NEWS

Lamborghini Urus: presentazione imminente

8 febbraio 2017

Confermato il nome Urus per la nuova super suv della Lamborghini, che dovrebbe essere svelata a marzo o aprile.

Lamborghini Urus: presentazione imminente

3.500 URUS ALL’ANNO - In un'intervista al sito Digital Trends, Stefano Domenicali, amministratore delegato della Lamborghini, ha parlato del progetto Urus, il modello con cui la casa del Toro tornerà nell’agone delle super suv, dopo la LM 002 prodotta dal 1986 al 1993. La presentazione della versione di serie della Lamborghini Urus dovrebbe essere ormai vicina e potrebbe avvenire al Salone di Ginevra del marzo 2017 o il mese successivo a quello di Shanghai. Come conferma Domenicali, si tratta di un modello destinato a cambiare il volto della casa emiliana, che con esso arriverà a raddoppiare i livelli produttivi fino a circa 7000 auto l'anno, grazie proprio alle 3500 suv previste. Questo significa non solo un ampliamento della fabbrica di Sant'Agata con relativo aumento degli addetti (cosa che è stata fatta), ma anche un adattamento della rete di vendita.

NON SOLO SU STRADA - Nell'intervista Domenicali conferma il nome Lamborghini Urus, proprio come la concept nelle foto, presentata nell'ormai lontano 2012, e che ad aprile 2017 saranno costruiti i primi prototipi, per poi arrivare alla produzione di serie più avanti nel corso dell'anno. C'è anche l'indicazione che non sarà soltanto la suv più potente sul mercato, ma avrà capacità fuoristradistiche, grazie al suo sistema di regolazione di trazione e assetto. "Avrà quattro possibilità modalità di marcia, per la neve il ghiaccio, le pietre e la sabbia. E questo sarà soltanto una parte delle possibilità di adattamento della vettura alle preferenze personali di chi la guida" ha detto il responsabile della casa emiliana.


Una foto spia della Urus, ripresa qualche giorno fa da Car Scoops.

LA BASE DELLA Q7 - Domenicali ha confermato che la Lamborghini Urus disporrà di un equipaggiamento tale da poter parlare di guida semiautomatica. Ed è naturale dato che, stando alle indiscrezioni, è basata sulla medesima piattaforma dell'Audi Q7 (bisognerà vedere con quale grado di modifica e adattamento), quindi la suv della Lamborghini potrà contare su tutti i dispositivi elettronici di assistenza alla guida più moderni. Un’altra importante anticipazione fornita riguarda la versione ibrida della Urus, che viene confermata, ma non arriverà prima di 3-4 anni. La Lamborghini non si sottrae nemmeno nel considerare la trazione elettrica, ma solo quando consentirà di dare alle auto la stessa personalità sportiva che hanno oggi.



Aggiungi un commento
Ritratto di fastidio
8 febbraio 2017 - 13:15
3
Preferivo rifacessero la LM 002 che questa su base Q7
Ritratto di Dr.Torque
8 febbraio 2017 - 13:16
Dalle parti di Ingolstadt il cognome "Domenicali" deve risultare piuttosto affascinante. Stefano CEO Lamborghini e Claudio Ducati. Con affetto, si intende :-)
Ritratto di Kalakamba
8 febbraio 2017 - 21:01
Peccato, un vero peccato.
Ritratto di napolmen4
8 febbraio 2017 - 21:24
Si i test segreti (poi nn tanto segreti) Mercedes ...
Ritratto di MatteFonta92
8 febbraio 2017 - 13:38
3
Per amor di precisione, è bene ricordare che la LM 002 non era una "super Suv", ma un fuoristrada vero e proprio, e proprio per questo non ha nulla a che spartire con la Urus. Detto questo, leggere nello stesso articolo parole come "Lamborghini", "Suv" e "guida semiautomatica" mi getta nello sconforto, e non per modo di dire. Così come è stato il Cayenne per la Porsche, questa Urus rappresenta (almeno per me) una macchia non da poco sulla sportività delle auto della casa del toro.
Ritratto di Highway_or_bust
8 febbraio 2017 - 15:40
Infatti, e tristissimo vedere questi vaggari che cercano di imitare il bellissimo Stelvio che nella versione QV gli farà pelo e contropelo a questa Audi
Ritratto di Giuss
8 febbraio 2017 - 18:14
Sono d'accordo! se, considerati i tempi, posso capire la Levante in quanto Maserati è sì un marchio sportivo ma è anche sinonimo di lusso e comfort, per Lamborghini, così come sarebbe per Ferrari, mi fa davvero uno strano effetto essendo queste auto da corsa più estreme.
Ritratto di Fr4ncesco
8 febbraio 2017 - 13:46
Considerando l'LM002 e che la Lamborghini è conosciuta anche per trattori e gatti delle nevi non lo trovo "insulso" nei confronti dell'immagine del marchio, anzi se avrà caratteristiche offroad confermerà la capacità della casa di impiegarsi in vari ambiti e non solo delle supersportive diciamo "classiche". La piattaforma Q7 non poteva essere altrimenti, sarebbe stato impensabile svilupparlo da zero, però sarebbe più affascinante se ci montassero il V12 (ma anche il V10) anzichè il V8 di cui si parlava. La linea se così sarà rispetta pienamente i canoni Lamborghini, così come il carattere eccentrico che caratterizza un po' tutti i modelli del toro.
Ritratto di Montreal70
8 febbraio 2017 - 14:36
Auto e trattori Lamborghini non c'entrano nulla da diversi decenni. Come imprenditore, Lamborghini non era chissà cosa. Comunque, il marchio emiliano è entrato nella storia con prodotti non convenzionali. Tale filosofia è rimasta invariata da sempre nonostante i vari passaggi di proprietà. Con la gestione Audi in realtà è iniziato uno stallo che perdura da quasi 20 anni, e negli ultimi il prestigio è andato scemando. I tedeschi sono convinti di guadagnare di più ricarrozzando le Audi, ma la clientela preferisce auto più prestigiose. Le Lamborghini sono di solito le seconde o le terze supercar dei nababbi. Un q7 col toro sul cofano non fa che togliere clienti a Cayenne e q7. Non ci sono altre case che fanno SUV di tale caratura. Per me stanno distruggendo quel che è rimasto. Piuttosto che tentare di competere con Ferrari con l'unico marchio al mondo che può farlo, scendono di categoria per fare concorrenza ai loro stessi modelli. Secondo me è follia.
Ritratto di Fr4ncesco
8 febbraio 2017 - 15:11
Non c'entreranno nulla perchè aziende distinte e separate, ma portano lo stesso nome e logo e quando nelle zone rurali si parla di Lamborghini ti rispondono trattori e proprio considerando i vari settori in cui spaziava Ferruccio col suo nome, non lo reputo un marchio nobile come Ferrari. Ricordiamo che l'LM002 in principio era nato su commissione della difesa USA. Quindi L'Urus non mi scandalizza quanto mi potrebbe scandallizare un SUV Ferrari o mi hanno scandalizzato Cayenne e Macan. Con questo non dovrebbe infastidire Audi e Porsche perchè in una fascia diversa. Al massimo il Bentayga ma ha un'impostazione abbastanza agli antipodi. Detto ciò condivido il resto della disamina riguardo l'esclusività dei prodotti che sta andando sempre più scemando.
Pagine