Hispano Suiza Carmen, l’elettrica ispirata dalle classiche

08 marzo 2019

Il Salone di Ginevra 2019 segna il ritorno dello storico marchio Hispano Suiza con una hypercar elettrica dalle forme molto particolari.

Hispano Suiza Carmen, l’elettrica ispirata dalle classiche

TORNA DAL PASSATO - Il Salone dell’auto di Ginevra ha visto il ritorno della Hispano Suiza, una delle aziende automobilistiche che hanno contribuito a scrivere la storia dell’auto, che ha presentato una supercar elettrica. La Hispano-Suiza (che in spagnolo significa "Ispano-Svizzera"), una delle più note aziende automobilistiche spagnole, attiva dal 1904 al 1938, ha infatti mostrato al pubblico la Carmen, granturismo a batteria che riprende il nome del nipote del fondatore, Carmen Mateu. La Hispano Suiza Carmen si presenta come una vettura con un design ispirato alla Dubonnet Xeni, una delle eleganti e lussuose vetture realizzate nel 1938 dal produttore spagnolo.

DESIGN CLASSICO TECNICA MODERNA - Le forme della Hispano Suiza Carmen, biposto lunga 4,73 metri e larga 2,04 metri, con un passo di 2,8 e altezza di 1,24 metri, sono dirompenti ed in grado di rievocare i modelli del passato della casa spagnola. Basta infatti notare i passaruota anteriori, staccati dal resto della carrozzeria, oppure le ruote posteriori carenate, segni incontrovertibili che l’azienda ha voluto disegnare un’auto in grado di intercettare un pubblico molto particolare. Dal punto di vista tecnico presenta un telaio monoscocca in fibra di carbonio realizzato artigianalmente. I due motori elettrici posteriori saranno invece realizzati dalla QEV Technologies, partner di produzione dell’azienda che ha sede a Barcellona e che può contare su una solida esperienza in Formula E e altri marchi di supercar. I due motori elettrici accoppiati alla batteria da 80 kWh con tecnologia a 750 V, spingono la vettura da 0 a 100 km/h in tre secondi, con una velocità massima di 250 km/h. L’autonomia dichiarata è di 400 km.

MADE IN SPAIN - La continuità con il passato la possiamo trovare anche negli interni dove si alternano materiali come pelle, Alcantara, carbonio, legno e alluminio, ad un moderno sistema multimediale con display da 10,1 pollici ed a comandi di tipo classico. La Carmen è progettata, sviluppata e fabbricata a Barcellona; verrà prodotta in 19 esemplari che avranno un prezzo di 1,5 milioni di euro. Attualmente di Hispano Suiza esistono due marchi, uno spagnolo e uno svizzero. Ed è tuttora in atto una diatriba giudiziaria tra questi due pretendenti. Nello specifico, la Hispano Suiza Carmen è la versione spagnola del marchio, infatti è stata progettata dal Grup Peralada e Miguel Suqué Mateu, pronipote del fondatore e presidente della Hispano Suiza Fábrica de Automóviles. 





Aggiungi un commento
Ritratto di Gwent
8 marzo 2019 - 11:37
2
Certe forme non possono essere replicate, devono necessariamente restare nel passato, anche la citroen DS o la E-Type in trasposizione moderna perderebbero molto del loro fascino. È molto più facile rendere contemporanee le linee anni 70 come dimostrano le varie BMW Hommage, la M1 hommage era davvero perfetta e meravigliosa cosi come la CSL hommage, davvero un peccato che BMW non ne faccia una gamma esclusiva come ha fatto con le "i". Quanto all'elettrico mi sto ricredendo, come ha fatto notare Toyota, tra pochi anni l'offerta di elettriche sarà nettamente superiore all'effettiva richiesta. Questo naturalmente imho e con rispetto parlando. Un saluto. Gwent.
Ritratto di 82BOB
8 marzo 2019 - 12:02
Qualche anima buona resusciterà mai Isotta Fraschini, per esempio?
Ritratto di Giuliopedrali
8 marzo 2019 - 12:50
Per l'Isotta Fraschini, ma speriamo anche Itala, Cisitalia o Delage, NSU o Packard, per l' Inghilterra la lista sarebbe infinita, da Austin a Riley, forse i cinesi come hanno già risciuscitato MG o Borgward per esempio. Questa Hispano Suiza secondo me è decisamente la reginetta del Salone dal punto di vista dell'esclusività assoluta. Cioè se avessi i miliardi e dovessi sceglierne una, prenderei questa.
Ritratto di bellaguida
8 marzo 2019 - 15:57
Mi accontenterei se resuscitassero lancia...
Ritratto di ziobell0
8 marzo 2019 - 14:55
sgorbio
Ritratto di Giuliopedrali
9 marzo 2019 - 09:25
In ogni caso questa Hispano è l'auto più esclusiva di Ginevra, più di Pininfarina (stupenda) e Bugatti costosa perchè unico esemplare, la più bella forse è la coupè Piech nella sua semplicità e le più interessanti anche se ancora prototipi la piccola Fiat e l'Alfa.
Ritratto di nik66
11 marzo 2019 - 09:54
bellissima, ma non avrei carenato le ruote posteriori, almeno secondo me
Ritratto di Giulio Menzo
28 luglio 2019 - 08:48
2
Anche secondo me