NEWS

Mazda MX-5: la gamma 2021

Pubblicato 02 febbraio 2021

Il nuovo “model year” include alcuni aggiornamenti relativi agli allestimenti della piccola spider Mazda MX-5. Prezzi da 31.800 euro.

Mazda MX-5: la gamma 2021

SI AGGIORNA - La Mazda MX-5 si aggiorna. La casa giapponese presenta l’edizione 2021, che porta con sé alcuni piccoli ritocchi che riguardano gli allestimenti e la dotazione di serie. L’auto è già ordinabile e le prime consegne sono previste nel mese di febbraio. La MX-5 sarà disponibile sia nella versione classica con tetto in tela ad azionamento manuale, sia RF (Retractable Fastback, con tetto rigido a scomparsa). Non cambiano i due motori a benzina: il 1.5 Skyactiv-G da 132 CV e il 2.0 Skyactiv-G da 184 CV, entrambi abbinati al cambio manuale. Il prezzo di listino parte da 31.800 fino ad arrivare a 38.200 euro.

LA GAMMA - La gamma della Mazda MX-5 2021 prevede due allestimenti, Exceed e Sport, abbinabili rispettivamente al 1.5 e al 2.0, con un listino compreso tra i 31.800 euro e i 35.450 euro per le versioni con tetto in tela, e di 37.950 euro per la versione con tetto rigido (quest’ultima è abbinabile solo con il motore più potente e nell’allestimento Sport). È poi presenta la versione speciale celebrativa 100th Anniversary, che costa 33.700 euro per la versione con tetto in tela e motore 1.5, e 38.200 euro per la quella con tetto rigido e propulsore da 2.0.

GLI ALLESTIMENTI - Fanno parte della dotazione di serie delle Mazda MX-5 Exceed i rivestimenti in pelle, il sistema multimediale MZD Connect con navigatore e compatibilità con Apple CarPlay in modalità wireless, l’impianto audio Bose, i cerchi in lega e i fari full led a matrice. L’allestimento Sport aggiunge le sospensioni sportive Bilstein, la barra duomi anteriore, i sedili sportivi Recaro e il differenziale autobloccante di tipo meccanico. L’esclusiva edizione celebrativa dei cento anni della casa automobilistica giapponese si caratterizza per la colorazione esterna Snowflake White Pearl, che contrasta con i sedili interni in pelle Nappa Burgundy Red con poggiatesta anteriori con logo goffrato, i badge esterni e i coprimozzi centrali con logo specifico.

SETTE COLORI - La Mazda MX-5 sarà disponibile con 7 tinte diverse della carrozzeria (il bianco perlato è riservato alla 100th Anniversary), tra cui figura l’inedita Deep Crystal Blue Mica.

Mazda MX-5
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
261
68
28
20
23
VOTO MEDIO
4,3
4.31
400




Aggiungi un commento
Ritratto di Quello la
2 febbraio 2021 - 11:31
Ma prima o poi... sempre se tra quindici anni la faranno ancora!
Ritratto di Quello la
2 febbraio 2021 - 11:31
Mi correggo: se la venderanno qui da noi.
Ritratto di Voltaren
2 febbraio 2021 - 11:37
Una delle migliori automobili sul mercato, dal telaio al gusto nella guida, cui non è estraneo il comando del cambio. Tuttavia, sta perdendo una caratteristica del modello originario: l'accessibilità del prezzo.
Ritratto di Andre_a
2 febbraio 2021 - 13:15
9
Costa di più perché inquina. Sempre meglio così, che non averla affatto come il Jimny. Usata è alla portata di tutte le tasche.
Ritratto di Voltaren
2 febbraio 2021 - 13:34
Sì, rammento di aver letto un articolo da qualche parte, forse proprio qui. L'incremento fu notevole, ho controllato adesso: € 5.000 per la 1.5 e 4.000 per la 2.0, seppur a fronte di una dotazione più ricca. Gli sconti in Mazda sono risicati e... una Focus ST in promozione costa € 33.000. Ok, macchine diverse, ma è una considerazione che faccio. Usata, anche una Z4 diventa accessibile. LOL
Ritratto di Santhiago
2 febbraio 2021 - 13:54
Prezzo lievitato in maniera ingiustificabile
Ritratto di Andre_a
2 febbraio 2021 - 14:21
9
@Santhiago: secondo me è giustificabile dal punto di vista di Mazda: se in Europa devi stare nella media dei 95 g/km di CO2 e hai un'auto che ne emette come minimo 140, che fai? O la ritiri dal mercato, o la fai ibrida/elettrica, o la fai pagare un bel po' di più, così l'eventuale multa te la pagano i consumatori. Secondo me, l'ultima è la scelta migliore, almeno per quanto riguarda auto come la Mx5.
Ritratto di MS85
2 febbraio 2021 - 14:33
Purtroppo è un messaggio che sta facendo fatica a passare. Il fatto di chiamarle multe non aiuta. Molti negli ultimi anni si sono convinti che il risultato sarebbe stato che una decina di CEO quest'anno avrebbero comprato qualche Patek Philippe in meno. Non si è capito che se aumenti le tasse dal lato dell'offerta, se anche non le metti direttamente sulla transazione, quello che succede è che aumentano comunque i prezzi per il consumatore. In tutto questo una parte della colpa è stata anche in parte dei costruttori che non hanno chiarito subito e con sufficiente forza cosa stava accadendo. E poi in grossa parte della stampa di settore.
Ritratto di Santhiago
2 febbraio 2021 - 21:11
Giusto Andrea, mi da che a pensar male certe volte ci si azzecca proprio
Ritratto di Andre_a
2 febbraio 2021 - 14:29
9
@Voltaren: senza nulla togliere alla Focus ST, credo che ad oggi la Mx5 non sia comparabile con nulla. Riguardo alla Z4, invece, c'è una differenza fondamentale: la Z4 di oggi e una della generazione precedente sono auto molto diverse, la Mx5, invece, è rimasta fedele alla sua ricetta come nessun altra, o quasi. Da una parte è ottimo, perché credo che ci vorrebbero più auto come la Mx5 sul mercato, dall'altra significa che tra una di vent'anni fa e una appena uscita dalla fabbrica, le differenze sono meno marcate.
Pagine