Michelin Primacy 4: in arrivo all'inizio del 2018

18 settembre 2017

Al Salone di Francoforte la Michelin ha svelato il nuovo pneumatico Primacy 4 e ha portato il recente CrossClimate+.

Michelin Primacy 4: in arrivo all'inizio del 2018

SEMPRE ALL’AVANGUARDIA - La Michelin ha una grande tradizione di azienda innovativa e d’avanguardia. L’ultima sua creazione che ha fatto scalpore è la Michelin Vision (qui per saperne di più), realizzata con la tecnica della stampante 3D e priva di cerchione e camera d’aria. Tutto è fatto di una sorta di spugna che offre presa al suolo e resistenza. Una soluzione che oggi è soprattutto spettacolare, ma che la Michelin ha sviluppato per farla diventare un giorno una realtà concreta sulle strade. Intanto, in attesa degli sviluppi dei prodotti del futuro, al Salone di Francoforte la casa francese di pneumatici ha presentato la novità del Primacy 4 e ha promosso la CrossClimate+ lanciata nel mese di febbraio 2017. Il Michelin Primacy 4 è un pneumatico ideato e sviluppato per offrire la massima sicurezza sui fondi bagnati. Il CrossClimate+ è una copertura estiva che può essere usata in tutta tranquillità anche in inverno.

NUOVI COMPONENTI - All’origine della nuova gomma Michelin Primacy 4 (nella foto qui sopra), che sarà messa in vendita a partire dal gennaio 2018, c’è l’impiego di elastomeri di nuova generazione capaci di conferire alla gomma un ottimo grip, anche sull’asfalto bagnato. Oltre alla composizione chimica, la Primacy 4 realizza le sue performance grazie all’innovativo disegno del battistrada: i canali per l’evacuazione dell’acqua hanno forme più rettangolari e meno trapezoidali. Questa modifica del disegno contribuisce a migliorare lo smaltimento dell’acqua quando il battistrada presenta già segni di usura. Il nuovo Michelin Primacy 4 offre anche notevoli vantaggi in tema di convenienza: secondo i test compiuti, la Michelin sostiene che la gomma permette di percorrere ben 18 mila chilometri in più rispetto alle altre gomme. Il lancio commerciale vedrà il Michelin Primacy 4 proposto in 64 dimensioni: 7 dimensioni in 15”; 30 dimensioni in 17”; 17 dimensioni in 16”; 10 dimensioni in 18”.

INDIFFERENTI AL METEO - Il Michelin CrossClimate+ (qui a sinistra) è l’evoluzione del CrossClimate del 2015 lanciato come il primo pneumatico estivo omologato anche per le condizioni invernali. In pratica, il rendimento della copertura è indifferente al variare della temperatura, sia che superi i 25°, con l’asfalto ancora più caldo, sia che arrivi a essere inferiore ai 7°. Le caratteristiche particolari del CrossClimate+ sono state messe a dura prova durante i test di sviluppo, con 5 milioni di test in ambienti dalle temperature più disparate: da -30° a +40°. In pratica, le gomme Michelin CrossClimate+ mirano a essere la scelta preferita da parte di chi non intende sostituire due volte all’anno le gomme e preferisce viaggiare sempre con lo stesso tipo di pneumatico. Così come chi abita in zone dove l’inverno non è particolarmente rigido e innevato e la scelta delle gomme invernali è fuori luogo. Il CrossClimate+ è già disponibile presso i gommisti.


Aggiungi un commento
Ritratto di elitropi cristian
18 settembre 2017 - 19:32
Le Michelin crossclimate+ sono davvero cosi valide da evitare il cambio stagionale 2 volte l'anno ? Qualcuno ha provato le precedenti crossclimate ? Come si è trovato ?
Ritratto di mariofiore
19 settembre 2017 - 12:56
Io ho provato le precedenti cross climate, ci ho fatto 40.000 km ma non mi sono piaciute sul bagnato. Sulla neve l ho usate un paio di volte e non ho avuto nessun problema particolare, ma sul bagnato era di molto inferiori ai pneumatici estivi. Sinceramente non le consiglio, soprattutto in quanto d'inverno il vero problema è la pioggia e non la neve. Sul bagnato andavano in acquaplanning anche a basse velocità, già dal primo giorno, dopo 40.000 km erano del tutto inguidabili.
Ritratto di elitropi cristian
19 settembre 2017 - 13:00
X mario fiore. Posso chiederti che misura di gomma crossclimate montavi ? Grazie
Ritratto di mariofiore
19 settembre 2017 - 13:33
Fiat croma se non.sbaglio 205/55/16
Ritratto di gynt
21 settembre 2017 - 11:48
Le crossclimate, come qualsiasi altra gomma 4stagioni sono sempre un compromesso a confronto di un doppio treno.
Ritratto di manuel1975
18 settembre 2017 - 23:50
ottime gomme durano in media 60 mila km
Ritratto di mariofiore
19 settembre 2017 - 12:59
Per manuel, che misura ha utilizzato ? Su che auto? A me sulla fiat Croma mi pare 205/55/16 ma non andavano bene.
Ritratto di Rikolas
19 settembre 2017 - 11:47
Assurdo fare il cambio gomme estate/inverno, ormai tutte le auto dovrebbero essere dotate di 4 stagioni, e cosi poniamo fine anxhe a questo smercio indiscriminato di penumatici che rasenta la follia, tra un po' avrei pure le gomme primaverili e autunnali! Ma poi siamo in Italia, mica in Svezia! Basterebbero delle semplicissime all season, stop.
Ritratto di frusullone1
19 settembre 2017 - 14:31
si, così consumi carburante e battistrada di più d'estate per la minor efficienza e il maggior attrito rispetto ad un estivo , le e ha prestazioni inferiori d'inverno rispetto ad un invernale. Senza considerare che il cambio ti obbliga almeno a tenerle monitorate.
Ritratto di massimo246
19 settembre 2017 - 15:09
le migliori 4season (quelle di base invernale non le Michelin che sono di base estiva) non hanno prestazioni inferiori alle invernali pure in condizioni invernali mentre d'estate hanno prestazioni e durata sì inferiori alle estive ma non in modo esagerato e pericoloso e rispetto alle estive sono superiori sul bagnato. Giusto per dire le cose come stanno.
Pagine