NEWS

La Honda elettrica per la Pikes Pikes

20 giugno 2016

Il bolide della Acura, ispirato alla Honda NSX, impiega quattro motori elettrici e si candida alla vittoria nella categoria riservata alle auto elettriche.

La Honda elettrica per la Pikes Pikes

NUOVA ESTETICA - Lo schema ibrido della Honda NSX, che negli Usa è venduta con il marchio Acura, è fra i più evoluti e tecnologici oggi sul mercato: si avvale di un motore benzina a 6 cilindri e impiega tre moduli elettrici, che assicurano una potenza combinata pari a 575 CV. I tecnici della casa giapponese vogliono oggi dimostrare la flessibilità di questa meccanica e ne presentano oggi una versione evoluta, solo elettrica, che verrà portata all’esordio da un bolide impegnato nella gara in salita Pikes Peak International Hill Climb: l’automobile si chiama EV Concept e riprende l’estetica della NSX, ma adotta una serie di componenti aerodinamici necessari per rendere l’auto stabile anche quando affronta i veloci curvoni della gara statunitense, in programma domenica 26 giugno sulle pendici del monte Pikes Peak, in Colorado (Stati Uniti). Al volante della EV Concept ci sarà il pilota giapponese Tetsuya Yamano.

DUE UNITÀ DI CONTROLLO - L’evoluzione del sistema Super Handling All-Wheel Drive è priva del motore benzina, sostituito da quattro unità elettriche. Nuova è anche l’elettronica di gestione: l’auto di serie adotta una sola centralina Twin Motor Units, mentre la vettura da corsa ne utilizza due (una per asse) e gestisce in maniera più accurata la distribuzione della potenza sulle ruote, così da migliorare il comportamento su strada alle velocità più sostenute. La Acura, che fa parte del gruppo Honda, non ha rivelato per il momento i valori di potenza e coppia, annunciando però che i cavalli a disposizione saranno il triplo di quelli dichiarati per la vettura del 2015, realizzata sulla base di una meno competitivi Honda CR-Z. Questo perché la Acura EV Concept partecipa nella categoria Electric Modified, una di quelle in cui le vetture raggiungono velocità più elevate.

LA GARA - La Pikes Peak International Hill Climb si svolge lungo un impegnativo percorso in salita di 20 chilometri, composto da 156 curve, che si arrampica sulle pareti di un massiccio fra i più elevati delle Montagne Rocciose. La pendenza media è nell’ordine dei 7 chilometri e raggiunge il 10,5%. Fra le imprese più memorabili citiamo quelle di Ari Vatanen e Sebastien Loeb, capace di stabilire (all’esordio) il record assoluto.

Honda NSX
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
170
38
13
8
10
VOTO MEDIO
4,5
4.464435
239
Aggiungi un commento
Ritratto di Racing75
21 giugno 2016 - 09:03
Ma basta con ste macchinine elettriche, ma la vogliamo finire con sti giocattoli? Tanto l'elettrico NON è il futuro, son tutte balle colossali! Come ampiamente dimostrato inquina di più (batterie, ricariche, litio...), non conviene economicamente e non piace a nessuno, se non a qualche "fissato". Siamo nell'era del petrolio, mettiamoci l'anima in pace e finiamola di "sognare" a occhi aperti. Quindi per favore basta chiacchere con questi giocattoli e torniamo ad avere macchine sportive SERIE, un bel V12 altro che elettrico...
Ritratto di basti73
21 giugno 2016 - 11:14
E secondo te allora quale sarebbe il futuro? I carburanti fossili? Anche io preferisco il rombo di un V8, V10 e V12, ma suvvia, siamo realistici. I motori a combustione interna si basano su una tecnologia vecchia di 100 anni.
Ritratto di Racing75
21 giugno 2016 - 11:25
I motori elettrici ci sono da 150 anni!!! Che tecnologia sarebbe scusami? E' nato sui treni sul finire dell'800, capirai che grande evoluzione! Il petrolio è ancora abbondante e anche se i motori a combustione inquinano, lo fanno sempre meno dei veicoli elettrici, leggi gli studi che fanno! Le batterie inquinano e su vasta scala sono impensabili, per la ricarica dei veicoli hai bisogno di consumare ancora più combustibile fossile di quello che bruciamo oggi, la corrente elettrica per la ricarica la ottieni al 90% sfruttando il petrolio, dunque cosa cambia? Che aggiungi al normale inquinamento anche quello delle batterie! Sono favolette messe in piedi per moda, ovvio che qualcuno ci lucra. Ma passata la moda (ricordo l'idrogeno negli anni 90) finirà tutto nel dimenticatoio. Non abbiao ancora una valida alternativa ai motori a combustione, e finchè c'è petrolio (tantissimo) ne avremo per decenni, mettiamoci l'anima in pace...
Ritratto di v8sound
21 giugno 2016 - 20:42
Quoto
Ritratto di Fox Populi
8 luglio 2016 - 22:08
Che poi, rimanendo sul tema dei motori a scoppio, avoglia ad alternative... c'è il bioetanolo (in brasile lo usano e rappresenta il 20% del carborante utilizzato) e il biodiesel ricavato dalla raffinazione dell'olio esausto (d'altra parte i primi diesel andavano a...olio!) ;)
Ritratto di BenYorke
21 giugno 2016 - 15:42
Bèh "gli studi che fanno" sembrano un po' forvianti, che poi vorrei sapere chi li commissiona SHELL o ENI? Se si è obbiettivi non si può affermare che un motore a combustione inquina meno di uno elettrico. Caso mai si può affermare che produrre e smaltire batterie per macchine elettriche inquina di più rispetto al ciclo di produzione del petrolio nelle sue diverse fasi per ottenere prodotti derivati tenuto conto inoltre dello smaltimento delle scorie. Ma ne siamo così sicuri?
Ritratto di White_Lion
21 giugno 2016 - 21:35
Un motore elettrico non ha emissioni mentre uno a combustione si. Il problema, come ha già sottolineato Racing75 è il modo con cui viene prodotta (e accumulata) l'energia che alimenta i motori elettrici. In Italia la maggior parte dell'energia elettrica prodotta proviene da centrali termoelettriche. Non c'è bisogno di ricorrere a degli "studi" che come giustamente affermi tu potrebbero essere fuorvianti, basta solo considerare tutta la "filiera" di produzione dell'energia e non solo quella che fa più comodo.
Ritratto di Alien90
21 giugno 2016 - 10:49
quest'auto sarà la nuova suzuki escudo per i prossimi gran turismo!
Ritratto di H-ROSSA無限
21 giugno 2016 - 12:38
1
Per la redazione di AlVolante, c'è un errore nell'articolo, in quanto avete scritto: "La Acura, che fa parte del gruppo Honda" La Honda non fa parte di un gruppo, e la Acura è il brand di lusso del marchio giapponese. Saluti.
Ritratto di White_Lion
21 giugno 2016 - 21:36
Per la redazione: in questa frase "La pendenza media è nell’ordine dei 7 chilometri e raggiunge il 10,5%" che qualcosa che non quadra.