NEWS

Lada: tante novità al Salone di Mosca

26 agosto 2016

La Lada espone ella rassegna di casa otto novità. Quella più interessante è la XCode, suv dal piglio sportiveggiante.

Lada: tante novità al Salone di Mosca

STILE D’IMPATTO - Il 24 agosto è iniziato a Mosca il locale Salone dell’automobile. Una casa fra le più attive è la Lada, leader di mercato in Russia e marchio di punta del gruppo Avtovaz, che partecipa alla rassegna con sei novità assolute e due variazioni a modelli già in gamma. Lo stand, non a caso, occupa una superficie pari a 2.000 metri quadrati e si rivela il più ampio mai allestito dalla Lada. Il modello più interessante è la Lada Xcode (foto sopra), una concept disegnata per anticipare una suv di lunghezza contenuta, che include la trazione integrale, un motore turbo e il sistema multimediale Lada Connect. Queste dotazioni verranno introdotte sui modelli attesi nel prossimo futuro. A livello estetico la Lada XCode si caratterizza per le proporzioni azzeccate, le scalfitture a “x” nella fiancata, diventate ormai un elemento caratterizzante delle Lada, le maniglie posteriori integrate nel montante e per una griglia anteriore molto vistosa, naturalmente a “x”.

LA VESTA COME BASE - La berlina Lada Vesta, che è il modello più importante del costruttore russo, dà origine a due prototipi inediti. Uno è la Lada Cross Sedan Concept, una berlina con la coda, ma con sospensioni rialzate e protezioni protezioni supplementari sulla carrozzeria per per brevi percorsi non asfaltati, che ricorda la Volvo S60 Cross Country. La seconda è la Lada Vesta Sport Concept (foto qui sopra) che guadagna contenuti di tipo sportivo, come sospensioni da pista e un interno ispirati dalla partecipazione della Lada al mondiale turismo WTCC proprio con una Vesta guidata, tra gli altri da Gabriele Tarquini. La Lada Vesta in commercio è una berlina a quattro porte lunga 441 cm, introdotta nel 2015.

PER I TAXISTI - Gli altri prototipi sono la Lada XRay Cross (foto qui sopra) e la Lada XRay Sport, allestiti in maniera analoga alla Vesta ma realizzati sulla base di una crossover lunga 417 cm, affine al prototipo XCode e disegnata seguendo linee più convenzionali e meno elaborate. Il motore 1.8 della Sport viene elaborato e passa da 123 CV a 147 CV. In commercio arriveranno invece la Vesta con trasmissione automatica (del tipo a variazione continua) e quella riservata ai taxisti, dotata di un impianto a metano e di uno speciale allestimento per la zona posteriore dell’abitacolo: il divanetto lascia spazio a due poltrone singole e ci sono 20 cm di spazio in più. In opzione si può ordinare un sistema multimediale con schermi posteriori.

Aggiungi un commento
Ritratto di Claus90
26 agosto 2016 - 11:20
Vanno a complicarsi la vita con delle auto dal design superato e vecchio, quando in casa hanno la storica Niva che ci vuole a proporre un Remake intelligente, la potrebbero proporre in versione long 5 porte e versione 3 porte, (esempio come avviene per la jeep wrangler o mercedes classe G ) hanno anche la cabrio e la versione pik-up, un solo nome tante sfaccettature, i suv credo che siano apprezzati anche da quelle parti, ovviamente qualcosa di popolare ma ricercato.
26 agosto 2016 - 12:17
Un altra Lada dal design iconico e intrigante alla quale basterebbe un buon remake e' la Hatchback Samara degli anni 80 e arrivata in Italia intorno al 1989-90, una berlinetta dalle linee semplici ma assai personali che ha trovato la sua massima espressione nella versione 3 porte a motore centrale come una Gruppo B. Ho sempre avuto un debole per essa.
Ritratto di Claus90
26 agosto 2016 - 12:37
Concordo saluti
Ritratto di Asburgico
26 agosto 2016 - 20:32
Concordo. Un remake della Niva sarebbe stato meglio.
26 agosto 2016 - 12:52
Peggio dei cinesi! Gli interni e in particolare il volante sono una copia spudorata delle Ford, così come il retro della sedan e del SUV. La wagon invece è un misto Seat e Volvo e i frontali sono Mitsubishi. Ma che è!? Sicuramente meglio della produzione attuale, ma indietro anni luce rispetto le occidentali. Meglio se continuano a fare affidamento sui costruttori stranieri.
Ritratto di otttoz
26 agosto 2016 - 13:49
ma si appoggiano a qualche grande casa automobilistica come fecero con la fiat per togliattigrad?
Ritratto di Edoardo98
26 agosto 2016 - 14:27
5
è proprietà della Renault adesso la Lada
Ritratto di Goly
26 agosto 2016 - 15:16
A guardare bene le foto sembrerebbe sia di proprietà Dacia! e si nota anche una gran confusione nello stile. Sembrano dei collage di auto diverse. I nostri commenti ne sono la prova, io ci vedo anche un pò di Honda.
Ritratto di Edoardo98
26 agosto 2016 - 19:33
5
Non a caso uno dei principali modelli Lada la Largus altro non è che una vecchia Dacia Logan e in effetti secondo me queste Lada assomigliano un po' alle Dacia
Ritratto di ziu mario
26 agosto 2016 - 14:15
Posteriori ed interni ispirati alla Ford
Pagine