NEWS

Google non pensa a produrre auto

29 ottobre 2015

Secondo l'ad della Continental, Google mira solo ad ampliare l’uso di Internet in automobile.

Google non pensa a produrre auto
CONTROCORRENTE - Con una analisi lucida e argomentata, Elmar Degenhart - amministratore delegato della Continental, colosso tedesco della componentistica per auto - ha smontato le ipotesi che vogliono Google interessato a diventare produttore di automobili, nonostante abbia realizzato un prototipo a guida autonoma (foto sopra, qui per saperne di più). Il manager ha espresso la sua opinione/previsione nel corso di un’intervista rilasciata all’agenzia giornalistica tedesca DPA.
 
OBIETTIVI DI CRESCITA - Dagenhart argomenta il suo orientamento con statistiche relative all’uso di Internet e agli spazi di allargamento di tale uso proprio legati all’automobile. Rendere agevole e diffondere Internet sulle automobili significa creare per Google un nuovo grande bacino di business e allargare così il suo giro di affari. Ma non solo: “Google cerca di espandersi in altri campi di business perché deve continuare a crescere. E si interessa all'auto perché la vede come fonte di dati e informazioni” ha detto Degenhart.
 
CONTI ALLA MANO - Il manager della Continental argomento la sua visione con numeri eloquenti relativi al rapporto tra Internet e l’automobile “Tre miliardi di utenti Internet, che sono in linea in media per 3 ore al giorno ciascuno Ha affermato Degenhart - fanno 9 miliardi di ore di utilizzo giornaliero. Se consideriamo un miliardo di veicoli esistenti al mondo, guidati in media per un'ora al giorno, il tempo dedicato a Internet potrebbe quindi crescere di un miliardo di ore al giorno. Ma anche una parte limitata di questo mercato sarebbe interessante per i giganti di Internet”.
 
UN SOGNO - Le parole di Degenhart sono significative perché provengono dal capo di una azienda che già fornisce alla Google componenti per la sua auto a guida autonoma, già in fase di sviluppo. Va però anche detto che lo stesso capo della Continental raffredda gli entusiasmi per la guida autonoma sostenendo che immaginare di avere auto che si guidano da sole, o senza freno e acceleratore per le strade di New York è fantascienza: “le condizioni del traffico nei contesti come quello della “Grande Mela” sono troppo complessi e imprevedibili per attuare la guida autonoma”.
Aggiungi un commento
Ritratto di SINISTRO
29 ottobre 2015 - 11:33
3
E ti credo, chi se le compra ste robe....
Ritratto di francu
29 ottobre 2015 - 11:42
che cose e' una isetta rivalta o una isetta bmw
Ritratto di Flavio Pancione
29 ottobre 2015 - 11:46
7
Qui sopra non hanno nemmeno capito che é semplicemente un laboratorio viaggiante
Ritratto di SINISTRO
29 ottobre 2015 - 12:44
3
Mai dai, non si può nemmeno scherzarci un pò su..... saputello!
Ritratto di Flavio Pancione
29 ottobre 2015 - 13:22
7
Magari sapessi tutto :) non starei studiando distraendomi qui sopra
Ritratto di mirko.10
29 ottobre 2015 - 12:24
2
orecchie a sventola occhietti e nasino, che cariiinaaaaa!!!!
Ritratto di anarchico2
29 ottobre 2015 - 12:46
Non credo che Google abbia problemi a dotare di guida autonoma qualsiasi auto, produrre auto a motore o elettriche è alla portata di molte piccole case. Credo che se non lo farà sarà per aver valutato che non rende.
Ritratto di AMG
29 ottobre 2015 - 15:14
Ovviamente la notizia non è si può reputare certa al 100%, specialmente dopo vari avvenimenti che hanno fatto supporre il contrario. Io comunque ero avverso a questa idea per svariati motivi quindi se lasciano stare già in partenza tanto meglio.
Ritratto di Subaru_Impreza
29 ottobre 2015 - 16:36
Mi sembra una gran bella notizia per gli appassionati... non tanto che la Apple non produrrà vettura, quanto il fatto che finalmente qualcuno si è accorto che la guida autonoma è fantascienza (forse al di fuori dell'autostrada).
Ritratto di MatteFonta92
29 ottobre 2015 - 18:00
3
Direi che è un grosso sospiro di sollievo! Non tanto per l'auto in sé (la vettura in foto, per quanto brutta, era solo un prototipo esemplificativo e pertanto fine a se stesso), quanto per la conferma che la tanto decantata guida autonoma non diventerà realtà... almeno nel prossimo futuro.
Pagine