NEWS

McLaren 600LT: ora è anche Spider

19 gennaio 2019

La McLaren 600LT Spider unisce le stesse prestazioni della Coupé all’emozione di guidare a cielo aperto.

McLaren 600LT: ora è anche Spider

SEMPRE MOLTO LEGGERA - La McLaren 600LT Spider è la versione con tetto retrattile della 600LT Coupé. Dal punto di vista strutturale la 600LT Spider ha un telaio leggero in fibra di carbonio che in questa variante senza tetto non ha richiesto l’aggiunta di alcun elemento strutturale. L’incremento di peso rispetto alla Coupé è di soli 50 kg. Il peso della vettura è di 1.297 kg, si tratta di un valore inferiore di 200 kg rispetto alla Spider 570S da cui deriva. La McLaren 600LT Spider, dove LT sta per Long Tail, consente di abbassare e alzare il tetto elettrico, formato di tre pezzi, sino ad una velocità massima di 40 km/h.

INTERNI ESSENZIALI - Anche gli interni della McLaren 600LT Spider sono stati concepiti con l’obiettivo di minimizzare il peso della vettura. Una volta abbassato il tetto ci si trova davanti un abitacolo con rivestimenti in Alcantara e sedili sportivi in fibra di carbonio. I sedili ultra leggeri in fibra di carbonio disegnati per la McLaren Senna sono disponibili come optional, oppure possono essere inclusi nel pacchetto MSO Clubsport. 

QUOTA 600 CV - Per quanto riguarda il motore la McLaren 600LT Spider beneficia delle stesse migliorie introdotte nella 600LT Coupé. Ritroviamo quindi i sistemi elettronici di gestione del motore V8 3.8 litri bi-turbo, che sono stati ottimizzati, il sistema di raffreddamento potenziato e il sistema di scarico più corto, regolato per liberare più potenza. Il motore genera la stessa potenza di 600 CV e una coppia di 620 Nm. Il motore è abbinato ad un cambio a sette rapporti, doppia frizione, che nella modalità “Sport” propone cambi di marcia più rapidi ed un suono più pronunciato. La 600LT Spider raggiunge i 100 km/h in 2,9 secondi, mentre per raggiungere i 200 km/h sono necessari 8.4 secondi. La velocità massima è di 324 km/h, con il tetto alzato, oppure di 315 km/h con il tetto abbassato. La 600LT Spider viene equipaggiata con pneumatici Pirelli P-Zero Trofeo R.

PRODUZIONE LIMITATA - La disponibilità della McLaren 600LT Spider sarà limitata, con possibilità di prenotazione programmata attorno alla produzione di altri modelli della Sports Series e Super Series. Ogni vettura sarà assemblata a mano presso McLaren di Woking, nel Surrey, Inghilterra, ed è ordinabile sin da ora presso le concessionarie McLaren. La 600LT Spider sarà disponibile in Italia ad un prezzo base di 256.500 euro. La McLaren 600LT Spider è il terzo modello del nuovo business plan denominato Track25, dove la casa inglese ha investito 1,2 miliardi di sterline.





Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
21 gennaio 2019 - 10:01
Una volta Ferrari era pacifica e beata...
Ritratto di tramsi
21 gennaio 2019 - 12:34
Meglio: della concorrenza tra aziende ne beneficia proprio l'utente finale. Ferrari, cmq, non conosce crisi e col FUV incrementerà ulteriormente le sue vendite. Da dire che per tanti anni la produzione era stata plafonata a 7.000 esemplari proprio da Montezemolo, nonostante le richieste avrebbero consentito di raggiungere i 10.000.
Ritratto di tramsi
21 gennaio 2019 - 12:40
Indiscutibilmente efficaci, ultraprestazionali, sofisticatissime e dalla guida precisissima, le McLaren. Si guidano come una Lotus, con una potenza enormemente superiore. Quel che non mi piace è l'estetica. Sarà puramente soggettiva, ma trovo una Ferrari più affascinante, anche se meno efficace su strada (stando a quel che leggo).
Ritratto di Fr4ncesco
21 gennaio 2019 - 13:16
2
Più efficaci ma meno coinvolgenti e divertenti (a detta degli stessi inglesi di Top Gear e Evo) e meno esclusive, con motori non del tutto home made e un singolo pianale declinato in tante versioni. Riguardo l'estetica è assai diffuso il parere che non è particolarmente interessante , almeno nei confronti delle rivali. Il miglioramento è stato notevole nel corso degli anni (della MP4 parlavano di un telaio "slegato" dal resto della vettura). Probabilmente troppo neutra e la vogliono più caratteristica, se la neutralità non sia essa stessa una caratteristica.
Ritratto di tramsi
21 gennaio 2019 - 13:30
No, il pianale cambia. A prescindere, è perfetto. Oltretutto, McLaren nasce proprio come telaista. Ferrari sono più viscerali, di pancia e coinvolgenti, ma McLaren è uno strumento di guida di precisione ineguagliabile.
Ritratto di Fr4ncesco
21 gennaio 2019 - 15:53
2
So che cambia l'assetto ma la vasca di carbonio di base è la medesima per tutte.
Ritratto di tramsi
21 gennaio 2019 - 16:26
Le piattaforma attuali sono 2. Le Sport Series adottano la vasca che veniva utilizzata per le Super Series di prima generazione (ad esempio, quella della 570 S è quella della 650, nella sua versione aggiornata), mentre la seconda generazione delle Super Series adottano la versione 2.0 di quella della P1 e la Senna la 3.0.
Ritratto di Giuliopedrali
21 gennaio 2019 - 13:42
Come estetica la Ferrari conserva quel non so che in più.
Ritratto di fastidio
21 gennaio 2019 - 13:51
6
Sarà pure performante ma a queste linee non dicono nulla..
Ritratto di Giuliopedrali
21 gennaio 2019 - 14:00
A me piace l'altra McLaren, quella coi fari grandi, molto più bella, però se pensiamo che solo 20 anni fa McLaren rimarchiava delle Mustang in un operazione di dubbio gusto, ora è davvero il competitor numero uno di Ferrari...
Pagine