MAT New Stratos: ora anche con il cambio manuale

07 marzo 2019

La MAT porta al Salone di Ginevra una prima variante della fuoriserie ispirata alla Lancia Stratos. Costa 600.000 euro.

MAT New Stratos: ora anche con il cambio manuale

CAMBIA LA BASE? - La piccola casa automobilistica Manifattura Automobili Torino (MAT) annunciava al salone di Ginevra dell’anno scorso che avrebbe prodotto 25 esemplari della New Stratos, una fuoriserie con il telaio e il motore della Ferrari 430 Scuderia ispirata alla “mitica” Lancia Stratos. A distanza di un anno, e sempre al Salone di Ginevra, la MAT presenta una nuova variante dell’auto, invariata nell’aspetto ma con la trasmissione manuale al posto del cambio robotizzato. La casa non dichiara se ci sono differenze nelle caratteristiche tecniche di questa nuova versione rispetto alla New Stratos con cambio robotizzato che, grazie al V8 4.3 aspirato della F430, eroga 510 CV.

25 ESEMPLARI - Lo stile della New Stratos è stato disegnato 8 anni fa dalla Pininfarina, su richiesta dell’uomo d’affari tedesco Michael Stoschek di realizzare un bolide ispirato alla Lancia Stratos, coupé diventata una leggenda dei rally dopo aver vinto tre edizioni consecutive del Campionato del Mondo (dal 1974 al 1976). La Lancia però non ha mantenuto i diritti di utilizzo sul nome Stratos, che sono stati acquisiti proprio da Stoschek, libero di utilizzare a suo piacimento un nome leggendario. Il progetto della New Statos è stato portato avanti da Paolo Garella, il fondatore della MAT, su licenza di Stoschek. La MAT ha costruito per il momento 2 esemplari dei 25 di New Stratos manuale (al costo di circa 600.000 euro), entrambi pronti alla consegna: sono stati acquistati in Germania e negli Stati Uniti.



Aggiungi un commento
Ritratto di remor
7 marzo 2019 - 15:29
La Stratos ha una linea senza tempo. Anche fra 100 anni potrebbero riproporla in un nuovo vestito motoristico ma sempre con la stessa linea delle origini che sarebbe più attuale e meno scontata di tante concept car disegnate in quel momento futuro
Ritratto di Fr4ncesco
7 marzo 2019 - 15:46
2
Mi sarebbe piaciuto essere miliardario, avrei staccato un assegno da un millioncino e poco più per la Puritalia e questa e, forse, mi sarei messo in lista per la nuova Koenigsegg Jesko.
Ritratto di mika69
7 marzo 2019 - 15:52
Nel suo "piccolo" è molto più bella della Tributo la quale è del tutto priva di ogni emozione stilistica e di ogni personalità.
Ritratto di Rikolas
7 marzo 2019 - 16:02
FANTASTICA!!! Lancia DEVE farla!!!
Ritratto di mika69
7 marzo 2019 - 16:09
Ma se non fa nemmeno il Deltone... magari su piattaforma Giorgio... niente...
Ritratto di DavideK
7 marzo 2019 - 16:45
Bellissima. Alla Fiat dovrebbero cacciare gli incompetenti che ci sono e dare tutto in mano a questi.
Ritratto di Pellich
7 marzo 2019 - 17:49
600.000 euro? Come 3 Ferrari? Motore della vecchia F430? Signori... va bene l'esclusività, la nostalgia, la tiratura limitatissima.. ma non scherziamo..
Ritratto di Giuliopedrali
7 marzo 2019 - 18:38
Carina si ma mi viene in mente l'operazione nostalgia della Ford GT di anni fa, riproposizione per milionari della stupenda Ford GT40 dei favolosi sixties, alla fine meglio in tutto l'originale.
Ritratto di gbvalli
7 marzo 2019 - 19:00
Uno dei soliti, sempre più frequenti e diffusi, insulti alla miseria, ma bella da morire !!!
Ritratto di elakos
7 marzo 2019 - 19:06
È troppo costosa, È anacronistica, Bisogna sacrificare una Ferrari 430, Ma ha anche dei difetti. La più bella del salone
Pagine