Anche la Yamaha ci prova con le 4 ruote

25 ottobre 2017

Le novità presenti al Salone di Tokyo mostrano le diverse “facce” della Yamaha: sono un pick-up a tre posti e un’auto che “piega” in curva.

Anche la Yamaha ci prova con le 4 ruote

NOVITÀ DI TUTTI I TIPI - Legata alle due ruote per fama e successivi sportivi, la Yamaha costruisce da anni piccoli fuoristrada a quattro ruote che prendono il nome di ATV e sono rivolti alle persone che li utilizzano per divertimento o anche lavoro, grazie alla possibilità di agganciarvi un carrellino per trasportare oggetti anche ingombranti. Non deve stupire quindi se l’azienda giapponese mostra in anteprima al Salone dell’automobile di Tokyo 2017 due prototipi a quattro ruote, molto diversi fra loro per tipologia e caratteristiche: il Cross Hub Concept (foto sopra) è un pick-up, l’MWC-4 (qui sotto) è un veicolo a metà fra una motocicletta e un’automobile. Al fianco di queste novità la Yamaha presenta anche diverse nuove bici elettriche e una moto a tre ruote (due davanti, una dietro) di tipo sportivo.

PIEGA COME UNA MOTO - La Yamaha Cross Hub Concept è lunga 449 cm e ha le sembianze di un “vero” pick-up, tranne che all’interno, dove il posto di guida è centrale e permette di migliorare la gestione degli spazi interni: il prototipo ospita comodamente tre passeggeri e ha un cassone ampio a sufficienza per contenere due moto da cross, stando a quanto dichiarato dalla Yamaha, ma le dimensioni esterne sono più contenute rispetto ai pick-up tradizionali con la stessa capacità di carico. La Yamaha MWC-4 ha quattro ruote come un’auto ma è in grado di inclinarsi nelle curve al pari di una moto, caratteristica che la rende stabile in velocità ma agile e reattiva nelle strade ricche di tornanti, complice la lunghezza di 268 cm e la larghezza di 90 cm. Il motore è elettrico, secondo le poche informazioni rese note, ma ne è previsto uno a benzina per ricaricare le batterie.



Aggiungi un commento
Ritratto di Fr4ncesco
25 ottobre 2017 - 19:13
Fichissimo il pickup che ha un che di quad a cui aggiungo la sportivetta non menzionata dallo stile molto motociclistico, potenziale concorrente della 4C, scocca in carbonio e motore fatto in casa. Sarebbe bello se la Yamaha si ci cimentasse realmente con le autovetture campo con cui ha già avuto modo di mettere mano collaborando con case e scuderie. Verrebbero fuori modelli molto efficaci e passionali fatti alla stessa maniera con cui fanno le due ruote, gli strumenti musicali e gli impianti audio ad alta fedeltà. Molto molto interessante anche la moto a 4 ruote, sarebbe tanto comoda quanto divertente, sicura ed agile.
Ritratto di Agl75
25 ottobre 2017 - 22:17
Trovo anche io molto interessante l’idea del pick up. Sul resto concordo meno: ho visto in giro un paio di auto KTM e a parte la sorpresa è il divertimento del momento, mi son chiesto per che mercato fossero orientate. Lasciamo perdere la moto a 4 ruote, almeno per gli appassionati: sarebbe come obbligarli a montare su una moto a guida automatica...
Ritratto di Luzo
26 ottobre 2017 - 06:55
Non sottovaluterei il fatto che il secondo azionista di Yamaha sia Toyota......