NEWS

Nasce la nuova serie Formula Modena

30 maggio 2014

Le piccole monoposto con motore 600 cc si sfideranno otto gare di 15 minuti in quattro appuntamenti. Il primo il 27 luglio.

Nasce la nuova serie Formula Modena
SI PARTE - È in dirittura d’arrivo la nuova serie formativa Formula Modena, ideata nella città cuore della “Terra dei mutur” e basata sulle monoposto prodotte a Spilamberto (provincia di Modena) dalla Formula Modena srl. Si tratta di semplici vetture adatte per muovere i primi passi nel mondo delle gare di velocità in pista. Adatte per la loro semplicità tecnica e per l’accessibilità economica. 
 
OKAY DELLA CSAI - Dopo la presentazione della vettura e dell’idea della nuova serie, nella seconda metà dell’anno ci saranno i quattro appuntamenti con due gare ciascuno. Il calendario della Formulamodena National Series è stato approvato dall’Aci-Csai assieme ai relativi regolamenti tecnico e sportivo. 
 
UN PO’ KART E UN PO’ MONOPOSTO - La serie è del tutto nuova si può sintetizzare come un anello di congiunzione tra il kart e la monoposto automobilistica. A parte gli aspetti tecnici della vettura, questa sorta di ambivalenza consente alle monoposto di Formula Modena di gareggiare sia negli autodromi più piccoli che nelle piste da kart, dando grande versatilità alla specialità. 
 
 
LA VETTURA - Il telaio della Formula Modena è semplice ma concepito con la stessa filosofia delle vetture da competizione. È una struttura in tubi con pannelli strutturali in alluminio. Il musetto è in fibra di carbonio. Le sospensioni sono di tipo push rod con doppi triangoli sovrapposti e doppi ammortizzatori. La carrozzeria è in materiale composito. Non manca la componente aerodinamica, con un doppio alettone posteriore e uno anteriore. I freni sono a doppio circuito con pinze a 4 pistoncini. Il passo è 199 cm, la lunghezza non è stata comunicata. Quanto al motore, collocato in posizione centrale-posteriore, è di origine motocilistica, con 4 cilindri per 600 cc di cilindrata con un centinaio di cavalli. Il tutto per un peso di 295 kg.
 
LE DATE - La prima data in programma è il 27 luglio, all’autodromo di Magione (Perugia), a cui seguirà l’appuntamento di Varano de Melegari (Parma) il 7 settembre. A ottobre si correrà a Castrezzato (Brescia) il 26 ottobre, per poi concludere questa prima stagione il 9 novembre di nuovo a Varano de Melegari. Per ogni appuntamento sono previste due gare, ciascuna di 15 minuti più un giro.
 
QUANTO COSTA - Almeno per il primo anno le monoposto non sono in vendita. I partecipanti in pratica noleggeranno le vetture per l’attività agonistica. Per i quattro appuntamenti (8 gare) il costo è di 19 mila euro più Iva. Chi volesse “assaggiare” la serie per farsene un’idea, può partecipare a una data, al costo di 5.500 euro, più Iva.


Aggiungi un commento
Ritratto di Chromeo
1 giugno 2014 - 16:43
Spilamberto mi perseguita vaffanculo. Però fa piacere che nascano queste piccole competizioni, almeno il motorsport in Italia no è del tutto morto
Ritratto di EasterRuben
2 giugno 2014 - 20:28
Per quella cifra mi compro una vera auto e partecipo a dei track day..
Ritratto di guesstimator
3 giugno 2014 - 18:01
Gia c'è la formula Monza Junior (3000€ week end con due gare) e la Predators, mettiamoci pure questa. Poi cosa diavolo ci fanno le ali su questi mezzi! E' una Formula student glorificata, con l'aggiunta di ali che non fanno altro che aggiungere costo er peso. Niente in contrario all'iniziativa di aziende o privati....è la Csai che dovrebbe gestire meglio l'automobilismo sportivo in italia. Già abbiamo perso il F3 italia, è praticamente sparita la formula Abarth e si inventano una nuova categoria sovraprezzata che va a frammentare il gia esiguo parco piloti Italiano?!?!?! Ma scherziamo!?!? vorrei proprio sapere quanto si mette in tasca qualcuno nella CSAI per far partire l'ennesimo campionato propedeutico!
Ritratto di Sergio Degli Esposti
4 giugno 2014 - 10:32
sottoscrivo, abito vicino a magione e non viene sfruttata per nulla, da anni hanno impedito i kart ed ora fanno girare questi???? ohiohi