NEWS

Scuse della Hyundai per uno spot

29 aprile 2013

Lo spot della Hyundai che ironizzava sul suicidio ha ottenuto un mare di critiche ed è stato ritirato.

Scuse della Hyundai per uno spot

BOOMERANG - Non succede spesso, ma ogni tanto capita che le pubblicità abbiano un effetto negativo su chi le promuove. Succede quando qualcosa dello spot urta qualche sentimento o principio avvertito a livello di massa ma non adeguatamente considerato dal creativo pubblicitario autore dello spot. In questi casi l’azienda committente della pubblicità viene vista come la responsabile di tutto e su di essa si scaricano gli strali dei contestatori dello spot incriminato. L’ultimo caso del genere è successo in Gran Bretagna e ha per protagonista la Hyundai.

INQUINAMENTO MENTALE - Uno spot realizzato per promuovere l’impegno della casa coreana in materia di auto rispettose dell’ambiente (video qui sotto) mostrava un aspirante suicida che voleva farla finita ricorrendo ai gas di scarico dell’auto su cui era seduto. Senonché l’auto in questione è una Hyundai a emissioni zero e dunque il tentativo suicida fallisce. E questa è stata la grande trovata del creativo, cui evidentemente non ha mai avuto occasione di considerare il suicidio nella sua tragicità.
 
LE REAZIONI - La cosa ha suscitato ampie critiche, con l’accusa alla Hyundai di insensibilità. La reazione negativa si è accentuata quando proprio un pubblicitario londinese ha lanciato in Internet con cui ha reso pubblico il suo sconcerto nel vedere il filmato, in quanto gli ha ricordato il suicidio del padre commesso proprio con le modalità evocate dallo spot quando lui aveva cinque anni.
 
LE SCUSE - Da parte della Hyundai e della agenzia che ha realizzato lo spot sono poi arrivate le scuse e la decisione di ritirare il filmato. Non è dato a sapere se dopo l’episodio è prevalsa la preoccupazione su che cosa fare per rimediare alle conseguenze negative per il marchio. Sperando che nella mente di qualche estremista della pubblicità non abbia prevalso il ragionamento: “l’importante è che se ne parli”.
 
Di seguito una precisazione della Hyundai. "Il video è stato prodotto e postato su Youtube, per un solo giorno, dall'agenzia di pubblicità Innocean Worldwide Europe, al fine di valutare il riscontro di un pubblico selezionato sull’idea di utilizzare la figura dell’iperbole per raccontare i vantaggi di un prodotto senza alcun fine commerciale".
VIDEO
loading.......
Aggiungi un commento
Ritratto di IloveDR
29 aprile 2013 - 12:11
4
delle opere d'arte...più belli e simpatici del programma che interrompevano...spot Fiat Uno (...Tutto il resto è relativo!), spot Citroen Visa (ehi Gringo...),spot Fiat Panda (Chiambretti), spot Peugeot 206 (enfant terrible), VW Polo (Totti e la Roma). Ultimamente sono autocelebrativi, arroganti,
Ritratto di ilovemultijet
29 aprile 2013 - 18:09
2
anche quelli della prima panda (se non ci fosse bisognerebbe inventarla) della golf 5 con i vari miti quali marylin,bruce lee ed altri,della stilo multijet 140 cv (l'uomo nudo che si metteva a correre in un campo da calcio brasiliano) della punto 1.3 multijet ( c'è in giro qualcosa di piccolo e molto potente) delle alfa 156 sportwagon (con catherine zeta-jones) e 159 (il cuore ha sempre ragione),della citroen c4 transformer. e sicuramente ne sto scordando molti altri..questo spot hiunday è davvero offensivo...gli spot ironici ed emozionali funzionano sempre, ma ultimamente se vedono ben pochi
Ritratto di AyrtonTheMagic
30 aprile 2013 - 14:46
2
dove al semaforo il ciclista si appoggiava sul cofano e al terzo tentativo l'autista faceva la retro facendolo cadere! Mi cappottavo dal ridere.. anche se pure quella creò delle lamentele. Ma questa è terribile
Ritratto di Giuss
30 aprile 2013 - 12:41
E quella sempre della Fiat dove la ragazza al telefono dice <<assì? allora sai cosa ti dico? che adesso esco e vado col primo che incontro!>> e il vicino davanti alla sua porta coi guanti dei piatti<<Buonaseeeera!>> XD troppo bella!
Ritratto di Porsche
29 aprile 2013 - 12:17
Vergognoso !!!
Ritratto di Marcopazzo
29 aprile 2013 - 12:41
non è detto che voleva suicidarsi, stava solo testando se la sua auto aveva emissioni nocive......
Ritratto di trap
29 aprile 2013 - 12:44
Ritengo che gli unici ad avere un problema siano coloro che criticano. Non sono in grado di prendere atto dell'esistenza del suicidio? Comunque ricordo uno spot (non ricordo se Audi o Bmw) in cui si metteva in risalto le basse emissioni inquinanti mostrando che la benzina si esauriva prima che il suicidio avvenisse.
Ritratto di Williams
29 aprile 2013 - 12:48
Sciacalli, è ora di finirla. Oggi la pubblicità la fanno sempre con questo tipo di metodi, c'è sempre un'ironia chiassosa e cinica. Ad ogni ora che si accende la tv si trovano esempi come questo. Ah secondariamente, una cosa che ho notato è che per queste cose usano sempre la figura di un uomo, mai una donna.
Ritratto di bravehearth
29 aprile 2013 - 13:11
:-|
Ritratto di Franchigno
29 aprile 2013 - 17:00
Una FIAT moriva anche senza fumi....he he.
Pagine