NEWS

Iveco Vision il furgone del futuro

25 settembre 2014

La casa italiana Iveco ha presentato un concept di veicolo commerciale con trazione elettrica o ibrida e originali soluzioni per la gestione del carico.

Iveco Vision il furgone del futuro
GUARDANDO AL FUTURO - Presenza double face dell’Iveco al Salone del veicolo industriale e commerciale di Hannover: il sempiterno Daily è stato eletto “Van of the year 2015” mentre sullo stand della casa è esposto il concept Iveco Vision che non si limita a proporre forme avveniristiche ma contiene una nutrita serie di idee e congegni volti alla massima efficienza ed efficacia produttiva nel più attento rispetto dell’ambiente. Sotto il cofano dell’Iveco Vision c’è infatti un sistema che abbina la trazione elettrica con quella tradizionale derivante dal motore turbodiesel. L’idea è quella presentata due anni fa sotto il nome Dual Energy. L’Iveco Vision può infatti muoversi grazie al solo motore elettrico oppure attivando il sistema ibrido diesel-elettrico. 
 
SCARICHI “PULITI” - Nel primo caso le emissioni sono semplicemente zero, mentre nel secondo il “taglio” della CO2 emessa è del 25%. Con ciò l’Iveco prefigura un mezzo di trasporto che può svolgere adeguatamente l’attività porta-a-porta della distribuzione urbana delle merci, ma anche compiere i trasporti sulla lunga distanza. Ma il livello innovativo dell’Iveco Vision non si limita alla doppia soluzione per il motore, ormai non più una novità. I progettisti dell’Iveco hanno lavorato molto sugli aspetti del veicolo relativi al suo impiego, cioè la ricerca della migliore ed efficace gestione del carico. Un concetto affrontato su due piani. Il primo volto a semplificare e razionalizzare il lavoro (ergo: aumentare l’efficienza e la produttività del veicolo), il secondo mirante a rendere il veicolo il più adatto rispondente possibile alle necessità della sua mission, specialmente negli spostamenti in città. 
 
 
RICERCA SU PIÙ FRONTI - Il primo obiettivo è stato perseguito mediante innovativi dispositivi elettronici che rendono agevole il rapporto tra l’uomo e il mezzo, con capacità di riconoscere le merci trasportate e facilitarne lo smistamento e la distribuzione. Per la seconda esigenza l’Iveco ha fatto ricorso a originali soluzioni di design e progettazione che consentono un livello di visibilità mai raggiunto. Per  ciò che concerne la gestione del carico, l’Iveco Vision mette a disposizione un “cervellone logistico” che in pratica presiede alla organizzazione del lavoro di carico e distribuzione, grazie agli opportuni “lettori” dei colli. Ciò anche attraverso un tablet in grado di “dialogare” con l’elettronica di bordo.
 
MOTANTI TRASPARENTI - Le esigenze di visibilità si concretizzano invece con strutture in materiali trasparenti, come per i sorprendenti montanti anteriori che amplificano la già ampia superficie vetrata dell'Iveco Vision. E a rendere facili le manovre in retromarcia contribuisce la telecamera che rimanda le immagini su un display collocato sopra il parabrezza. Quasi sicuramente un Iveco Vision così come esposto ad Hannover non si vedrà mai, ma sicuramente le tante idee contenute e sperimentate nel concept saranno protagoniste sulle strade tra non tanto tempo. Perché è chiaro che l’Iveco Vision vuole essere, appunto, una visione molto concreta.




Aggiungi un commento
Ritratto di IloveDR
25 settembre 2014 - 13:02
4
a studiare, migliorare, costruire veicoli all'altezza della situazione...
Ritratto di ilpongo
25 settembre 2014 - 13:51
5
Come già detto l'IVECO credo che sia, se non la migliore, tra le prime nel settore. Adesso, dopo aver badato anche alle forme oltre che alla sostanza con nuovo Daily, si dimostra anche di aver voglia di stupire con lezioni di design. Speriamo che la F*CA di Minchi0nne non voglia andare avanti solo con Fiat Professional e 500...
Ritratto di Gianfranco84
25 settembre 2014 - 14:03
Esteticamente è bellissimo,linea elegante e futuristica come giusto che sia per un concept,interessanti soluzioni meccaniche e tecniche.La Iveco è una degli migliori case costruttrici di veicoli professionali leggeri e pesanti al mondo.
Ritratto di Erdadda
25 settembre 2014 - 14:32
1
Solo che ha preso il frontale dell evoque. Però non è un difetto
Ritratto di Mattia Bertero
25 settembre 2014 - 14:48
3
Quella questa concept della Iveco, tra i leader dei costruttori di veicoli commerciali. Interessanti le novità proposte in fatto di sistemazione del carico.
Ritratto di Highway_To_Hell
25 settembre 2014 - 14:51
Iveco una delle realtà più innovatrici ed affidabili del suo comparto? Siete pazzi? Il cialtrone dell'appennino tosco-emiliano potrebbe smentirvi in quattro e quattr'otto con la sua pluriennale esperienza (sono ironico per chi non lo avesse capito...)!
Ritratto di QuattroTheRinasced
25 settembre 2014 - 18:05
Ma che c'entra con la 500,ahahaha voi fiattari mi fate sempre ridere W AUDI
Ritratto di luca6919
26 settembre 2014 - 17:55
Dovresti considerare che Ducato è un furgone, con la stazza da furgone e la 500l la si può considerare al massimo una station wagon perché è più piccola di un Doblò. Si tratta di categorie diverse, fatte per esigenze del tutto diverse.
Ritratto di luca6919
26 settembre 2014 - 18:10
Ti sta tanto sulle scatole l'Italia è i suoi prodotti puoi pure andartene in Germania. Come se VW, Audi, Skoda & C. fossero tutte perfette. Sempre la solita rimasticatura di pianali, motori, trazioni e cambi. E poi ve uscite con motori come il TSI che sono proprio un programma. C'è gente ha consumato le gomme per andare in officina con il cruscotto illuminato come un'albero di Natale a farsi cambiare bobine, iniettori, catene di distribuzione, carter, tendicatena, senza contare chi ci ha rimesso pure il motore e fuori garanzia. E tanti che lo stanno ancora facendo! Direi che siete stupendi! Almeno noi facciamo ridere....voi fate solo piangere....
Ritratto di M93
25 settembre 2014 - 16:50
Concept dai contenuti interessanti, da uno dei marchi leader nel settore dei veicoli commerciali.
Pagine