Mazda Kai e Vision Coupé al Salone di Tokyo 2017

25 ottobre 2017

La Mazda Kai Concept prefigura la futura Mazda 3 e la Vision Coupé contiene le linee guida dello stile Mazda per un nuovo modello sportivo.

Mazda Kai e Vision Coupé al Salone di Tokyo 2017

NOVITÀ DAL DOMANI - Al Salone di Tokyo 2017 che apre i suoi battenti oggi, la Mazda mette in mostra i canoni stilistici e tecnici del suo domani. La casa nipponica espone infatti due concept car di rilievo. La prima è la Mazda Kai Concept, proposta inedita di un modello compatto di berlina con cinque porte. In sostanza si dovrebbe trattare di una prefigurazione dell’auto che sostituirà l’attuale Mazda 3. C’è poi la Mazda Vision Coupé che rappresenta l’evoluzione della ricerca di stile della casa nipponica per quanto concerne l’auto sportiva, vuoi intesa come vera e propria coupé che come berlina sportiva, oggi di moda.

KAI CONCEPT - La Mazda Kai Concept vuole esprimere esteticamente i contenuti tecnologici della vettura. Ci sono infatti forme originali e di effetto estetico mentre sotto la carrozzeria c’è una meccanica di avanguardia, tra cui spicca il motore a benzina SkyActive-X ad accensione per compressione. La linea contiene diversi elementi che si fanno guardare, a partire dal profilo del padiglione, dall’andamento curvilineo che con un unico tratto unisce la sommità del parabrezza con i gruppi ottici posteriori. Tale linea si raccorda con quella della abbondante parte anteriore, caratterizzata dalla linea curva del cofano e dai tratti particolarmente incisivi del frontale. I fari principali sono molto sottili e si sviluppano lungo le fiancate sino alla ruota anteriore, raccordando così con efficacia l’estremità superiore della mascherina tipica Mazda, con il limite superiore del parafango. La linea del padiglione racchiude gli archi delle porte, con quella posteriore che si spinge sin quasi a metà parafango e contiene la parte finale della linea di cintura, che punta verso l’alto diventando un elemento unico con il largo montante posteriore.

VISION COUPÉ - Il linguaggio stilistico della Mazda Kai Concept è ulteriormente enfatizzato nella Mazda Vision Coupé (foto qui sopra). La vettura è l’esaltazione della “pulizia” stilistica, con assenza totale di qualsiasi elemento non indispensabile e il profilo superiore fatto di un unico tratto fluente, che dà vita a un design che unisce al massimo livello l’eleganza e la sportività. La Mazda Vision Coupé ha quattro porte e ciò appunto la fa essere premonitrice di modelli di diversa personalità. Come una berlina dall’impronta sportiva (alla maniera “sportback” tedesche), o una coupé di dimensioni importanti. Nel complesso una proposta capace di essere ispirazione a modelli diversi. E non per nulla la Mazda ha presentato la Vision Coupé e la Kai Concept come espressione dello stile della casa per i prossimi anni.



Aggiungi un commento
Ritratto di Ercole1994
25 ottobre 2017 - 16:23
Secondo me, la Kai sarà la quarta generazione della Mazda 3 e, se così fosse, ne verrà fuori una bella hatchback. Stupendo invece, il prototipo della "Coupé a 4 porte", che spero, entri in produzione con pochissime modifiche.
Ritratto di Alfiere
25 ottobre 2017 - 18:18
1
Certo che con quel paraurti sarebbe un "sicurezza pedoni 0 stelle"!
Ritratto di MAXTONE
25 ottobre 2017 - 19:17
1
Credo molto dipenda dai materiali con cui è realizzato, ovviamente devono essere relativamente morbidi e inoffensivo, e la presenza dell'airbag che fuoriesce dal cofano: Con tali accorgimenti si possono fare linee di qualunque tipo.
Ritratto di ELAN
26 ottobre 2017 - 12:01
1
Il becco è paraurti in plastica e la calandra è assolutamente verticale. Il cofano vero e proprio comincia dopo.
Ritratto di Fr4ncesco
25 ottobre 2017 - 16:26
Entrambe esempi di stile, sinuose e pulite più marcate nei punti giusti e in maniera molto fine. Cos'altro da aggiungere. Con due modelli così Mazda farebbe il salto definitivo nel mercato delle premium, inoltre la Vision Coupè con quel tipo di slancio farebbe ipotizzare una trazione posteriore e un motore longiutdinale "la sotto".
Ritratto di Pellich
25 ottobre 2017 - 16:33
Bellissime con linee pulite, sinuose e leggere, tanto fuori quanto dentro. Tanto di cappello al centro stile.
Ritratto di anarchico2
25 ottobre 2017 - 16:35
Finalmente qualcuno che si ricorda come si disegnano le belle auto.
Ritratto di MAXTONE
25 ottobre 2017 - 16:46
1
Mazda rappresenta già da adesso il punto di riferimento, il benchmark del design tra tutti i marchi generalisti. In futuro potrebbe facilmente diventarlo tra i marchi premium.
Ritratto di ELAN
26 ottobre 2017 - 12:01
1
Per me lo è già anche tra i premium.
Ritratto di slvrkt
25 ottobre 2017 - 17:00
3
Entrambe magnifiche e perfettamente eleganti, dentro e fuori: in un periodo storico in cui tutti gli altri produttori (e purtroppo davvero tutti senza eccezioni) disegnano mezzi trash, barocchi, volgari, o semplicemente brutti, meno male che Mazda ancora ci ricorda che puo' esistere la Bellezza, l'originalita', la raffinatezza e e l'eleganza sublime in questo mondo. Tutti gli altri sembrano che ormai disegnino solo per cinesi, o arabi. Anche dentro, purezza e severita' e tanta grazia, niente sgradevoli e pacchiani televisori, niente stuolo di pulsanti o comiche superfici touch, sembrano davvero mezzi senza tempo - complimenti a Mazda.
Pagine