NEWS

Nuova Hyundai i10: al via la produzione

Pubblicato 13 gennaio 2020

Prezzi da 12.900 euro per “l’anti Panda” costruita nella fabbrica della Hyundai a Izmit, in Turchia. Tre gli allestimenti abbinati al motore 1.0 da 67, l'unico disponibile in Italia.

Nuova Hyundai i10: al via la produzione

LOOK DECISO - In attesa di vederla nelle concessionarie, dove arriverà a febbraio, è iniziata la produzione della nuova Hyundai i10: le vetture per il mercato europeo sono costruite nella fabbrica turca di Imzit. La terza generazione della citycar coreana, in vendita da 12.900 euro, conserva la lunghezza di 367 cm della precedente i10, ma ha un look più grintoso, soprattutto grazie alla mascherina di grandi dimensioni, ai fari più spigolosi e una marcata scalfattura nella parte bassa della fiancata. La larghezza maggiorata e l’altezza ridotta di 2 cm conferiscono alla Hyundai i10 del 2020 una silhouette più slanciata. 

DOTAZIONE RICCA - L’allestimento di primo livello della Hyundai i10, l’Advanced, ha di serie i paraurti in tinta, il “clima” manuale, lo schienale del divano (a tre posti) ripiegabile in due parti e le ruote in acciaio da 14”, oltre a dotazioni rare da trovare comprese nel prezzo su un’auto di questa categoria: ci sono la frenata automatica con funzione di riconoscimento dei pedoni, il regolatore di velocità, il sistema contro l’involontario cambio di corsia e il monitoraggio della stanchezza nel guidatore, che lo invita a fermarsi se percepisce segni di assopimento (come sterzate meno fluide e brusche frenata).

HA LO SCHERMO DI 8” - A parità di motore, la Hyundai i10 Tech costa 1.450 euro in più: integra la connettività Bluetooth, i comandi al volante (rivestito in pelle), i cerchi di 15”, i fari fendinebbia e gli specchietti laterali riscaldabili e regolabili elettricamente. Per ulteriori 2.250 euro c’è la Prime, che completa l’equipaggiamento con gli altoparlanti posteriori, il tappetino per ricaricare senza fili lo smartphone, i cerchi di 16”, gli alzavetro posteriori elettrici, la telecamera posteriore di parcheggio e il sistema che riproduce i segnali stradali nel cruscotto. Di serie pure lo schermo a sfioramento di 8” nella plancia e le funzionalità Android Auto e Apple CarPlay. 

ANCHE A GPL - L'unico motore disponibile in Italia è il tre cilindri 1.0 a benzina da 67 CV (da noi non arriverà il 4 cilindri 1.2 da 87 CV), abbinabile in opzione al cambio robotizzato a 5 marce: 1.000 euro in più. In estate sarà affiancato dalla variante a Gpl.

Hyundai i10
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
29
30
20
15
14
VOTO MEDIO
3,4
3.416665
108


Aggiungi un commento
Ritratto di desmo3
13 gennaio 2020 - 19:33
la vedo dura rivestire il ruolo di anti-Panda con un listino che parte da 12.900 euro... a prescindere dagli accessori che offre... strano che costi così tanto...
Ritratto di Mamg
13 gennaio 2020 - 19:58
Un conto è il prezzo di listino e un altro il prezzo effettivo.. bisogna capire l’entità degli sconti..
Ritratto di Alfiere
13 gennaio 2020 - 20:11
1
panda parte da 11.550, chi la vede nei piazzali a quel prezzo?
Ritratto di Nigani
13 gennaio 2020 - 21:23
La panda vende solo perché siamo un paese ignorante in materia automobilistica oltre che povero. Da almeno 10 anni la concorrenza offre di più a quel prezzo ma la gente continua a prendere Panda e Y (in 96 comode rate)
Ritratto di 72Luca
13 gennaio 2020 - 23:22
1
Purtroppo mi trovo d'accordo. Su Panda e Y si sta facendo da anni "accanimento terapeutico" eppure continuano a vendere.. ma solo per i motivi che hai elencato.
Ritratto di andrea120374
13 gennaio 2020 - 23:57
2
Completamente d'accordo Nigani
Ritratto di littlesea
14 gennaio 2020 - 06:39
Su Y posso anche concordare...Su Panda, no. È meno povera di quanto pensiate, rispetto alla concorrenza, e, soprattutto, garantisce versatilità, economicità di esercizio ed affidabilità che molte concorrenti si sognano...
Ritratto di littlesea
14 gennaio 2020 - 08:59
Ancora tra i piedi! Ma fatti una vita, esci, trovati una bambola gonfiabile... Redazione non si riesce proprio ad inibirgli l'accesso?
Ritratto di ziobell0
14 gennaio 2020 - 09:35
Gelmini ci vive in zone periferiche di Busto Arsizio. Poi prende la mercedes usata e va a fare il pieno a Mendrisio, fingendosi svizzero. Non possono eliminarlo perchè ogni giorno crea un nome diverso.
Ritratto di Sepp0
14 gennaio 2020 - 09:43
Non possono eliminarlo perchè il sistema di commenti di questo sito fa c4c4r3 a spruzzo. Basterebbe passare a Disqus per risolvere il 90% dei problemi di questo tipo.
Pagine