LeEco LeSee: anche i cinesi vogliono la loro Tesla

24 aprile 2016

Si chiama LeEco LeSee e adotta tecnologie molto sofisticate, come ad esempio la guida autonoma.

LeEco LeSee: anche i cinesi vogliono la loro Tesla
RICONOSCIMENTO FACCIALE - La società cinese LeEco allarga i confini delle sue attività e si inserisce nel filone delle case automobilistiche specializzate in vetture elettriche. Il primo modello si chiama LeSee e verrà esposto durante il Salone dell’automobile di Pechino (25 aprile-4 maggio). È ancora  un prototipo, ha una carrozzeria molto levigata e porta all’esordio tecnologie da film, ancora lontane dall’arrivo in serie: i sedili posteriori si adattano per esempio alla corporatura della persona che vi è seduta sopra, mentre all’interno è previsto un sistema per il riconoscimento dei volti. 
 
PARCHEGGIA DA SOLA - Non sono ancora stati forniti dettagli precisi sulla parte tecnica, quindi molti aspetti rimangono ancora piuttosto oscuri. Ad ora sappiamo che la LeEco LeSee ha un corpo vettura a quattro porte, impiega un motore elettrico e può muoversi in maniera autonoma, anche in fase di parcheggio: durante l’evento di presentazione, il numero uno dell’azienda, Jia Yueting, ha mostrato come bastino uno smartphone e la relativa applicazione per guidare l’auto da remoto all’interno di un box. L’abitacolo è ricco di schermi touch e rimanda così al settore principale dell’azienda, specializzata negli ambiti della produzione di televisori, smartphone e contenuti televisivi digitali.
 
PER IL CAR SHARING - La popolarità della LeEco è aumentata in maniera esponenziale negli ultimi mesi, dopo che l’azienda è entrata con decisione nel mercato automobilistico: prima annunciando una collaborazione con l’Aston Martin, poi acquistando una partecipazione azionaria nella Faraday Future. I vertici dell’azienda hanno annunciato che la LeSee verrà utilizzata per dar vita ad un servizio di car sharing senza conducente, ma anche in questo caso i dettagli sono pressoché assenti. Al momento non è chiaro nemmeno quando l’auto verrà lanciata in commercio. Maggiori dettagli verranno forniti all’apertura del Salone di Pechino.
Aggiungi un commento
Ritratto di Fr4ncesco
24 aprile 2016 - 13:09
Tutta fuffa: di questi prototipi, o meglio studi, quanti ne abbiamo visti davvero realizzati e in commercio? Servono solo a pubblicizzare nomi e ditte, anche con poca fantasia visto che sembra una Panamera con il frontale Giugiaro.
Ritratto di Strige
24 aprile 2016 - 16:43
Mi chiedo come mai, un giornale/website come al volante si sia fatto sfuggire la notizia della firma degli stati membri UE alla "dichiarazione di amsterdam" avvenuta due settimane fa. Fa un po' ven.ire i brividi, ma a quanto pare hanno posato la prima pietra per la guida autonoma. Sarebbe bello un articolo a riguardo.
Ritratto di anarchico2
26 aprile 2016 - 12:10
Hai ragione, il mondo va avanti mentre qualcuno discute ancora su 4 o 6 cilindri su una Porsche o discetta se preferire la Camaro alla Mustang.
Ritratto di v8sound
26 aprile 2016 - 21:05
Capirai, è proprio strano che in un sito come questo, che si occupa di auto, si discuta di cilindri! Potrebbero commentare di sensori, unità elettriche, batterie, microprocessori ecc. Ma non di cilindri... Che antiquati con i paraocchi! Comunque tra i 4 e i 6 meglio 8, l' importante è che sia aspirato. Tra Camaro e Mustang meglio la Corvette!
Ritratto di Strige
26 aprile 2016 - 21:13
penso che il tuo commento fosse sarcastico, comunque, giusto per precisare....a me la guida autonoma piace solo in alcune circostanze, sei ubriaco e vuoi andare a casa, sei stanco e vuoi andare a casa, la vecchietta che ha problemi di guida per muoversi in città, poi se uno vuole farsi Mosca -palermo e non vuole guidare in autostrada lo può inserire. Insomma come supporto alla guida, non certo come sostituto.
Ritratto di v8sound
26 aprile 2016 - 21:32
Si infatti era sarcastico, comunque come avrai capito era in risposta ad anarchico 2, che si meraviglia del fatto che in un sito di auto si parli di auto, di auto che trasmettono passione, che probabilmente confonde con banali mezzi di trasporto.
Ritratto di Strige
26 aprile 2016 - 21:35
scusa, il mio post si riferiva ad anarchico :D e non a te. sorry.
Ritratto di v8sound
27 aprile 2016 - 00:30
Di niente, figurati.
Ritratto di AMG
25 aprile 2016 - 12:01
Ma perché sforzarsi a disegnare qualcosa di vagamente diverso? Fatela (solo nel concept però, in produzione prima che ci arriviate ne passerà di acqua sotto i ponti..) IDENTICA tanto in China "si può". Magari vedi che vorrebbero venderla anche al difuori della grande Cina.. D'altronde se mai arriverà sarà un bel lavoro di progettazione aldilà del risultato, perché limitarlo ai mercati cinesi?