NEWS

Con il Perfecty Keyless della Bosch la chiave è nello smartphone

19 dicembre 2018

La Bosch propone un dispositivo che consente l’apertura dell’auto senza chiave più sicuro dei normali “keyless”.

Con il Perfecty Keyless della Bosch la chiave è nello smartphone

PIÙ SICUREZZA - I sistemi di accesso a bordo senza chiave, i cosiddetti keyless, sono molto apprezzati dagli automobilisti, visto che permettono di sbloccare la serratura delle portiere di un'auto senza togliere la chiave dalla tasca: basta avvicinarsi e la chiave viene riconosciuta automaticamente. A fronte di questa comodità non sempre corrisponde una sicurezza elevata, dato che i ladri più abili sono in grado di copiare distanza il segnale radio creando in pochi secondi un duplicato della chiave originale (qui per saperne di più). La Bosch sembra aver trovato una soluzione per questo problema: è nato quindi Perfectly Keyless, un sistema da montare come primo equipaggiamento, che ha le stesse funzioni dei normali keyless ma dovrebbe rivelarsi più sicuro.

CHIAVE VIRTUALE - Perfectly Keyless della Bosch funziona grazie alla connettività bluetooth del telefonino, sensori a bordo della vettura e ad una centralina di controllo, che capta il segnale dello smartphone e controlla che vi sia una corrispondenza prima di sbloccare le serrature. L'auto non si apre però dopo aver riconosciuto il telefonino associato, perché ha bisogno di una chiave virtuale, salvata all'interno di un'applicazione da installare sugli smartphone abbinati. I dati vengono confrontati da un server in rete e se combaciano fanno scattare la serratura. Con questo sistema, in altri termini, si viene a creare un doppio controllo di sicurezza: uno fa riferimento ai codici dell'app, l'altro allo smartphone.

COMODO PER GLI AUTONOLEGGI - Per il Perfect Keyless la Bosch non ha scelto la tecnologia di trasmissione dei dati NFC, la stessa utilizzata da alcuni servizi di car sharing, perché meno sicura e perché altrimenti il telefonino andrebbe avvicinato a pochi centimetri dall'auto, perdendo quindi una delle maggiori comodità dei sistemi keyless, ovvero quella di tenere la chiave in tasca e far aprire le portiere mentre ci si avvicina. In caso di furto o smarrimento del telefonino è possibile inibire a distanza il funzionamento di Perfect Keyless, che opera su telefoni diversi (purché ognuno abbia la chiave virtuale), quindi si possono trasferire i dati di accesso per sveltire ad esempio il ritiro di un'auto: comodo per le famiglie, le società e gli autonoleggi, dove ogni guidatore può far partire l'auto senza aver bisogno di una chiave fisica.



Aggiungi un commento
Ritratto di FOXBLACK
19 dicembre 2018 - 20:30
Attenzione a non rimanere con telefono scarico. ......altrimenti so cavoli aprire l auto. ...
Ritratto di ilpellegrino
20 dicembre 2018 - 10:53
Spero che in quel caso funzioni la chiave "reale"...
Ritratto di andrea999
22 dicembre 2018 - 00:19
A parte che se ti devi portare appresso la chiave normale quella sullo smartphone non serve a nulla se non ad introdurre un ulteriore mezso di intrusione, ma tra un po' manco al cesso senza un'apposita APP ?