 5. Solo 2,7 milioni di auto sono invece dotate della tecnologia Euro 6, quella di ultima generazione, esclusa dal divieto secondo quando stabilito dal Tribunale di Lipsia. 

Aggiungi un commento
Ritratto di MAXTONE
28 febbraio 2018 - 15:32
Nelle grandi città tedesche si può anche contare meno sull'auto dal momento che i trasporti pubblici sono di efficienza e puntualità esemplare.
Ritratto di andrea999
1 marzo 2018 - 16:29
E delle piste ciclabili ne vogliamo parlare ? Berlino che è il doppio di Roma è 100% ciclabile, e non è mica l'unica...
Ritratto di AMG
28 febbraio 2018 - 15:54
Notizia che è in rete praticamente da oltre 24 ore... Ad ogni modo sono ampiamente contro la misura. Le auto diesel euro 4 e 5 sono le stesse auto acquistate dai consumatori quanto i governi incentivavano liberamente l'acquisto di un auto a gasolio rispetto ad una benzina per contenere le emissioni di CO2... Ma d'altronde il problema andrebbe affrontato con criterio alla fonte. Trovo assurda l'adozione di questa misura quanto un azienda di rilievo per l'economia tedesca come la Daimler ha da poco presentato un intera gamma di motori a gasolio rinnovata. La cosa semplicemente non si spiega. Bisogna partire dall'offerta di mercato a cambiare le cose non dai privati! Certo poi che prima dei privati vanno cambiati in tal senso le tecnologie dei mezzi pubblici e.. degli autobus magari? Anche privati! Non so quanti autobus vedo in continuazione anche a sciare che emettono scarichi neri da far paura e hanno un età sulle spalle ridicola. Anche autobus tedeschi, quelli dei turisti insomma. Posso capire chiudere il centro cittadino alle auto, ma bloccare le auto euro 5 a gasolio è ridicolo. Parliamo di un numero di veicoli incredibile a cui è vietato il transito in città urbane. Ma poi più che l'effettivo è la base ideologica a preoccupare di questa notizia e le sue ripercussioni sul resto dell'Europa. Città e non.
Ritratto di GiO1975
28 febbraio 2018 - 17:22
io non mi preoccuperei più di tanto, i marchi dell'automotive tedesca hanno talmente tanto potere economico da potersi comprare le città. Molto probabilmente ignoreranno le piccole cittadine, e "compenseranno" i sindaci di quelle più grandi... o pensiamo che i tedeschi certe cose all'italiana non le facciano??? perché come la storia ci ha insegnato, sono anche peggio di noi...
Ritratto di Sandro1975
28 febbraio 2018 - 19:20
Io un po mi preoccupo invece: perché mi chiedo dove le buttiamo 15 milioni di auto che non possono più girare per le città in germania?quando tempo possiamo metterci a smaltirle senza inquinare l ambiente?ma poi quanto tempo si impiega per costruire 15 milioni di macchine per poter dare ai cittadini il diritto di tornare liberi di circolare?Un ultima domanda:non è che tutto questo processo di smaltimento e costruzione di 15 milioni di auto inquina forse di più di queste stesse auto???????la mia non vuole essere una polemica ma una semplice domanda di un cittadino a queste istituzioni che in quattro e quattro otto trovano le soluzioni al male supremo secondo loro. invece i camion che portano in città i rifornimenti alimentari non inquinano?non sono diesel questi?spero di no altrimenti a breve i cittadini moriranno di fame.
Ritratto di marcoluga
1 marzo 2018 - 04:53
Aggiungi che la Merkel ha potenziato la produzione di energia a carbone. Siamo in mano a dei pazzi.
Ritratto di federico p
1 marzo 2018 - 12:07
Ma se abiti in città a cosa ti serve la macchina io dentro Roma la uso solo se vado fuori altrimenti si usano i mezzi o le 2ruote così non c'è il problema del parcheggio, se ci riesco io a Roma figurati se non ci si riesce dove i mezzi sono anche più precisi
Ritratto di Luke_66
28 febbraio 2018 - 17:04
4
Adesso ti forzano ad acquistare le euro 6 cosi' una volta che avrai fatto l'acquisto vieteranno anche queste.... poi le benzina e poi tutti in coda a cercare colonnine di ricarica...
Ritratto di marcoluga
1 marzo 2018 - 04:51
Comprati la Tesla così ha le colonnine riservate, se no attaccati al tram...
Ritratto di marcoluga
1 marzo 2018 - 04:49
Là grosse Koalition ha colpito ancora. La Merkel qualcosa doveva pur mollarla ai sinistri.
Pagine