Nissan Leaf Nismo: il prototipo al Salone di Tokyo

4 ottobre 2017

Più vivace e sbarazzina della Leaf normale, la versione preparata dalla Nismo cambia all’esterno e nelle sospensioni.

Nissan Leaf Nismo: il prototipo al Salone di Tokyo

VUOLE ESSERE SPORTIVA - Nei concessionari da inizio 2018, la seconda generazione della berlina elettrica Nissan Leaf ha linee più filanti rispetto a quella odierna, dotata invece di una carrozzeria dalle forme tondeggianti. L’impressione di maggiore sportività della nuova Leaf sarà messa in risalto dal prototipo Nissan Leaf Nismo Concept (qui sopra), che verrà mostrato in anteprima al Salone dell’automobile di Tokyo (27 ottobre-5 novembre), proposta di stile che dovrebbe anticipare una variante sportiva della berlina a zero emissioni: il reparto Nismo si occupa infatti di preparare e allestire le Nissan più “estreme”. Tipici della Nismo sono i profili rossi all’esterno (che si ritrovano nei sedili), oltre alla verniciatura bicolore che prosegue sul cofano e sul portellone.

“CURA” NISMO ANCHE PER LA SERENA - Gli uomini della Nismo (che sta per Nissan Motorsport, a indicare l’origine corsaiola della divisione sportiva della casa) sono intervenuti anche per modificare l’erogazione del motore, la risposta delle sospensioni e il comportamento dei pneumatici, più sportivi di quelli scelti per la normale Nissan Leaf, mentre le nuove appendici sulla carrozzeria fanno aumentare la stabilità in movimento senza peggiorare l’aerodinamica. La casa giapponese sarà presente alla rassegna di Tokyo con altre due vetture, di cui nelle scorse ha fornito i primi dettagli. La Nissan Serena Nismo (foto qui sotto) arriverà nei concessionari giapponesi a novembre 2017 e farà crescere la verve della monovolume Serena, lunga 477 cm, complice la scelta della vernice bicolore, di particolari rossi all’esterno e di alcune novità a livello tecnico: stando alla Nissan, la Serena Nismo adotta un nuovo impianto di scarico e una centralina di controllo motore rivista, in grado cioè di migliorare la reattività del motore 2.0 a benzina.

AGGIORNAMENTO PER LA BERLINA - La terza novità attesa al Salone di Tokyo è l’aggiornamento della berlina media Nissan Skyline, conosciuta in Europa come Infiniti Q50 (la Infiniti è il marchio di lusso della Nissan). La Skyline riceve gli stessi accorgimenti introdotti di recente sulla Q50 del 2018, a partire dalle recenti tecnologie di assistenza alla guida, come ad esempio il sistema anti-collisione All-Around Safety Shield. La berlina rimane per lo più invariata all’esterno, mentre all’interno sono presenti una corona dello sterzo ridisegnata e un inedito pomello del cambio. La Nissan Skyline 2018 arriverà nei concessionari giapponesi da dicembre.

Nissan Leaf
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
19
27
15
7
8
VOTO MEDIO
3,6
3.55263
76
Aggiungi un commento
Ritratto di neuro
4 ottobre 2017 - 11:57
e la batteria maggiorata dov'è???
Ritratto di Ercole1994
4 ottobre 2017 - 12:19
Nissan Serena Nismo, e andiamo a comandare col pulmino in autostrada!!
Ritratto di basti73
4 ottobre 2017 - 14:37
Andiamo in tangenziale a comandare, a comandare.
Ritratto di AMG
4 ottobre 2017 - 12:55
Non si parla tuttavia dell'incremento di potenza e prestazioni per la Leaf. Sarà comunque elettrica immagino quindi dovremmo aspettare un modello ad alte prestazioni simil top di gamma delle versioni model S della Tesla? L'elettrico sulle prestazioni offre numeri impressionanti, tuttavia sugli obbiettivi di autonomia resta un problema.
Ritratto di AMG
4 ottobre 2017 - 12:58
Per il van invece trovo la versione insensata e dal risultato stilistico di pessimo gusto..
Ritratto di alex_rm
5 ottobre 2017 - 04:37
E il furgone per Il ritorno dell A-team.
Ritratto di Moreno1999
4 ottobre 2017 - 13:47
4
Non si possono guardare. Non è che adesso tutte le auto possono permettersi una caratterizzazione estetica sportiva, sicuramente non su un’elettrica o un furgoncino dei gelati
Ritratto di alex_rm
5 ottobre 2017 - 04:39
È un pacchetto estetico come fa Mercedes per la a180 cdi amg o la A 3 1600 TDI s line.
Ritratto di UnAltroFiattaro
5 ottobre 2017 - 13:42
La Serena non è importata al di fuori del Giappone tranquilli... Nel paese del sol levante il concetto di "auto sportiva" è molto trasversale, se fate un giro nei siti giapponesi delle loro case automobilistiche, troverete una marea di modelli che per noi definire assurdi è poco, a cominciare da tutte le Keicar che hanno. La mobilità e gli spazi lì sono molto diversi dai nostri standard e ve lo dice uno che in Giappone c'è stato... ;) E comunque senza scandalizzarsi troppo, basta vedere in Italia cosa fanno i 14-17'enni alle loro microcar!
Ritratto di Edoardo98
5 ottobre 2017 - 22:38
5
Vero, il Giappone è proprio un altro mondo, non riesco proprio a concepire come possano essere così diffuse le microscopiche keicar
Pagine