NEWS

La McLaren al lavoro su una nuova “hypercar”

26 luglio 2017

Nome in codice P15, la nuova McLaren avrà il solo motore termico V8 con circa 800 CV, ma sarà più veloce della P1 GTR in pista.

La McLaren al lavoro su una nuova “hypercar”

FUGA DI NOTIZIE - I recenti successi di vendite ottenuti dalla McLaren sono dovuti in parte a una strategia molto ambiziosa e ben dettagliata, che prevede la suddivisione delle auto in tre grandi famiglie “a crescere” per costi e potenze: della Sport Series fanno parte le 540C, 570S e 570GT; della Super Series la 720S e della Ultimate Series un modello che arriverà nel 2018, erede dell'ormai “mitica” McLaren P1, senza compromessi e riservato ai guidatori più esperti. L’auto è in fase di progettazione ed è nota per ora con il nome in codice di McLaren P15. Le prime informazioni attendibili sul suo conto arrivano dal magazine Autocar, che le ha ricevute in anteprima direttamente dalla casa inglese e ne ha realizzato in primo disegno attendibile (qui sopra). Sappiamo ad esempio che la McLaren P15 non avrà un motore ibrido ad alte prestazioni come la P1, dotata di un V8 a benzina e di un propulsore elettrico, ma sarà equipaggiata con una variante evoluta e potenziata dell’attuale V8 3.8, lo stesso che muove sia le Sport Series che le Super Series.

CARROZZERIA ESSENZIALE - Il 3.8 dovrebbe avvicinarsi a quota 800 CV e svilupperà quindi oltre 100 CV in meno rispetto alla P1 (che ne aveva 916), ma le prestazioni della McLaren P15 non saranno comunque inferiori rispetto alla progenitrice: complice il peso più basso, dovuto alla mancanza del gruppo ibrido, la nuova sportiva riuscirà secondo le indiscrezioni ad accelerare da 0 a 96 km/h in 2,6 secondi ed a bruciare i 400 metri con partenza da fermo in 10,2 secondi. La P15 dovrebbe pesare circa 1.300 kg e sarà circa 250 kg più leggera della P1, grazie inoltre al telaio Monocage II in fibra di carbonio (analogo a quello della 720S) e alla carrozzeria nello stesso materiale, che avrà una linea estrema e coraggiosa: i pannelli esterni verranno utilizzati solo dove avranno una precisa funzione, ad esempio per indirizzare i flussi d’aria e migliorare così la spinta a terra. È possibile quindi che la McLaren P15 avrà una parte della meccanica visibile. Questo perché l’auto dovrà rivelarsi essenziale, estrema e ideale per i circuiti.

PRODUZIONE LIMITATA - L’ala posteriore della McLaren P15 sarà molto generosa, l’altezza da terra potrà essere variata in relazione al tipo di percorso e non mancherà un sistema di aerodinamica attiva, che renderà la sportiva ancora più efficace e precisa fra le curve. L’abitacolo avrà soltanto le dotazioni indispensabili e la capacità di carico andrà considerata del tutto simbolica: nell’abitacolo troveranno posto i due passeggeri, due caschi e poco altro. La MCLaren P15 verrà realizzata in 500 esemplari e sarà venduta a circa 950.000 euro, secondo le anticipazioni. La presentazione avverrà entro la fine del 2017, mentre le consegne inizieranno il prossimo anno.

Aggiungi un commento
Ritratto di AMG
27 luglio 2017 - 09:49
Una nuova Hypercar. La sfida rilanciata a Porsche e Ferrari rincomincia. Mi ricordo il tempo in cui (e in grande parte ancora) i nuovi vertici dell'automobilismo erano stati appena ridisegnati da 918, LaFerrari e P1. Ovviamente nel trio la McLaren era quella un pò inferiore, vinceva solo sul design molto avveniristico al suo lancio, che aveva spiazzato un pò tutti. Vedremo questa nuova McLaren, da questo punto di vista sono contento che McLaren navighi in buone acque, per la produzione di simili modelli. L'abbandono dell'ibrido in parte è ottima cosa per pesi e auto "tradizionale" in parte forse segna un passo indietro rispetto alle nuove tecnologie? Dipenderà da quanto sarà esclusiva meccanicamente questa futura P15. Aspettiamo.
Ritratto di Fr4ncesco
27 luglio 2017 - 12:41
Di solito i modelli nuovi eguagliano in prestazioni il modello precedente più prestazionale, come la 488GTB la 458 Speciale. Curioso che siano tornati ad un solo motore, la P1 come la 918 e LaFerrari sembravano il momento da cui da lì in poi sarebbero state tutte ibride.
Ritratto di Gordo88
27 luglio 2017 - 13:07
Tolta l unità elettrica questa nuova supercar sarà meno potente e anche molto meno pesante, quindi non mi stupisce abbia prestazioni superiori alla p1. Il fatto è che ha perso anche in fatto di esclusività diventando un auto più per puristi, peccato!
Ritratto di Ercole1994
27 luglio 2017 - 13:11
Secondo me, non è questa la nuova "punta di diamante" della McLaren. Sono sicuro, che arriverà in futuro una rivale ibrida della Aston Martin Valkyrie.
Ritratto di WHITEFISH37
28 luglio 2017 - 12:45
Suggestivamente superba! Rientrando, ovviamente, nel progetto di arrivare sulla Luna! (Povera razza umana, sempre più insulsa e spregevole!).
Ritratto di caronte
3 settembre 2017 - 22:51
Credo che una nuova auto sia inutile e che sia meglio dirottare tali risorse per migliorare la competitività in F1.