NEWS

Meno burocrazia per comprare l'auto in tutta Europa

8 maggio 2009

Cadono altri confini nel mercato europeo dell'auto, grazie a un certificato che renderà facilissimo acquistare in qualsiasi paese dell'UE e immatricolare la vettura a casa propria

Il Parlamento Europeo (fonte: Il Messaggero)

La legge lo prevede dai primi anni '90, ma non sono poi tanti i cittadini europei che all'acquisto di una nuova auto si spostano dal proprio paese per cercare prezzi migliori o equipaggiamenti più consistenti. La burocrazia finora ha frenato il fenomeno, e le case ne hanno approfittato per creare politiche di prezzo e allestimenti differenziate per ogni Stato membro. 

Questo scenario potrebbe essere però rivoluzionato da un nuovo regolamento comunitario che prevede il rilascio immediato del certificato di conformità per i veicoli omologati CE dopo il 29 aprile, prima disponibile solo a richiesta. Con questo documento il costruttore certifica l'idoneità alla circolazione del veicolo in Europa e consente un notevole snellimento delle procedure di immatricolazione in qualsiasi stato. 

Comprare la macchina fuori dall'Italia diventerà quindi più facile, e per un certo tempo resterà in alcuni casi vantaggioso, almeno finché nuovi listini correranno ai ripari livellando i prezzi. 

Le concessionarie si troveranno comunque ad affrontare una nuova concorrenza internazionale, e chi farà più sconti potrebbe arricchire il suo business con clienti provenienti da tutta Europa.



Aggiungi un commento
Ritratto di marcolone
30 agosto 2009 - 06:46
speriamo che la burocrazia venga semplificata.il cittadino europeo dovrebbe comprare l'auto dove meglio crede
Ritratto di albertomartinelli
17 dicembre 2009 - 00:45
Non capisco perche' il parlamento europeo non stabilizzi il prezzo del passaggio di proprieta ad una somma accettabile ed onesta piuttosto che inaccettabile e disonesta quale in italia. sono altresi certo che il mercato dell'usato esploderebbe e di conseguenza anche del nuovo oltre a motivare anche chi ha limiti economici a farci un pensiero per cambiare auto magari euro2 euro3 o euro4,visto che non possono permettersi un'euro5 e che il passaggio di perse costa anche piu' di qualche euro2, PENSATECI BENE
Ritratto di albertomartinelli
6 aprile 2010 - 03:19
pienamente d'accordo. in italia proporrei oltretutto la vignetta come in altri paesi europei per il pedaggio dell'autosrada.