Italdesign DaVinci: una berlina, due volti

07 marzo 2019

Omaggio al genio di Leonardo Da Vinci, la concept dell'Italdesign è elettrica ma è sviluppata per ospitare anche un V8 endotermico.

Italdesign DaVinci: una berlina, due volti

UNA GRAN TURISMO CLASSICA - La Italdesign ha presentato al Salone di Ginevra la concept DaVinci, una berlina sportiva elettrica che potrebbe anticipare la produzione in piccola serie. La Italdesign DaVinci ha un carattere marcatamente sportivo e vanta un design raffinato ed elegante. Il prototipo è lungo 498 cm e largo 212 cm e permette di ospitare comodamente quattro passeggeri. Il Centro Stile Italdesign ha impostato il progetto della DaVinci  optando per scelte tecniche e stilistiche sobrie e razionali, affinché il prototipo si prestasse quanto più possibile ad una produzione in serie senza significativi stravolgimenti. Fanno eccezione alcuni accorgimenti che la contraddistinguono, tra cui le portiere con apertura ad ali di gabbiano, che consentono l’accesso all’auto ai passeggeri della fila anteriore e posteriore contemporaneamente, le appendici aerodinamiche laterali, i fanali posteriori dal design a sei petali che formano il contorno esagonale, e pochi altri particolari.
 
DESIGN SOBRIO E RAZIONALE - La Italdesign DaVinci è stata progettata e sviluppata interamente nella sede di Moncalieri, in Italia. Nella parte anteriore dell’auto balza subito all’occhio il sistema di convogliamento dell’aria realizzato sul cofano; non dovendo inserire la tradizionale griglia del radiatore, dato che la vettura è elettrica, gli ingegneri hanno potuto realizzare una grande presa d’aria integrata sulla parte centrale del paraurti, che si frappone tra le due laterali posizionate alle estremità. È presente uno splitter in tinta scura dalle dimensioni generose, opportunamente progettato per incrementare la tenuta di strada della DaVinci. Nella parte posteriore del prototipo è subito evidente il richiamo esplicito alla tradizione italiana delle vetture Gran Turismo, caratterizzate da una coda tronca che coniuga un design elegante e doti aerodinamiche. Lo spoiler attivo collocato al di sopra dei fanali posteriori è in tinta con la carrozzeria e si caratterizza per un design affusolato.

INTERNI RAFFINATI - La concept Italdesign DaVinci vanta interni realizzati con la massima cura grazie all’impiego di materiali di pregio e una particolare attenzione agli spazi, un valore aggiunto di non poco conto su una supercar. La plancia è rivestita in Alcantara ed è leggermente orientata a favore del guidatore; è presente un quadro strumenti digitale, un display collocato in posizione frontale rispetto al passeggero ed un terzo, il più grande, posizionato sopra il tunnel centrale, da cui è possibile gestire il comparto multimediale ed effettuare tutte le regolazioni del veicolo. La particolarità della plancia della Italdesign DaVinci è rappresentata dalla presenza di una superficie informativa illuminata sotto il rivestimento in Alcantara, nella parte centrale: emergono le icone relative ai vari tasti della strumentazione e l’indicazione della temperatura dell’abitacolo. Anche la parte posteriore del tunnel centrale della Italdesign DaVinci è caratterizzata dalla presenza dei comandi, integrati nel rivestimento, per la regolazione del climatizzatore per gli occupanti i sedili posteriori.  
    
DUE MOTORI ELETTRICI - La Italdesign DaVinci è equipaggiata con due motori elettrici, uno collocato sull’asse anteriore e uno sul posteriore; le batterie sono posizionate in una cavità appositamente progettata sul pianale. Gli ingegneri della Italdesign hanno comunque lavorato al progetto di una declinazione della DaVinci con motore endotermico e trasmissione meccanica. Le modifiche principali hanno coinvolto la piattaforma nella parte anteriore dell’auto, in cui dovrebbe trovare alloggiamento il propulsore, il tunnel centrale per ospitare la trasmissione e il giunto cardanico per la trazione integrale; l’abitacolo, comunque, non sarebbe snaturato in modo significativo. Il progetto della Italdesign DaVinci declinata in versione equipaggiata con motore endotermico prevede un motore 4 litri V8.

LE NUOVE PIRELLI P ZERO ELECT - La Italdesign DaVinci è equipaggiata con gomme Pirelli inedite, presentate anch’esse per la prima volta al Salone di Ginevra. La nuova gamma di pneumatici Pirelli reca la sigla “Elect” ed è stata sviluppata appositamente per le vetture elettriche e ibride plug-in. Tra le caratteristiche principali, i nuovi pneumatici vantano una bassa resistenza al rotolamento per massimizzare l’autonomia dell’auto, una riduzione del rumore di rotolamento e un grip notevole, caratteristica indispensabile per sostenere l’altissima coppia erogata dai motori elettrici, che si sprigiona sin dai bassi giri.





Aggiungi un commento
Ritratto di mika69
7 marzo 2019 - 16:11
mmmmm ci volevano i martinetti delle porte a scomparsa.
Ritratto di Fr4ncesco
7 marzo 2019 - 17:17
2
Molto bella ma poco Italdesign, sa di già visto e non propone niente di concettuale. Preferisco la Kangaroo della GFG Style.
Ritratto di Giuliopedrali
7 marzo 2019 - 18:30
Mi affascina anche a me di più GFG a sto punto.
Ritratto di neuro
7 marzo 2019 - 18:58
mi piace l'idea dell'ala di gabbiano singola per accedere sia all'anteriore che posteriore.
Ritratto di Dr.Torque
8 marzo 2019 - 10:09
La rigidità torsionale del telaio con quelle voragini di portiere... mah...
Ritratto di Giulio Menzo
27 luglio 2019 - 14:46
2
Bella ma meglio la GFG Kangaroo
Ritratto di NELLO NERO
31 marzo 2020 - 14:16
1
Bella da vedere stop. Auto soprammobile. Il movimento di apertura della "portiera" in altezza è la peggiore fruibilità di accesso al mezzo che un ingegnere potrebbe progettare. Auto uscita dalla penna non dalla testa.:... Inutili esercizi tecnologici ed estetici forse utili a ricevere finanziamenti da qualche casa produttrice......