NEWS

Nissan: il mondo reale incontra quello virtuale

14 marzo 2019

Iniziano i test su strada della tecnologia Invisible-to-Visible, che assiste il guidatore miscelando elementi di realtà aumentata al reale.

Nissan: il mondo reale incontra quello virtuale

REALTÀ AUMENTATA - La Nissan e Ntt Docomo, uno dei principali operatori telefonici attivi in Giappone nel campo della telefonia mobile, portano la tecnologia Invisible-to-Visible, che la casa giapponese ha mostrato al recente CES di Las Vegas, su un veicolo in una prova su strada, utilizzando la connettività mobile di quinta generazione 5G. Il test si è svolto presso il circuito “Grandrive” della Nissan, a Yokosuka, in Giappone. Invisible-ti-visibile è un sistema basato sulla realtà aumentata, ossia sulla proiezione sul parabrezza di elementi virtuali aggiuntivi che vengono generati incrociando i dati captati dai sensori e dalle telecamere presenti all’interno e all’esterno della vettura, ai dati sul traffico e sull’area attorno all’auto, trasmessi in tempo reale attraverso la rete. 

UTILE PER LA SICUREZZA - L’utilità principale di Invisible-to-Visible (I2V) è quella di migliorare l’esperienza di guida attraverso la riproduzione di uno spazio virtuale a 360° intorno alla vettura, per fornire informazioni utili al guidatore quali, ad esempio, le condizioni della strada e degli incroci, mostrare elementi celati da un edificio o una curva, la segnaletica e la presenza di pedoni. Il tutto sfruttando la rete ed i sensori presenti sulla vettura. Per permettere il corretto funzionamento di questa tecnologia è necessario disporre di una connessione veloce, come il 5G offerto dall’operatore giapponese NTT Docomo.

GLI ASPETTI LUDICI - La tecnologia Invisible-to-Visible della Nissan offre inoltre anche un’applicazione di tipo ludico. Infatti, l’utente può proiettare all’interno dell’abitacolo degli alter-ego virtuali (avare) di famigliari, amici o guide locali, che possono essere utilizzati per tenere compagnia o per fornire assistenza in caso di necessità. Il guidatore può ad esempio prenotare un’autista professionista, che viene proiettato virtualmente all’interno della vettura, per ricevere istruzioni personalizzate in tempo reale e mostrare la modalità ottimali di guida. Anche per il corretto funzionamento di Metaverse, il nome di questa curiosa applicazione della Nissan, è necessario disporre della velocità di trasmissione dati garantita dal 5G.

VIDEO


Aggiungi un commento