NEWS

Mercedes: con il nuovo Ceo in arrivo grossi tagli?

19 aprile 2019

Secondo indiscrezioni, Ola Kallenius vorrebbe risparmiare fino a 6 miliardi. Potrebbe finire anche la collaborazione con la Renault.

Mercedes: con il nuovo Ceo in arrivo grossi tagli?

“FORBICI” IN MANO - In carica da maggio 2019, quando sostituirà Dieter Zetsche, il nuovo amministratore delegato della Daimler, il gruppo tedesco che comprende anche la Mercedes, potrebbe mettere mano da subito ai conti dell’azienda per farle recuperare la redditività perduta con il calo delle vendite e la guerra dei dazi in Cina e l’aumento dei costi per sviluppare le auto elettriche: i guadagni sono scesi del 22% nell’ultimo trimestre del 2018. Ola Kallenius avrebbe deciso perciò di ridurre le spese per 6 miliardi di euro entro il 2021 e tagliare altri 2 miliardi dalla divisione che si occupa dei mezzi pesanti, stando alle indiscrezioni del quotidiano tedesco Manager Magazin, che parla inoltre di 10.000 posti di lavoro in meno.

CAMBIANO GLI ACCORDI - Fra le misure allo studio di Kallenius ci sarebbe anche la fine della collaborazione con con la Renault (e la Nissan), che ha portato la Mercedes a utilizzare la base del Nissan Navara per il pick-up Classe X, allo sviluppo congiunto del motore 1.3 turbo utilizzato da Mercedes Classe A, Nissan Qashqai e Renault Scenic, e alla realizzazione del pianale utilizzato da Renault Twingo e Smart. A proposito di quest'ultimo progetto è già confermato che le due case non rinnoveranno la collaborazione: le future Smart verranno realizzate in Cina con il supporto della casa automobilistica Jeely. Inoltre, a rischio c’è anche il futuro dello stabilimento messicano di Aguascalientes, condiviso dalle Mercedes e Infiniti.



Aggiungi un commento
Ritratto di Alfiere
19 aprile 2019 - 15:41
1
A meno che la collaborazione con Renault non sia onerosa, a me sembra che senza il 1.3 e il 1.5 la classe A non sarebbe la prima compatta premium nel nostro paese, e non avrebbe comunque questi numeri abbastanza alti per un auto da 30k.
Ritratto di lucios
21 aprile 2019 - 07:47
4
Infatti. Quel motore ha permesso di consolidare una posizione nel segmento C che altrimenti non sarebbe mai arrivata.
Ritratto di Robx58
19 aprile 2019 - 16:16
12
Ola Kallenius sostituirà Dieter Zetsche e la Mercedes avrà un calo vendite superiore all'attuale, senza contare che se taglia 10.000 posti di lavoro, non sarà certo il benvenuto! Mah... vedremo però non si risparmia togliendo collaborazioni con altre aziende o eliminando posti di lavoro, anzi sarà proprio la cosa opposta, poi collaborare con i cinesi che di automobili ne sanno "taaantoooo" , auguri!
Ritratto di GinoMo
19 aprile 2019 - 18:16
possibile addio alla F1?
Ritratto di napolmen4
19 aprile 2019 - 19:09
il crollo vendite dice molto con una redditività quasi nulla!! auguri
Ritratto di Roomy79
20 aprile 2019 - 23:54
1
Beh ragazzi gli ultimi modelli (classe A inclusa) sono dei cessi, Glb, gls, tutti gli ultimi suv dei cassoni...
Ritratto di bellaguida
22 aprile 2019 - 21:34
Mercedes cessi? Mah
Ritratto di Roomy79
22 aprile 2019 - 22:12
1
A ginevra stand bmw e mercedes affiancati...io non sono fan di nessun marchio, girando e ammirando, su bmw non ho trovato una linea sbagliata, mercedes a parte le supersportive coupe che lasciano senza fiato, dalla classe A (dal 3/4 in poi sembra una tipo) a tutta la gamma media, linee pasticciate, posteriori con fari troppo sottili sui suv, la cla che tanto e bella davanti, tanto si perde nel posteriore...per me non c’era paragone
Ritratto di roentgen
24 aprile 2019 - 09:52
Che non siano proprio dei cessi, può darsi, comunque frequentando canali del tubo d'oltreoceano (America e Australia)si può notare che non gode della stima che avrebbe in Europa. Inoltre per quanto riguarda l'affidabilità, concetto che d'oltreoceano viene molto considerato, che in Europa, la Mercedes no ha una gran fama.
Ritratto di otttoz
19 aprile 2019 - 22:34
È facile tagliare 6 miliardi ..basta tagliare il CEO!
Pagine