NEWS

La Mercedes SLC sostituisce la SLK

16 dicembre 2015

La Mercedes SLC porta in dote un look rinnovato, modifiche meccaniche e un nuovo V6 turbo riservato alla AMG SLC 43.

La Mercedes SLC sostituisce la SLK
CAMBIA TUTTO - La Mercedes SLK è una delle poche convertibili oggi sul mercato ad offrire la soluzione del tetto ripiegabile in metallo. L’idea appartiene in realtà alla Peugeot 601 Eclipse (1934), ma è stata l’azienda tedesca a svilupparla ed a renderla disponibile per il grande pubblico sulla prima SLK. Ora è venuto il momento di profondo aggiornamento, che interessa tutti gli ambiti su cui la Mercedes poteva intervenire. Compreso il nome, rimasto invariato fin dall’esordio: l’acronimo SLK ha racchiuso finora i concetti di Sportività, Leggerezza e ridotte dimensioni, ma la K di kurz viene ora sostituita dalla C. In questo modo la Stella vuole inserire la Mercedes SLC nella famiglia della Classe C.
 
SOLO TURBO - Le novità maggiori della Mercedes SLC riguardano la meccanica. A disposizione vi sono quattro motori benzina ed uno a gasolio, più efficienti e parchi rispetto alle unità che sostituiscono. In gamma non vi sono più motori aspirati o V8. L’unità d’accesso è il 1.6 della SLC 180, accreditato di 156 CV e 250 Nm: la casa dichiara un’accelerazione 0-100 km/h in 7,9 secondi, una velocità massima di 226 km/h ed un consumo medio di 17,8 km/l. Il motore di livello superiore è un due litri da 184 CV e 300 Nm, riservato alla SLC 200. Garantisce uno spunto sullo 0-100 km/h pari a 7 secondi, porta l’auto fino alla velocità massima di 240 km/h e si accontenta di 16,4 km/l.
 
ANCHE DIESEL - Lo stesso 2.0 della Mercedes SLC è declinato anche in versione da 245 CV e 370 Nm, numeri che garantiscono alla SLC 300 un’accelerazione 0-100 km/h in 5.8 secondi, una velocità massima di 250 km/h e consumi nell’ordine dei 17,2 km/l. L’unico sei cilindri è il 3.0 della Mercedes-AMG SLC 43, capace di 367 CV e 520 Nm. Per lei vengono dichiarati un tempo sullo 0-100 km/h di 4,7 secondi, una velocità massima di 250 km/h ed un consumo medio di 12,8 km/l. In gamma è presente anche la SLC 250 d, mossa dal 2.2 a gasolio: produce 204 CV, 500 Nm e completa il passaggio 0-100 km/h in 6,6 secondi, accontentandosi di 4,4 litri di gasolio ogni 100 km (22,7 km/l). Raggiunge i 245 km/h.
 
 
AUTOMATICO A 9 MARCE - Un’altra grande novità della Mercedes SLC  a livello tecnico è il nuovo cambio automatico a 9 rapporti, chiamato 9G-Tronic, previsto di serie sulle SLC 300, SLC 250 d e SLC 43. Le SLC 180 e SLC 200 montano invece un più tradizionale manuale a 6 rapporti, ma il 9G-Tronic può essere scelto in opzione. Il restyling porta all’esordio anche il sistema Dynamic Select, grazie al quale è possibile selezionare una fra le cinque modalità di guida previste: sono le opzioni Comfort, Sport, Sport+, Eco e Individual. Il Dunamic Select regola anche la tonalità dell’impianto di scarico sportivo (quando presente). Nella lista degli accessori è incluso anche il pacchetto Dynamic Handling: prevede l’assetto ribassato (-10 mm), il sistema per regolare il molleggio, uno sterzo più diretto e l’ESP Dynamic Cornering Assist, dispositivo utile per migliorare la stabilità dell’auto in fase di percorrenza curva.
 
NUOVI FARI - Il passaggio da SLK a Mercedes SLC determina l’utilizzo di uno stile comune a quelli introdotto non molto tempo fa sulla SL: per questo motivo cambiano i fari, la griglia anteriore, i paraurti e alcuni dettagli meno appariscenti, come ad esempio i cerchi in lega (ampi 16, 17 o 18 pollici). I fari anteriori includono le luci diurne a LED. Nell’abitacolo arrivano un monitor a colori nel quadro strumenti ed uno schermo più ampio, da 7 pollici, riservato all’impianto multimediale. Anche quest’ultimo è del tutto nuovo: si chiama Comand Online e rappresenta una soluzione più moderna rispetto al vecchio Comand, tanto da garantire il controllo di alcune applicazioni. Nuovi sono alcuni tessuti interni e parte del sistema di illuminazione interna (optional), che rischiara ora anche la zona dei piedi.
 
TANTA TECNOLOGIA - La capote della Mercedes SLC rimane ad azionamento elettrico, ma può aprirsi anche in movimento (fino a 40 km/h). La lista degli optional si arricchisce di numerose tecnologie per l’aiuto e l’assistenza alla guida, fra cui ad esempio la frenata d’emergenza automatica, il sistema per il riconoscimento dei segnali stradali e l’ausilio al parcheggio. Dalla SL è ripreso l’Automatic Boot Separator, sistema che modula in automatico la volumetria del bagaglio, ampio 335 litri e considerato dalla Mercedes il più generoso della categoria. La Mercedes-Benz SLC potrà essere ordinata da metà gennaio e dovrebbe arrivare nei concessionari in tempo per la bella stagione.
Mercedes SLC
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
32
21
11
0
12
VOTO MEDIO
3,8
3.80263
76
Aggiungi un commento
Ritratto di AMG
16 dicembre 2015 - 20:01
ARGH. Un restyling che come avvenuto per il GLS non concilia i due corsi Mercedes. Bella la coda, anche se non cambiata eccessivamente, quindi belli solo i fanali. Il frontale non lo gradisco affatto. Il nome ancor meno, detestabili. Preferivo di gran lunga quelli precedenti perché io vi associavo progetti che non erano comuni
Ritratto di AMG
16 dicembre 2015 - 20:02
Comunque non è affatto brutta. Ma preferivo quella precedente, perlomeno è meno disastrosa del GLS
Ritratto di MAXTONE
16 dicembre 2015 - 20:06
Ahaha il tuo commento e' diametralmente opposto o quasi al mio, apprezzo come la calandra sia stata dolcemente inglobata nel design del cofano anteriore e mi piacciono un sacco i cerchi in lega (il punto forte di Mercedes-Benz, azzeccano sempre il design dei cerchi). Sul nome invece siamo d'accordo. Buona serata:)
Ritratto di Giorgiosss
17 dicembre 2015 - 13:28
1
Penso anch'io!
Ritratto di AMG
17 dicembre 2015 - 22:58
I cerchi in lega però Bear non sono affatto una novità. Erano già presenti.. comunque questa tipologia sì piace anche a me, nonostante sulla SL sia tutto un'altro effetto
Ritratto di AMG
17 dicembre 2015 - 22:58
I cerchi in lega però Bear non sono affatto una novità. Erano già presenti.. comunque questa tipologia sì piace anche a me, nonostante sulla SL sia tutto un'altro effetto
Ritratto di MAXTONE
16 dicembre 2015 - 20:01
SLK mi piaceva di piu' perché quel K stava per Kurtz (corta) in tedesco dunque una lettera con potere fortemente evocativo. Riuscito invece il restyling, nuovo corso perfettamente integrato nel sensuale design della carrozzeria e molto interessante il nuovo cambio a 9 marce, sarei curioso di provarlo.
Ritratto di ferrariforever
16 dicembre 2015 - 20:06
Una bella SLC con cambio manuale e colore grigio opaco.
Ritratto di Claus90
16 dicembre 2015 - 20:18
Il 1.6 benzina da 156 cv non credo possa andare da 0-100 in 5.6 sec. credo sia alla portata della versione da 184 cv, tutto sommato ci voleva una entry level meno impegnativa a livello dei costi di gestione, la versione diesel potrebbero depotenziarla ed introdurre una versione da 170 cv. Cambiare il nome dopo tanti anni è dura chiamarla slc però sono piccolezze, la slk ops slc è una delle coupè cabrio più belle in circolazione.
Ritratto di torque
16 dicembre 2015 - 20:51
Secondo me, sono quasi sicuramente invertiti i dati di consumo e accelerazione nelle specifiche della 180, che guarda caso consuma più della 200 e va più forte. Probabilmente si intendeva dire 0-100 in 7,9 secondi e 5,6 litri per 100 km.
Pagine