NEWS

Nuova Fiat 500: la genesi delle one-off

Pubblicato 03 giugno 2020

Per lanciare la Fiat 500 elettrica sono stati realizzati tre esemplari unici in collaborazione con tre eccellenze dal made in Italy: Armani, Bulgari e Kartell. Ecco come sono nate.

Nuova Fiat 500: la genesi delle one-off

INNO ALLO STILE - Al momento di svelare la Fiat 500 elettrica, il cui arrivo sul mercato è previsto in autunno, furono annunciati tre esemplari unici realizzati con altrettanti marchi italiani della moda e del design: la 500 di Armani è di colore grigio e ha sedili in pelle color greige (unione tra grigio e beige), quella di Bulgari si distingue per l’appariscente vernice arancio e l’esemplare griffato Kartell è in blu ad effetto specchiato, con parti esterne in policarbonato riciclato. Queste collaborazioni rappresentano un omaggio al made in Italy e hanno chiesto una lunga fase di sviluppo, portata avanti dal Centro Stile della casa torinese con i creativi dei tre marchi partner. Il documentario qui sotto racconta il processo di sviluppo di questi tre esemplari unici.

MODERNA, MA SEMPRE ICONICA - La Nuova Fiat 500 ripropone le forme iconiche della prima generazione del 1957, riprese a sua volta dalla seconda generazione del 2007, ma rielaborate in chiave moderna: la carrozzeria, più larga, conferisce all’auto una maggiore presenza, enfatizzata da da dettagli curati, come i fari anteriori parzialmente intagliati dal cofano o l’incavo al posto delle maniglie, dove inserire la mano per far scattare la serratura elettronica. La plancia è a sviluppo orizzontale e integra un elemento morbido che va da una parte all’altra, sopra cui è fissato a sbalzo lo schermo di 10,3’’ del sistema multimediale. Al di sotto si trovano le bocchette d’aerazione e i tasti “a pianoforte” che comandano il climatizzatore.

SOLO ELETTRICA - La Nuova Fiat 500 sarà solo elettrica, con un motore da 118 CV che muove le ruote anteriori e promette uno ‘0-100’ in 9,0 secondi, mentre l’autonomia dichiarata è di 320 km.

VIDEO
Fiat Nuova 500
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
56
16
4
5
9
VOTO MEDIO
4,2
4.166665
90




Aggiungi un commento
Ritratto di deutsch
3 giugno 2020 - 11:39
4
prima la first (launch) edition in versione cabrio, ora le versioni marchiate, tutte soluzione belle ma poco appetibili economicamente. il pubblico attende di vedere e sapere cosa costa la versione elettrica normale in versione non cabrio perchè sarà quella che dovrà vedersela sul mercato dei numeri
Ritratto di deutsch
3 giugno 2020 - 11:40
4
per par conditio vale anche per la vw ID3 base
Ritratto di Giuliopedrali
3 giugno 2020 - 12:06
penso che può sembrare assurdo, ma sia giusto puntare sul pubblico danaroso e modaiolo magari anche radical ecologista, almeno per le prime elettriche da città, le signore bene sempre molto eleganti poi faranno invidia (come la solito) alle signore male delle mie zone ed il gioco è fatto.
Ritratto di deutsch
3 giugno 2020 - 12:12
4
In parte concordo ma poi se l'utente non trova le versioni normali che magari costano 30k di listino escluso incentivi e sconti della casa ..... Non se ne fa molto
Ritratto di Giuliopedrali
3 giugno 2020 - 12:17
Ma come ho detto mille volte, negli anni 60 si vendeva che so la Fiat 850 coupè, splendida fra l'altro, perchè c'era la moda delle coupè e ovviamente erano sempre ispirate alle Ferrari. Negli 80 le diesel perchè le prime diesel erano dei macchinoni da viaggio, che so Mercedes 240D poi uno si prendeva la Ritmo diesel. Nei 90 le SW perchè le prime erano le Volvo 240, poi uno si prendeva la Duna Weekend o la Palio. Ora le SUV e, cioè le Captur o le 500X e la moda è iniziata con le Range Rover V8 nel 1970... Ora l'elettrico è di moda perchè tutti vorrebbero Tesla. Prima per radio ascoltavo una canzone rap dove la macchina dei sogni per fare il figo era la Tesla...
Ritratto di BioHazard
3 giugno 2020 - 13:24
Ma davvero la 500 elettrica vi dà l'impressione di essere un'auto per tutti? "La Prima" è sold out, le altre da meno di 30000€ di listino saranno molto appetibili per chi vuole sguazzare nel traffico con un'elettrica economica. Le auto elettriche però rimangono auto più costose del normale, per cui è inutile pensare che chi comprava un Opel Corsa 1.2 con i copricerchi passi all'elettrico, è più facile che la comprerà chi già prima comprava una 500C full optional per la figlia o per la moglie. Che comunque non costava meno di 16000€ con un motore spompo come il 1.2 Fire.
Ritratto di deutsch
3 giugno 2020 - 14:33
4
a milano si arriva fino a 15600 di incentivo sull'elettrico (tra quello comunale e quello statale). costerebbe decisamente meno della corsa. poi magari ad uno non va bene l'elettrico perchè la usa solo per tratte di 700 km di filato in autostrada o altro, ma lasciamo che ognuno faccia le proprie valutazioni. è naturale che tali cambiamenti non partano dalle famiglie a basso reddito ma non bisogna essere ricchi per prenderle, basta un ceto medio che poi era quello che comprava le 500 nuove
Ritratto di Andre_a
3 giugno 2020 - 14:59
5
A Milano la Corsa elettrica costa solo qualche centinaio di € in più della versione base a benzina.
Ritratto di deutsch
3 giugno 2020 - 15:00
4
forse anche meno coi nuovi incentivi ma chiaramente valgono solo per milano città
Ritratto di Salri
3 giugno 2020 - 12:32
A quanto la venderanno a 50.000? Non hanno capito che la Fiat , senza offesa, e' considerato un marchio relativamente low budget....non puoi spaventare quei pochi clienti che hai con prezzi da Vw....e Audi.
Pagine