Morgan EV3: tre ruote, ma elettrica

3 marzo 2016

Anche la più tradizionalista tra le case inglesi, la Morgan, si prepara alla trazione elettrica presentando la EV3.

Morgan EV3: tre ruote, ma elettrica
NOVITÀ E TRADIZIONE - La Morgan è una casa automobilistica da sempre legata alle tradizioni, fedele a se stessa, che produce in modo artigianale vetture che sembrano giungere da un’altra epoca. Questa sua filosofia non le ha comunque impedito di lanciare un modello a trazione elettrica: si chiama Morgan EV3 e rappresenta un’evoluzione della 3-Wheeler, triciclo con motore Harley Davidson ispirato ad un veicolo prodotto in maniera continuativa per tutta la metà iniziale del 1900. La EV debutta qui al Salone di Ginevra ed accompagna l’inedita versione limitata su base 4/4, allestita per rendere omaggio agli 80 anni del modello. Le due sportive racchiudono l’essenza del marchio inglese: da una parte c’è il rispetto quasi ossessivo delle tradizioni, dall’altra la ricerca del progresso tecnico.
 
IL TRICICLO VA A BATTERIE - La Morgan EV3 sarà in produzione dal terzo trimestre 2016 e verrà ricordata in quanto prima Morgan di serie a zero emissioni. Riprende l’estetica della 3-Wheeler, che rimane influenzata dal singolare posizionamento degli organi meccanici: la vettura prevede due ruote all’anteriore ed una sola in coda, ha sospensioni anteriori “fuoribordo” ed il suo abitacolo non è nient’altro che un pozzetto. Il motore si trova in posizione posteriore, sviluppa 63 CV e fornisce prestazioni in linea con l’indole della EV3: l’accelerazione 0-100 km/h richiede 9 secondi, mentre la velocità massima è nell’ordine dei 125 km/h. Il sistema elettrico è completato da una batteria agli ioni di litio, che assicura un’autonomia massima di circa 200 km/h. Il peso è inferiore ai 500 chili e rimane contenuto grazie all’utilizzo di numerosi particolari in fibra di carbonio, fra cui ad esempio il cofano anteriore, la copertura dietro l’abitacolo ed i fianchetti.
 
80 ANNI DI UN MITO - La seconda novità della Morgan per il Salone di Ginevra è un allestimento su base 4/4, sportiva lanciata nel 1936 e da allora sottoposta a continui aggiornamenti, che non hanno però intaccato la componente meccanica: il telaio fa uso di elementi in legno e la costruzione rimane del tutto artigianale, ma sotto il cofano è presente ora un 1.6 a benzina (110 CV) di provenienza Ford. L’edizione 80th Special Edition verrà realizzata in 80 esemplari e prevede una serie di elementi dedicati, come ad esempio le ruote monodado, l’impianto di scarico sportivo e le fettucce in tessuto sul cofano anteriore. L’allestimento è completato da tre opzioni per la verniciatura esterna: sono previsti i colori blu Saxe, rosso scuro e bicolore nero/verde Almond. Ciascun esemplare è dotato di una targhetta con inciso il numero dell’esemplare.
Aggiungi un commento
Ritratto di caronte
9 marzo 2016 - 12:15
Intetessante prototipo.
Ritratto di Alfa85
10 marzo 2016 - 21:48
bellissima, ma un bel benzina vecchia scuola non si può, questa moda dell'elettrico sta stancando
Ritratto di caronte
13 agosto 2016 - 16:01
Non ne posso più di tutte queste ibride e elettriche anche se il prototipo é bello.