NEWS

Incidente a Schumacher: la situazione è critica

30 dicembre 2013

Sono gravi le condizioni del sette volte campione del mondo di Formula 1, caduto sciando domenica.

Incidente a Schumacher: la situazione è critica
DESTINO BEFFARDO - Come un film che gioca con i colpi di scena, la storia di Michael Schumacher ha riservato un nuovo capitolo, un terribile capitolo. Dopo aver giocato con il rischio per 307 gran premi di Formula 1, cioè quasi 100 mila chilometri, senza contare quelli delle prove e dei test, a tendere un terribile tranello al pilota è stata la neve. In seguito alla caduta in cui è incappato sciando domenica 29, il sette volte campione del mondo si ritrova in situazione critica sintetizzata dalla raggelante frase dello staff medico dell’ospedale di Grenoble dove Schumy è ricoverato: “impossibile fare una previsione sulla sopravvivenza”.
 
SITUAZIONE GRAVE - Il quadro clinico è stato illustrato in una conferenza stampa dei medici: “lesioni diffuse e serie, ipertensione intra-cranica, ematomi e contusioni cerebrali, oltre a un edema cerebrale”. L’urto è avvenuto nella parte destra della testa, distruggendo il casco di protezione che Schumy indossava.
 
OPERATO AL CERVELLO - Schumacher è stato operato al cervello una prima volta già nella serata di domenica, con un intervento durato tre ore; poi pareva fosse stato decisa un’altra operazione, ma stamane è stata smentita. Viene però sottolineato che a Grenoble è arrivato da Parigi il professore Gérard Saillant, direttore dell’Istituto del cervello e del midollo spinale di Parigi. Saillant prima dell’attuale incarico è stato capo del servizio ortopedico e traumatologico di un importante ospedale parigino. La cosa fa pensare che non sia esclusa la possibilità di un secondo intervento. 
 
PARTECIPAZIONE - Tutto il mondo delle corse è scioccato e in ansia per le sorti del campionissimo tedesco. L’ex pilota di Formula 1 Olivier Panis, che vive a Grenoble, è stato tutta la notte presso l’ospedale della città alpina, anche se non gli è stato permesso di vedere Schumy. Nella notte sono arrivati a Grenoble anche Jean Todt (oggi presidente della Fia) e Ross Brawn (quest’anno team manager Mercedes), cioè i due uomini che hanno diretto la Scuderia Ferrari negli anni in cui il pilota tedesco ha vinto i campionati del mondo negli anni dal 2000 al 2004.
Aggiungi un commento
Ritratto di lollo76
30 dicembre 2013 - 12:59
1
ce l'ha nel sangue anche sui sci andava a "tromba" incrociamo le dita x schummi che tanto ha dato alla ferrari e a l'immagine dell'italia tanto offuscata da quei porci che ci comandano ci dovevano essere loro al suo posto!
Ritratto di Strige
30 dicembre 2013 - 13:05
Chi ha visto l'incidente ha detto che schumy si era messo davanti al figlio per farlo rallentare e poi fermarlo, il problema è che ha perso l'equilibrio sulla neve fresca ed è caduto. Sinceramente non so più che pensare.
Ritratto di Flavio Pancione
30 dicembre 2013 - 13:08
7
l'ironia della sorte qui, con tutte le sicurezze che vogliamo in F1, e magari anche se statisticamente e quindi razionalmente non è poi lo "sport" più pericoloso . Della F1 riman sempre quella sensazione di rischio-vita, eppure ha trovato guai seri in un'altra situazione ben più "amatoriale".
Ritratto di Chromeo
30 dicembre 2013 - 13:19
Questa la deve vincere per forza
Ritratto di PariTheBest93
30 dicembre 2013 - 19:41
3
Infatti e condivido il tuo pensiero degli stronzi che ne avevano già annunciato la morte su FB, con apposite pagine solo per ottenere i like -.-
Ritratto di fedex
30 dicembre 2013 - 13:34
Forza Michael non mollare
Ritratto di Rav
30 dicembre 2013 - 13:36
2
Non sono mai stato un suo accanito fan ma non se lo merita questo fattaccio! Forza, spero che tu ce la faccia perchè per un incidente così assurdo non si può perdere la vita. Forza Shumi! In questi due giorni ho letto commenti di sciocchi in vari siti, io credo che indipendentemente dalla simpatia o meno che si prova per una persona si debba sperare per una guarigione per lui e per la sua famiglia. Il tifo è una cosa, l'umanità è un'altra.
Ritratto di onavli§46
30 dicembre 2013 - 13:48
che il destino è beffardo ed imprevedibile in ogni momento della vita di ogni persona. Schumy, grandissimo pilota di F1,, che praticamente con la Sua professione sportiva, ha trascorso buona parte della Sua vita oltre i 3OOkm/h, per una pur rovinosa caduta dagli sci, rischia letteralmente la propria vita. Un grandissimo augurio di tutto cuore a Michael Schumacher, affinchè possa vincere questa gara con la morte per vivere ancora la propria vita..
Ritratto di Beppe74
30 dicembre 2013 - 13:59
Schumacher che dire .... il pilota più vittorioso di sempre, magari non simpaticissimo (ma a volte in F1 alcune restrizioni caratteriali vengono imposte dal sistema) il pilota più vittorioso di sempre con la Ferrari...un grosso abbraccio .... vinci anche questa gara Abitando nei dintorni di Monza sentendo il rombo di una F1 quante volte mi hai attirato al "parco" ad aspettare il tuo passaggio alla prima variante.....attendo di rivederti a Monza e non fare scherzi. Forza campione.............
Ritratto di Merigo
30 dicembre 2013 - 14:28
1
Le ultimissime notizie dicono che Michael Schumacher è stato nuovamente operato e che non è al momento dato sapere né se si salva né se in questo caso riporterà menomazioni permanenti. In pietà di Dio, mi permetto dire che se il salvarsi volesse dire rimanere gravemente menomato gli auguro, come lo augurerei a chiunque nelle Sue condizioni, di passare da una bella sciata in neve fresca alla morte senza risvegliarsi.
Pagine