NEWS

Limite di 30 km/h nelle città spagnole

24 febbraio 2011

Verrà applicato sulle strade secondarie, per ridurre il rischio di investimento dei pedoni. Ma il limite di velocità dei 30 km/h viene usato in altre città, come Saronno, per abbattere anche l'inquinamento.

DA 50 A 30 KM/H - Più sicurezza lungo le strade. Con questo obiettivo il governo spagnolo si appresta ad introdurre nelle città un limite di soli 30 km/h per le strade a senso unico o a una sola corsia per senso di marcia (nella foto in alto Las Ramblas a Barcellona). Quelle a scorrimento veloce, invece, manterranno l'attuale limite di 50 km/h. Ad annunciarlo, come riporta il quotidiano El Mundo, è stato Pere Navarro, presidente della direzione generale per il Traffico, in occasione di un meeting a Cordoba sulla sicurezza stradale.

TROPPI PEDONI INVESTITI
- Secondo i dati enunciati da Navarro, dei 286 decessi per incidenti stradali avvenuti nelle città nel 2009, il 46% sono stati pedoni. Per motivare la scelta di ridurre il limite di velocità, Navarro ha dichiarato che “a 70 km orari non si salva nessuno, a 50 si salva la metà circa, a 30 il 95%” , precisando che si stanno studiando segnaletiche ad hoc per avvisare i guidatori quando si trovano a circolare in zone dove vige il limite dei 30 km/h.

ANCHE A SARONNO
- Oltre che per ridurre il rischio di incidenti, in diverse città del Nord Europa come Stoccolma  in Svezia o Chambéry in Francia, il limite dei 30 km/h è stato introdotto già da anni per ridurre l'inquinamento. Una strategia che ha varato anche l'amministrazione comunale di Saronno, dal 6 febbraio fino al 15 marzo, sollevando non poche polemiche (leggi qui per saperne di più).



Aggiungi un commento
Ritratto di fastidio
24 febbraio 2011 - 12:20
4
invece che aumentarli per adeguarsi alle auto moderne li riducono..i limiti di velocità che abbiamo a quando risalgono? ai tempi della guerra? allora già a 50 all'ora eri vicino al limite....
Ritratto di Mister Grr
24 febbraio 2011 - 12:22
per adeguarsi alle auto moderne? Questa poi...io li metterei a 320 km/h, per adeguarsi alle ferrari e alle lamborghini.
Ritratto di fastidio
24 febbraio 2011 - 14:17
4
perchè non 360? vuol dire che tu vai sempre a 50 in città? non credo proprio visto che chi lo fa viene insultato anche dai nonni...io intendevo che i limiti sono stati studiati quando le auto arrivavano a malapena a 100, un auto moderna sicuramente si ferma prima a 70 km/h per esempio di un maggiolino degli anni '60 a 50 km/h...quindi a mio parere andrebbero rivisti all'insù, ovviamente quando le condizioni lo permettono..
Ritratto di Mister Grr
24 febbraio 2011 - 14:44
vivo in una zona dove le strade non sono larghe, sicure e illuminate, anzi...non vado a 50 sempre, ma a volte è proprio difficile superare i 60! Secondo me i 50 sono giusti, anche perchè anche se li mettessero ipoteticamente a 70 (non capisco dove si potrebbero mettere...e quando piove?), molta gente li supererebbe, fidati.
Ritratto di beppeimpera
27 febbraio 2011 - 17:25
Ciao, guarda che i limiti di velocità nelle città sono il frutto di analisi statistiche fatte in passato. In poche parole è stato dimostrato che se una persona impatta contro un automobile che viaggia ad una velocità inferiore ai 50 km/h ha una probabilità molto bassa di riportare danni gravi ad organi interni. Tutto qui, il fatto poi che nessuno li rispetti è un'altra cosa...
Ritratto di trap
24 febbraio 2011 - 15:34
Io farei 60km/h sulle strade principali; 50 su quelle un po' meno importanti e 40 su quelle secondarie. Tuttavia sono convinto che, in Italia, qualsiasi limite non abbia grande influenza sulle velocità effettivamente tenute dagli automobilisti.
Ritratto di fastidio
24 febbraio 2011 - 16:57
4
si avete ragione c'è zona e zona, ci sarà quella dove anche un 30 è tanto ma ci sono anche zone dove 2 case ai bordi della strada fanno "città" andrebbero adeguati alla tipologia di strada, illuminazione, pericolosità però rimane il fatto che le auto di oggi non sono quelle di 50 anni fa..
Ritratto di Mister Grr
24 febbraio 2011 - 12:20
per inquinare meno...anche in svezia e in francia non sono a posto, allora. In ogni caso, se devo girare a 30 km/h in città, a sto punto o me ne strafòtto e supero i limiti (arrivando a 50 visto che a 40 sei praticamente fermo) o me ne vado a piedi. Ma cavolo, ma se proprio volete fare queste cose (per carità, gli obiettivi sono certamente onorevoli) fare delle ZTL a sto punto è così difficile? Zero inquinamento per le auto, zero investimenti di pedoni...bah.
Ritratto di evoluzione80
24 febbraio 2011 - 13:13
ti supera e ti fa ciao con la manina.....assurdi sti limiti. 30 km/h....come quando giravano le balilla che al massimo facevano i 60 e si fermavano in 200 mt.
Ritratto di lucaferrarista
24 febbraio 2011 - 15:06
Le intenzioni sono nobili ma i mezzi non mi sembrano all'altezza: si immagini tuttà una città che viaggia a 30 km/h all'ora di punta... Un disastro! Secondo me, se tutti noi fossimo più prudenti e attenti alla guida, eviteremmo gran parte degli incidenti. Per quanto riguarda l'inquinamento si dovrebbero incentivare i mezzi pubblici che spesso sono sottovalutati sia dalle amministrazioni comunali, sia dai cittadini.
Pagine