NEWS

Ecco la Kia Stonic, crossover compatta e muscolosa

20 giugno 2017

La Kia Stonic è una suv urbana dalle linee scolpite e con un abitacolo dal look attuale. Andrà in vendita a ottobre 2017. Prezzi da circa 16.000 euro.

Ecco la Kia Stonic, crossover compatta e muscolosa

DEBUTTO OLANDESE - Appena svelata ad Amsterdam, la Kia Stonic è una crossover urbana dalle linee accattivanti e dinamiche: cofano a effetto tridimensionale, fiancate solcate da profonde nervature, montante posteriore spesso e lunotto parecchio inclinato. Il design è originale, pur conservando l’ormai classica griglia “a naso di tigre” che distingue i modelli più recenti della Kia. La casa non ha fornito le dimensioni della vettura, la cui lunghezza si aggira comunque sui 415 cm. A evidenziarne la dinamicità provvede il nome: un mix di “speedy” (in inglese, veloce) e “tonic” (vigoroso). Parente stretta della Hyundai Kona, questa crossover scolpita e muscolosa se la vedrà con concorrenti quali la Fiat 500X, la Peugeot 2008 e la futura Seat Arona.

PERSONALIZZABILE - L’abitacolo propone una linea moderna e ricercata per la consolle e i comandi centrali, con un accattivante schermo touch “formato tablet” montato al centro della plancia, sopra i comandi del climatizzatore (Apple CarPlay e Android Auto sono di serie). Il vano bagagli, della capacità di 352 litri, dispone di un doppio fondo regolabile che ne accresce la flessibilità d'utilizzo. La Kia Stonic è facile da personalizzare: la gamma prevede un totale di 20 combinazioni, con cinque colori per il tetto.

SICUREZZA - La struttura si basa su una scocca costituita per oltre il 50% con acciai speciali ad alta e altissima resistenza, la cui elevata rigidezza è alla base (assicura la casa) di un comportamento stradale preciso e di una grande silenziosità. L’elettronica interviene sul sistema frenante per ottimizzare la trazione e mantenere la traiettoria. Nelle versioni più sofisticate, la Kia Stonic dispone di sistemi di assistenza alla guida e di frenata automatica. 

QUATTRO MOTORI - La gamma dei propulsori a benzina si compone del 1.0 turbo da 120 CV, del 1.4 con 100 e del 1.2 da 84 cavalli, dedicato in particolare ai neopatentati. Ai quali si aggiunge un diesel, il 1.6 da 110 CV. Tutte le versioni sono a trazione anteriore con cambio meccanico a sei marce. La Kia Stonic sarà esposta al Salone di Francoforte (12-24 settembre 2017); prenotabile online da luglio 2017, verrà posta in vendita a ottobre, con prezzi indicativi da 17.000 a 22.000 euro. Come per gli altri modelli della casa coreana, garanzia lunga: 7 anni o 150.000 km.

Kia Stonic
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
33
49
47
18
19
VOTO MEDIO
3,4
3.35542
166


Aggiungi un commento
Ritratto di Dirk
20 giugno 2017 - 13:21
Il nome che hanno scelto non mi sembra molto felice.
Ritratto di mirkolamonaca
21 giugno 2017 - 13:23
In effetti sì, anche se magari in Italia almeno potranno essere capaci di pronunciarla S-tonic, con la esse staccata, altrimenti sì, suona davvero male.. non peggio di Kona comunque..
Ritratto di emergency
21 giugno 2017 - 14:04
La mi scusi dicono a Firenze ma Lei guarda il nome dell'auto ho la sua funzionalità perché se guardiamo i vari nominativi ci sarebbe da prendersi la pancia in mano e non soffermiamoci sempre su cose bislacche come i nomi, le sigle se hanno la plastichina o la lignina andiamo al sodo è funzionale bene anche perché quasi tutte le marche automobilistiche hanno lo stesso fornitore per la componentistica praticamente è solo una l'azienda fornitrice di plastiche e rivestimenti vari e siamo seri una volta tanto. Grazie
Ritratto di ugo latrofa
22 giugno 2017 - 10:03
non posso che condividere in toto, su queste pagine le leziosità si sprecano e i giudizi superficiali su qualità e dettagli sovrabbondano. La facoltà di scrivere stimola parecchio anche chi non avrebbe la maturità per farlo. Un'auto è un prodotto di massa e dunque deve soddisfare necessita "reali", l'imbellettamento serve e piace non lo nascondiamo ma non può essere sulla qualità delle plastiche,di un faro o addirittura del nome che si può valutare un prodotto destinato soprattutto a "lavorare". Per finire, l'auto è un prodotto industriale, dunque concepito per le economie di scala che spiegano i fornitori unici per la componentistica, meccanica e non. Quando si disserta sui particolari, e le plastiche con la loro morbidezza hanno il primato, bisogna ricordare che quei dettagli influiscono in maniera sostanziale nel rapporto qualità/ prezzo anche se non quanto i marchi che da quando di parla diffusamente di "generalisti" e "premium" , sono diventati il vero antro degli allocchi
Ritratto di Dirk
22 giugno 2017 - 10:11
Scusate ma sapete che dietro al nome dell'auto c'è una ricerca di marketing a livello mondiale per verificarne il significato in tutto il mondo?? Forse qui hanno sottovalutato il significato in Italia, in altre nazioni non so. Che poi l'auto sia bella, ben costruita ecc., ecc. è un altra cosa.
Ritratto di cicciosalciccio
23 giugno 2017 - 09:09
3
una DR.
Ritratto di nicktwo
20 giugno 2017 - 13:27
colore apparte la vedo molto simile all' altra kia di qualche articolo più sotto,,, erghon insomma si stanno alquando tedeschizzando anche loro in questi famylifeelings estremi... himo... saluti
Ritratto di mika69
20 giugno 2017 - 16:33
Infatti è la stessa.
Ritratto di bridge
20 giugno 2017 - 18:44
1
Povero nicktwo...
Ritratto di nicktwo
20 giugno 2017 - 21:10
c.v.d. il mio occhio fisionomista non fallisce erghon mai..., sgamate subito che erano troppo simili...himo... saluti
Pagine