NEWS

La Maserati GranTurismo si rinnova

28 giugno 2017

L'edizione 2018 riceve miglioramenti di dettaglio all'esterno, mentre l’abitacolo si è arricchito nelle finiture e nella dotazione. 

La Maserati GranTurismo si rinnova

GRANDE EVENTO NELLA GRANDE MELA - La Maserati va in Borsa. È tutto vero ma non si tratta di scorporo dal gruppo FCA né di debutto azionario. La Maserati va in Borsa perché la casa del Tridente ha scelto l’Experience Square, lo spazio accanto all’ingresso della Borsa di New York, per svelare l’edizione 2018 della coupé Maserati GranTurismo (modello risalente all'ormai lontano 2007), che propone ritocchi estetici esterni, affinamenti nell’abitacolo e un nuovo sistema multimediale. 

LINEA IMMUTATA MA PIÙ GRINTA - Le novità della Maserati GranTurismo sono numerose, sebbene gli stilisti della Maserati abbiano lavorato facendo attenzione a rispettare il design originario della Pininfarina, che è stato elemento fondamentale per il successo del modello (prodotto in oltre 37.000 esemplari). Sull’edizione 2018 della GranTurismo sono un po’ più ampie e basse le prese d’aria collocate nel frontale, che propone una nuova calandra di forma esagonale. Un miglioramento dei flussi d’aria è stato ottenuto con l’adozione di nuove prese d’aria più basse. Ottimizzata è anche l’aerodinamica, con l’indice di resistenza  passato da 0,33 a 0,32. Ridisegnato è stato anche il paraurti posteriore. 

RAFFINATEZZA E FINITURE AL TOP - Nell’abitacolo (del quale non sono state diffuse immagini) le finiture sono state modificate per ottenere più eleganza grazie all’impiego di pelle Poltrona Frau o Alcantara per i rivestimenti, mentre i dispositivi elettronici di diverso impiego sono stati migliorati e potenziati. Elemento più importante è il nuovo sistema multimediale con schermo ad alta risoluzione da 8.4” che supporta gli standard Apple CarPlay e Android Auto per la connessione degli smartphone, ma certo non è da meno l’impianto audio Harman Kardon. Novità è infine la pulsantiera delle varie modalità di guida collocata ora sulla console centrale inferiore, accanto alla leva del cambio.

V8 MADE IN MARANELLO - La nuova gamma GranTurismo comprende ora due versioni ben definite: Sport e MC. Per entrambe sotto il cofano c’è il V8 aspirato da 4.7 litri prodotto dalla Ferrari a Maranello. La potenza erogata è di 460 CV a 7000 giri con coppia massima di 520 Nm a 4750 giri. Il cambio è uno ZF automatico a sei rapporti. Le prestazioni dichiarate sono uno scatto da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi e una velocità di punta di 299 km/h , mentre la versione MC, più leggera, scatta da 0 a 100 in 4,7 secondi e raggiunge la velocità di 301 km/h.

Maserati GranTurismo
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
217
48
9
2
7
VOTO MEDIO
4,6
4.646645
283


Aggiungi un commento
Ritratto di Edoardo98
28 giugno 2017 - 19:44
5
Ma non era uscita di produzione?? Meglio così almeno non si lascia scoperto il segmento oltretutto è ancora molto bella.
Ritratto di Fr4ncesco
28 giugno 2017 - 19:58
Non sarà più freschissima ma ha fascino da vendere. Ha ancora l'aspetto più grintoso ed esotico della categoria con quel sapore di italianità che si ritrova nel lusso Made in Italy. Il V8 aspirato Ferrari poi è poesia. Non sarà il più potente in assoluto ma usando un aggettivo non propriamente consono per un motore, è bello. E garantisce lo stesso prestazioni di altissimo livello. Quando le cose sono fatte bene... E' cosi riuscita e sexy quest'auto che può restare in listino ancora per anni, magari con nuovi propulsori ed elettronica. Con quest'aggiornamento intanto si attualizza, bene così.
Ritratto di Damien
28 giugno 2017 - 20:28
5
Hai ragione
Ritratto di v8sound
29 giugno 2017 - 13:38
Concordo Fr4ncesco al 300%
Ritratto di car_expert
28 giugno 2017 - 19:59
è risaputo del perchè non viene creato un nuovo modello, ma auto di questo costo (es anche bentley) non dovrebbero avere progetti vecchi di decenni, anche se il fascino maserati rimane e sopratutto quel fantastico v8 è musica per le orecchie di un appassionato.
Ritratto di Fr4ncesco
28 giugno 2017 - 20:56
Secondo me proprio per l'esclusività della tipologia, ed essendo anche prodotti di nicchia quindi non di grande consumo, possono permettersi di essere più longeve delle auto più "commerciali". In primis perchè quando le fanno sono molto sofisticate (vedi la DB11) quindi invecchiano meno di un prodotto più economico e poi creano quell'alone di esclusività duraturo. Vedi anche la Continental GT, ormai di un progetto datato, ma ancora estremamente affascinante e ricercata.
Ritratto di IloveDR
28 giugno 2017 - 20:09
4
è il Vecchio che avanza, in stile Case automobilistiche inglesi negli anni'80
Ritratto di Automotive_Jeep
2 luglio 2017 - 19:23
................nessuno ti caga
Ritratto di The Krieg
28 giugno 2017 - 20:29
Con questo aggiornamento si è data una bella rinfrescata. Ottimo!
Ritratto di Damien
28 giugno 2017 - 20:30
5
L'auto più bella del mondo, confermo anche la velocità massima, li raggiunge senza troppa fatica anche con 20 cv in meno.
Pagine