NEWS

Lamborghini Sián Roadster: un sogno per pochi 

di Paolo Alberto Fina
Pubblicato 09 luglio 2020

Solo 19 esemplari per questa edizione limitata, tutti già venduti: la Lamborghini Sián Roadster monta un poderoso motore V12 con sistema ibrido da 819 CV.

Lamborghini Sián Roadster: un sogno per pochi 

GIÀ TUTTE VENDUTE - Presentata a settembre 2019, la Lamborghini Sián (termine che in dialetto bolognese significa fulmine) è una hypercar dal look assai elaborato e con un raffinato sistema ibrido. Oggi ne viene svelata la variante Roadster, priva del tetto, pensata per godersi il poderoso motore V12 con vento fra i capelli. Un successo ancora prima di essere presentata, visto che i 19 esemplari sono stati ordinati a “scatola chiusa”, nonostante il prezzo stimato ben superiore al milione di euro. 

OMAGGIO ALLA COUNTACH - La carrozzeria della Lamborghini Sián Roadster ha tratti scolpiti. A rapire lo sguardo sono le luci diurne a forma di Y, tipiche della Lamborghini, l’enorme presa d’aria nella fiancata e il cattivissimo posteriore, dove fanno bella mostra i due scarichi rialzati, i fanali esagonali (si ispirano a quelli che aveva la Lamborghini Countach del 1974) e l’alettone, in grado di alzarsi e abbassarsi da sé in funzione della velocità. La Sián Roadster, al pari della coupé, è dotata di un innovativo materiale a memoria di forma, che permette di aprire e chiudere il sistema di ventilazione della zona posteriore della vettura attraverso il calore sviluppato dall’impianto di scarico del motore. 

MIGLIORIE PER IL V12 - A spingere la Lamborghini Sián Roadster è un’evoluzione del motore aspirato V12 6.5 che adotta la Aventador SVJ, con valvole di aspirazione in titanio e in grado di sviluppare 785 CV a 8.500 giri. Ad esso è abbinato un motore elettrico a 48 Volt, che eroga 34 CV, incorporato nel cambio e collegato direttamente agli assi (la Sián è 4x4), al fine di garantire una risposta immediata e maggiori prestazioni; inoltre, rende la guida più fluida nei cambi di marcia, annullando gli “strappi” della trasmissione, e dà trazione alle ruote nelle manovre a bassa velocità o nelle retro. Complessivamente, l’ibrido della Lamborghini Sián Roadster eroga 839 CV e offre prestazioni in linea con le auto da gara, perché supera i 350 km/h di velocità massima e sprinta da 0 a 100 km/h in 2,9 secondi. 

IBRIDO SENZA BATTERIE - Il motore elettrico non è alimentato da batterie agli ioni di litio, come la maggior parte dei sistemi ibridi, ma da un supercondensatore, posizionato tra abitacolo e motore: è tre volte più potente di una batteria di pari peso e tre volte più leggero di una di pari potenza, tanto da pesare 34 kg con il motore elettrico. Il supercondensatore si rigenera anche in minor tempo rispetto alle batterie: secondo la Lamborghini, è sufficiente una frenata per riportarlo al 100% della carica.

Lamborghini Sián
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
24
10
2
2
6
VOTO MEDIO
4,0
4
44




Aggiungi un commento
Ritratto di Aggro
9 luglio 2020 - 16:59
Non è un sogno, è un incubo. Lamborghini auto pacchiane per clientela pacchiana, marchio morto dopo la Diablo e la Murcielago. Da lì in poi solo fotocopie.
Ritratto di ELAN
9 luglio 2020 - 17:04
1
Concordo in parte... ma questa vuole essere un modello esoterico, da boss cinese forse. Quelle "normali" sono più terrestri e belle.
Ritratto di Aggro
9 luglio 2020 - 20:22
Proprio quello è il problema, come dici tu, il fatto che ci siamo messi a disegnare auto per “boss cinesi” e sceicchi del petrolio, notoriamente categorie con gusti cafoni e da terzo mondo perché devono apparire e basta per far vedere che hanno i soldi. Dell’auto frega zero.
Ritratto di No doubt
9 luglio 2020 - 18:30
Aggro torna in spiaggia a vendere magliette taroccate con i tuoi compari va....
Ritratto di Andrea Zorzan
9 luglio 2020 - 23:20
Non riesco proprio a sopportare le supersportive roadster.
Ritratto di mika69
10 luglio 2020 - 10:23
Infatti.
Ritratto di Ace85
10 luglio 2020 - 11:11
1
idem..
Ritratto di Andre_a
10 luglio 2020 - 18:16
9
Mah... questa non mi esalta neanche in versione coupé, ma in genere preferisco la versione decappottabile.
Ritratto di Giuliopedrali
10 luglio 2020 - 09:09
Almeno concettualmente l'unica Lambo che non mi dispiace, più terrestre ed ecologica delle altre, che appunto sembrano ormai avere una clientela di giovani nullafacenti figli di sceicchi.
Ritratto di Dark Angel
10 luglio 2020 - 09:21
Sembra una macchina da cartone animato. Se me la regalassero, un giro ce lo farei, prima di rivenderla. E' pur sempre una Lambo...
Pagine