NEWS

Green Pass per i trasporti: obbligatorio sui treni a lunga percorrenza e navi

Pubblicato 05 agosto 2021

Il Governo ha deciso: nella bozza del Decreto Legge si stabilisce la necessità di portare con sé il documento anche in viaggio dal 1° settembre 2021.

Green Pass per i trasporti: obbligatorio sui treni a lunga percorrenza e navi

DAL 6 AGOSTO - Il Green Pass, il documento che viene rilasciato quando si è ricevuta almeno una dose di vaccino anti-Covid da 15 giorni, si è negativi a un test nelle 48 ore precedenti o si è guariti da meno di sei mesi, è destinato a diventare quasi indispensabile da qui in avanti. A partire dal 6 agosto 2021, infatti, diventa necessario portarlo con sé per accedere ad esempio a ristoranti e bar al chiuso, matrimoni, cinema, teatri, spettacoli al chiuso, palestre e centri benessere. Il suo utilizzo diventerà però ancora più ampio dal mese di settembre proprio per cercare di garantire gli spostamenti in sicurezza per tutti ed evitare così che possa esserci un’ulteriore risalita dei contagi. Il governo, infatti, punta a renderlo obbligatorio anche nei viaggi grazie a un apposito decreto legge che sta per essere varato. 

IL GREEN PASS IN VIAGGIO: QUANDO SERVE - Secondo la bozza del dl stilato dal Consiglio dei Ministri, la Certificazione Verde (o Green Pass) diventerà necessaria anche prima della partenza per un viaggio. A partire dal 1° settembre 2021, infatti, chi non ne è in possesso non avrà la possibilità di salire su navi e traghetti interregionali, con l'esclusione dello Stretto di Messina, oltre che negli Intercity e nei Treni ad Alta Velocità. Non solo, il documento, che può essere scaricato sia in forma cartacea sia sullo smartphone, diventerà necessario anche sugli autobus che collegano più di due Regioni.

NON SUI MEZZI PUBBLICI - Non è invece previsto alcun obbligo per quanto riguarda treni regionali, tram e metropolitane, i mezzi che quotidianamente vengono utilizzati da milioni di persone per raggiungere la propria sede di lavoro o di studio. Questa decisione, inevitabilmente, è destinata a fare discutere proprio perché questi sono considerati luoghi a rischio contagio a causa del numero di persone presenti soprattutto nelle ore di punta. Riuscire a controllare chi è in regola in queste situazioni diventa però piuttosto difficile ed è per questo che almeno per ora si potrà continuare a comportarsi come accaduto in questi mesi difficili. 





Aggiungi un commento
Ritratto di DigitalHunter
5 agosto 2021 - 22:19
Attendo impazientemente le perle sublimi di Gasolone ed affiliati. Divertitevi, questo è il vostro articolo
Ritratto di Collie
14 agosto 2021 - 15:59
Mah non so... qua ognuno dice un po' la maledetta Sindone che vuole
Ritratto di Collie
14 agosto 2021 - 16:02
so... qua ognuno dice un po' la maledetta sindone che vuole
Ritratto di Road Runner Superbird
5 agosto 2021 - 22:54
Dovrebbero fare un green pass anche per gli incensurati, così spingerebbero la gente a non delinquere e si terrebbero alla larga i criminali, magari anche metal detector invece dei termometri e telecamere con riconoscimento facciale anziché a infrarossi.
Ritratto di Autolive
7 agosto 2021 - 01:45
Hai troppa voglia di evadere per volere queste restrizioni anche per te... furbo!!
Ritratto di Oxygenerator
6 agosto 2021 - 08:53
Capisco che possa essere difficoltoso farlo anche per i mezzi cittadini, peró effettivamente stona un po, che non si facciano almeno dei controlli random, come per i biglietti. Oppure, soluzione troppo costosa immagino, far leggere al lettore di tessere Atm, anche il QRcode del green pass.
Ritratto di bebbo
6 agosto 2021 - 09:49
Molto curioso di vedere come si evolverà la cosa sotto diversi aspetti che vanno dalla questione controllo, all'efficienza sul mantenere bassa la diffusione del virus, ecc.ecc. Speriamo nel meglio possibile e che con ancora un po' di sacrifici ce ne usciamo quanto prima.
Ritratto di Volpe bianca
6 agosto 2021 - 09:53
Mi sembra giusto, per entrare in un ristorante con 50 coperti o in un bar con 20 persone ci vuole il green pass, mentre in un autobus stracolmo di gente o in un centro commerciale con 3000 persone no. Sicuramente verranno assiduamente controllati e multati bar, ristoranti, palestre ecc mentre altrove anarchia totale. Polizia e Carabinieri è meglio che si dedichino alla sicurezza delle nostre città che è molto più importante
Ritratto di GianEnri
6 agosto 2021 - 09:58
In un ristorante per mangiare dobbiamo toglierci la mascherina, negli autobus e nei centri commerciali è obbligatorio metterla.
Ritratto di Volpe bianca
6 agosto 2021 - 10:15
@GianEnri certo, ma tra stare in un autobus stracolmo di gente con la mascherina o in un ristorante con poca gente distanziata che si abbassa la mascherina per mangiare, io sinceramente mi sentirei più tranquillo al ristorante....
Pagine