NEWS

McLaren P1: termina la produzione

11 dicembre 2015

Dalla divisione McLaren Special Operation è uscito il 375º e ultimo esemplare della P1, una delle supercar più avanzate e costose al mondo.

McLaren P1: termina la produzione
OBIETTIVO RAGGIUNTO - La McLaren ha posto la parola fine alla storia produttiva della McLaren P1: il trecentosettantacinquesimo esemplare uscito dalla fabbrica nei giorni scorsi è stato anche l’ultimo. La storia della McLaren P1 inizia nel 2012 quando fu presentata al salone di Parigi come studio di design. Al salone di Ginevra del 2013 l’idea era diventata un prototipo definitivo, entusiasmando gli appassionati delle supercar capaci di essere competitive in pista e molto brillanti e sicure nell'uso stradale. Nell'estate del 2013 fu avviata la produzione, con il primo esemplare ultimato nel mese di settembre, giusto in occasione del 50esimo anniversario della McLaren. 
 
17 GIORNI PER FARNE UNA - Da allora è stata regolare la marcia della McLaren P1 i cui esemplari sono in pratica tutti pezzi unici, con prezzi a partire da 1,2 milioni di euro: la casa afferma che non ne esistono due totalmente uguali, essendo ognuna espressione dei gusti e delle esigenze del cliente. Il tempo di produzione era di 17 giorni e la divisione Special Operations della McLaren ne completava una per ogni giorno lavorativo. Fino ad arrivare al numero appunto di 375. Il colore più richiesto? Il giallo.
 
AVANZATISSIMA - Il fascino e il successo della McLaren P1 si basano sulle qualità tecnologiche della vettura, anzitutto della sua struttura, realizzata con ampio ricorso a materiali speciali e alla fibra di carbonio. Da sottolineare che il telaio della vettura, comprendente il tetto e le parti più basse di supporto a organi meccanici, pesa soltanto 90 kg. Un dato che spiega la McLaren P1 possa pesare soltanto 1.450 kg. Non meno rilevanti sono i contenuti della McLaren P1 in tema di motore. La vettura infatti è ibrida: dispone di un motore a benzina 8 cilindri a V di 3,8 litri biturbo, erogante 737 CV, abbinato a un’unità elettrica che da parte sua apporta 179 CV, per un totale di 916 CV da scaricare sulle ruote posteriori. Se possibile, ancora più impressionate è il dato della coppia: 900 Nm, di cui 130 erogati dal motore elettrico.
 
PRESTAZIONI SUPER - L’associazione dei due motori e della struttura leggerissima consente prestazioni di altissimo livello: accelerazione 0-100 km/h in 2,8 secondi; 0-200 km/h in 6,8 secondi e 0-300 km/h in 16,5 secondi. Per dare un’idea di che cosa significhi (e di quanta sia stata l’evoluzione tecnica negli anni) va detto che i 16,5 secondi sulla base 0-300 km/h è 5 secondi inferiore di quella che faceva segnare la McLaren F1 di inizio Anni 90. Quanto ala velocità massima è autolimitata a 350 km/h.
McLaren P1
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
111
25
16
11
15
VOTO MEDIO
4,2
4.157305
178




Aggiungi un commento
Ritratto di nelcuoreVR46persempre
11 dicembre 2015 - 11:16
Molto meglio una Ferrari LaFerrari.
Ritratto di Claus90
11 dicembre 2015 - 16:57
Non so se ridere o piangere il tuo commento va banato
Ritratto di Claus90
11 dicembre 2015 - 16:59
Scusa ho sbagliato a leggere certo che LA FERRARI e nettamente più bella ed orgasmica, la mclaren sfigura che brutta
Ritratto di nelcuoreVR46persempre
11 dicembre 2015 - 19:28
Non si è capito cosa intendi dire ma comunque...
Ritratto di Claus90
11 dicembre 2015 - 19:32
Intendo dire concordo con il tuo precedente commento, saluti
Ritratto di nelcuoreVR46persempre
11 dicembre 2015 - 19:42
Saluti
Ritratto di robix
25 febbraio 2016 - 11:44
Sono sicuro che se avrebbe avuto lo stemma Ferrari avresti detto che è la più bella in assoluto come quasi tutti del resto
Ritratto di luperk
11 dicembre 2015 - 13:33
Giudicare una simile supercar è sempre difficile ma io la reputo quantomeno superflua: -non è scattante nello 0-100 come la 918 spyder nè ha l'ottimo bilanciamento della tedesca in pista (è decisamente più lenta in pista). L'autonomia in elettrico è anch'essa leggermente inferiore -Non ha il fascino ne il blasone della Ferrari Laferrari (chiaramente soggettivo) ed è più lenta dell'italiana nello 0-300 km/h -Infine, per rimanere in casa, la Mclaren F1 di 20 anni fa era più innovativa nelle linee, aveva una velocità massima di circa 30 km/h superiore ed un bagliaiaio di quasi 300 dm3 anch'esso superiore (sfido chiunque a trovare una capienza superiore in questa categoria)
Ritratto di luperk
11 dicembre 2015 - 13:35
Appendice al mio commento* La Mclaren F1 tra le altre cose, era molto più abitabile della P1, poichè disponeva di un posto in più, pur essendo più compatta nelle dimensioni
Ritratto di AMG
11 dicembre 2015 - 22:21
È inferiore rispetto alla Porsche e alla Ferrari per le ragioni che hai detto anche tu, risulta molto più difficile nella giuda e meno prestazionale ad un prezzo ancor più alto. Questo nemmeno io l'ho capito. Poi l'estetica è soggettiva, a me personalmente mi ha impressionato ovviamente, ma mai conquistato. Quando un'auto ti conquista lo senti, questa non l'ha mai fatto, nemmeno nel design futuristico che è uno dei veri suoi grandi "Perché" alla fine
Pagine