NEWS

Nuova Porsche Macan: iniziano i test

Pubblicato 10 maggio 2021

Inizia la fase di sviluppo su strada della nuova generazione della Porsche Macan, che sarà solo elettrica, in arrivo alla fine del 2023.

Nuova Porsche Macan: iniziano i test

UN NUOVO CAPITOLO - La prossima generazione della Porsche Macan debutterà alla fine del 2023 e sarà disponibile nella sola variante elettrica, andando a rivaleggiare con la Tesla Model Y. Beneficerà della tecnologia a 800 volt e sarà costruita sulla nuova piattaforma PPE (Premium Platform Electric), sviluppata in collaborazione con Audi. 

MILIONI DI KM - La nuova Porsche Macan sarà un modello molto importante per la casa, poiché andrà a presidiare un segmento, quelle delle suv elettriche medio-grandi, molto richiesto in alcuni mercati. Il costruttore, dopo aver effettuato i test sul circuito di prova del Centro di Sviluppo Porsche di Weissach (Germania), si accinge a iniziare i test su strada utilizzando i prototipi con le camuffature del caso. L’obiettivo è quello di percorrere, prima della sua commercializzazione, tre milioni di chilometri effettuati nelle prove svolte in tutto il mondo e nelle diverse condizioni climatiche così da mettere “alla frusta” tutto il powertrain elettrico, la tenuta su strada e l'affidabilità.

TEST ANCHE IN DIGITALE - Questi test saranno integrati con altri effettuati in modalità digitale, che, a differenza di quelli reali, utilizzando dei modelli che replicano le caratteristiche, i sistemi e i propulsori del veicolo con un elevato grado di precisione. La Porsche ha realizzato 20 prototipi digitali per la simulazione nell’ambito di una serie di categorie come l'aerodinamica, la gestione dell'energia, il funzionamento e le emissioni acustiche. Questo le consentirà di identificare e risolvere potenziali difetti di progettazione non ancora rilevati.

AERODINAMICA E TEMPERATURA - La Porsche sta concentrando le simulazioni al computer sull'aerodinamica, che nelle elettriche è fondamentale per preservare l’energia della batteria e quindi conseguentemente aumentare la percorrenza. Un altro parametro che è stato particolarmente curato è quello della termodinamica del sistema di propulsione elettrico. Le EV presuppongono infatti un diverso modo di raffreddamento e di controllo della temperatura del motore e della batteria diverso da quello di un veicolo a trazione convenzionale. Mentre per i motori a combustione si punta a un range di temperatura dai 90 ai 120 gradi, il motore elettrico, l'elettronica del powertrain e la batteria ad alta tensione richiedono un intervallo tra i 20 e i 70 gradi. Componenti che vengono messi sotto sforzo ogni qual volta si effettua una ricarica veloce ad alta potenza con temperature esterne elevate. 

PRODOTTA A LIPSIA - La produzione della Porsche Macan elettrica è prevista nello stabilimento di Lipsia, in Germania, dove vengono prodotte anche la Cayenne e la Panamera. L’impianto, inaugurato nel 2000 e dove attualmente lavorano circa 4.000 persone, con l’arrivo della Macan prima e successivamente della Panamera è stato ulteriormente sviluppato e ampliato.





Aggiungi un commento
Ritratto di IloveDR
10 maggio 2021 - 19:59
4
proprio quando Maserati è riuscita a partorire la rivale diretta della Macan, questi si stanno già preparando a lanciare la Sua erede totalmente elettrica...ragionateci sopra
Ritratto di Matteo Tommasi
10 maggio 2021 - 22:33
Ti devi essere perso che il Grecale sarà anche elettrico, da subito.
Ritratto di IloveDR
11 maggio 2021 - 09:41
4
costruita sulla piattaforma “Giorgio”, la stessa dell’Alfa Romeo Stelvio(AV 21aprile2021)...."Stiamo lavorando sulla piattaforma STLA Large di Stellantis e non useremo più Giorgio" (Imparato 23aprile2021)...ragionateci sopra!!! ...e non farti infinocchiare dagli articoli di PAI e ClubAlfaRomeo, quelle sono testate di Regime...approfondisci la tua cultura automobilistica con diligenza e applicazione.
Ritratto di Matteo Tommasi
11 maggio 2021 - 09:50
1- STLA è la Giorgio con un nome diverso, già sottolineato da Imparato. 2- I muletti del Grecale elettrico girano per Torino da tempo, è stato sviluppato contemporaneamente al termico.
Ritratto di Ferrari V12 6-5L
11 maggio 2021 - 10:45
Matteo, lascia perdere ilovvodelriso, si sa che è il più grande anti-Italia che esista su questo sito.
Ritratto di Oxygenerator
11 maggio 2021 - 11:28
@ Ferrari Cosa centra l’italia ? Qui si sta parlando di un prodotto FCA e del suo probabile utilizzo per i prodotti di Stellantis. Perchè infilate l’italia dove non serve ? È il pianale di una multinazionale, per un marchio ex italiano. Cosa centra l’anti-italia ?
Ritratto di Oxygenerator
11 maggio 2021 - 11:23
@ Matteo Tommasi Qui il virgolettato di quanto detto, “ I futuri modelli Alfa Romeo non monteranno la piattaforma modulare Giorgio, realizzata inizialmente per essere utilizzata su tutti i modelli Alfa Romeo e costata quasi 1 miliardo di euro: è questo quanto emerso dalle ultime dichiarazioni dell’amministratore delegato di Alfa Romeo, Jean-Philippe Imparato. É importante però precisare che la Giorgio non sarà completamente archiviata ma verrà probabilmente integrata nel nuovo sistema di piattaforme di Stellantis (STLA). Sottilineo, “ ma verrà PROBABILMENTE integrata nel nuovo sistema di piattaforme di stellantis STLA”. Non dice che è la Giorgio, con un nome diverso. Dice una cosa completamente diversa. Questo il 30 aprile corrente anno. Poi…
Ritratto di Ferrari V12 6-5L
11 maggio 2021 - 13:04
Appunto, già il pianale Giorgio è costato un miliardo di euro, più stavano già sviluppando la versione evo spendendo altri 750 milioni. E secondo te Imparato arriva e dice che non verrà più utilizzato quando ci hanno speso 1,750 miliardi di euro, ci hanno realizzato solamente la Giulia e lo Stelvio????
Ritratto di Oxygenerator
11 maggio 2021 - 13:59
@ Ferrari Ma guardi io non so che intenzioni abbiano, peró si evince dalle parole dette che il pianale Giorgio “ probabilmente “ verrà integrato con gli altri pianali e quindi i pianali STLA non sono i pianali giorgio, modificato, come sostenuto, ma altri. Usare il termine probabilmente, comunque, non infonde sicurezza, che ció che è auspicato o probabile, poi avvenga veramente. Non hanno ancora deciso, insomma.
Ritratto di Gatsu
11 maggio 2021 - 16:30
2
È stato confermato che sarà la base di partenza x future piattaforme elettriche a trazione posteriore, non vuol dire che verrà abbandonata: https://alfavirtualclub.it/alfa-romeo-la-piattaforma-giorgio-non-sara-abbandonata-diventera-la-stellantis-large
Pagine