Goodyear e Dunlop, tra prototipi e concretezza

11 marzo 2014

Oltre ai pneumatici che vedremo sulle strade già nelle prossime settimane, il gruppo americano ha portato a Ginevra due idee per il futuro.

Goodyear e Dunlop, tra prototipi e concretezza
PER LE SUV… DEL FUTURO - A Ginevra, anche tra gli stand dei produttori di pneumatici non sono mancate originali proposte. Tra le più innovative, quella della Goodyear, pensata per auto pesanti e veloci come le suv. In questa gomma il battistrada è diviso in due parti (foto sopra), come pure l’interno del pneumatico: in caso di foratura di una delle due metà, si può proseguire il viaggio (ovviamente a velocità ridotta). La doppia impronta consente di avere un ampio canale centrale di espulsione dell’acqua e di ridurre l’area di contatto con il suolo: in questo modo cala l’energia assorbita durante il rotolamento, e quindi i consumi di carburante migliorano. L’idea è buona, ma la sua applicazione è lontana…
 
PRODOTTO IN SERIE - Più concreto il prototipo presentato con il marchio Dunlop: al posto del classico sensore di pressione montato nella valvola, ha un evoluto chip (foto qui sotto) che rileva anche la temperatura del pneumatico e la rotazione della gomma stessa (potrebbe sostituire i sensori dell’Abs e dell’Esp, o “arricchirne” le informazioni). Il chip, che pesa meno di 10 grammi, comunica tramite onde radio con una centralina a bordo dell’auto. Ma dove trova l’energia elettrica per farlo? La genera durante il rotolamento della gomma… Questo prototipo, messo a punto con il gruppo tedesco Huf (specialista nei sistemi di controllo della pressione), è già stato proposto ad alcune case automobilistiche, e potremmo vederlo su strada entro due o tre anni (probabilmente su una sportiva “made in Europe”).
 
 
LE NOVITÀ PER “OGGI” - A fianco a questi prototipi, il gruppo americano ha portato a Ginevra i nuovi Goodyear EfficientGrip Suv, pneumatici con bassa resistenza al rotolamento (classe energetica B sull’etichetta) e presto in commercio. Sempre per le suv, la gomma sportiva Eagle F1 Asymmetric Suv, che punta su prestazioni e bassi consumi, proprio come l’EfficientGrip Performance, pensato per le berline piccole e medie. In casa Dunlop, invece, è la sportività a dominare, con diversi pneumatici omologati per le Mercedes AMG, come lo Sport Maxx RT destinato alla CLA 45 AMG.


Aggiungi un commento
Ritratto di Chromeo
11 marzo 2014 - 18:48
Mi piace moltissimo
Ritratto di lionclub333
13 marzo 2014 - 09:39
non penso proprio che le case costruttrici di auto affidino la propria tecnologia' inerente ABS ed ESP ad un banale microchip! ...secondo,se foro "mezza" gomma quanto costera' sostituirne una intera?Si dovra' sostituire tutta o mezza?e' 100 volte meglio una run flat Bridgestone ...