NEWS

L'Aston Martin DB5 di 007 è anche di Lego

19 luglio 2018

La celebre coupé Aston Martin DB5, nota per alcuni film di 007, è stata riprodotta dalla Lego in scala 1:13.

L'Aston Martin DB5 di 007 è anche di Lego

SEDILE EIETTABILE - È un periodo ricco di novità per chi ama i Lego ispirati alle automobili, che dopo aver messo nel "mirino" il kit di montaggio dedicato alla Bugatti Chiron (qui la news) ora si troverà tentato da quello basato sull'Aston Martin DB5, la mitica coupé del 1963 guidata dall'attore Sean Connery nei film di 007 Missione Goldfinger e Thunderball - Operazione Tuono. Il modellino è in scala 1:13 (misura 34 cm in lunghezza), è composto da 1.290 pezzi e rispecchia fedelmente lo stile dell'auto allestita per i film, oltre ad averne alcune caratteristiche, come il sedile del passeggero eiettabile, la paratia anti-proiettile posteriore e il portatarga girevole. 

RICCO “GARAGE” - La Lego ha curato molto i dettagli dell’auto, tanto da aver scelto la stessa vernice argento Birch e aver decorato  copri-mozzo delle ruote con l’emblema dell’Aston Martin. Non manca inoltre il cofano anteriore apribile, che nasconde un’accurata riproduzione del motore sei cilindri 4.0 da 282 CV. All’interno è presente uno scompartimento segreto nella portiera dov’è nascosto un telefono cellulare. L’Aston Martin DB5 della Lego è già in vendita e costa 149,99 euro.

VIDEO
Aggiungi un commento
Ritratto di Agl75
19 luglio 2018 - 21:15
Oramai fa più auto la Lego della FCA
Ritratto di Giuliopedrali
19 luglio 2018 - 21:21
Anche la Morgan...
Ritratto di Rav
20 luglio 2018 - 11:01
2
Peccato che come tutti i modellini della Lego costi un occhio della testa. Devo dire che è una di quelle venute meglio e i gadget sono proprio belli.
Ritratto di Giuliopedrali
20 luglio 2018 - 11:47
Però il LEGO non è più il LEGO. È una qualunque scatola di montaggio con cui fai solo quel modellino.
Ritratto di Paolo-Brugherio
20 luglio 2018 - 14:55
6
E' vero Giulio! Quand'ero ragazzo (parlo di decenni e decenni fa) i Lego erano uno stimolo alla creatività: mattoncini di vari tipi e... via con la fantasia a costruire. Adesso è già tutto prestabilito: devi solo montare e, quando hai finito, anche lo svago è finito.
Ritratto di Giuliopedrali
20 luglio 2018 - 15:59
Si e ti chiedono centinaia di euro... E una volta montata cosa te ne fai... Meglio una buona scatola di montaggio con una buona riproduzione della DB6 tipo Tamiya o Revell o che so...
Ritratto di Rav
21 luglio 2018 - 10:35
2
Probabilmente anche loro hanno dovuto adattarsi ai tempi moderni. Io ho ancora migliaia di mattoncini con cui ci si costruiva la città (stazione di servizio, polizia, pompieri...), il fortino, la baia dei Pirati... poi c'è stata una battuta di forte arresto quando facevano quei set che si montavano con 4 pezzi. Successivamente sono ritornati ai pezzi piccoli ma ormai i bambini non sono più abituati a quel tipo di fantasia. E così si sono assestati fra i revival dei set vecchi (che però sono più piccoli e meno dettagliati) e questi modellini che probabilmente piacciono a noi che coi LEGO ci abbiamo giocato una vita. Ma vi do ragione, anche perchè io non ho più neanche un set montato.
Ritratto di Paolo-Brugherio
21 luglio 2018 - 12:06
6
Come dice giustamente Giulio, forse sarebbe meglio un kit della Tamiya o della Revell... Io ho montato (e verniciato) aerei ed elicotteri in scatola di montaggio; ci impiegavo mediamente un mese per ogni modello e la maggior parte del tempo se lo portava via il verniciare separatamente le varie parti: carrelli, cockpit, gli interni.... Ma oggidì chi si cimenta ancora con questo svaghi? Oggi è solo PC, tablet o smartphone... creatività e manualità vanno a finire a quel paese!
Ritratto di supermax63
23 luglio 2018 - 19:00
Confermo che in questo modo si "castra"la creatività Ricordo ancora adesso quando da bambino costruivo di tutto con i Lego ed anche suoi prodotti concorrenti. Nel periodo natalizio era imperdibile il treno e la stazione con l'immenso percorso allestito presso La Rinascente di Milano
Ritratto di Paolo-Brugherio
23 luglio 2018 - 19:22
6
Quand'ero ragazzo, mia mamma mi portava in centro per vedere "la" vetrina natalizia della Rinascente... da restare ad ammirarla. Poi, in Rinascente ho fatto l'apprendista commesso e, guarda un po', tra i vetrinisti c'era un certo Armani... ma parlo di oltre 50 anni fa!
Pagine