NEWS

Il nuovo codice della strada non rallenta gli italiani

27 agosto 2010

A neanche un mese dall’entrata in vigore delle nuove norme sulla circolazione, aumenta il numero di multe per eccesso di velocità. Ma gli incidenti diminuiscono.

BOOM DI MULTE - Il nuovo codice della strada non rallenta gli italiani. Anzi. Secondo i dati della polizia stradale riportati dal quotidiano il Sole 24 Ore, a neanche un mese dall’entrata in vigore delle norme che appesantiscono le sanzioni per chi non rispetta i limiti, le multe per eccesso di velocità sono addirittura aumentate: ben 71.207 nei primi 25 giorni di agosto, con una crescita del 21,9% rispetto alle 58.406 dello stesso periodo del 2009. In particolare, sono state fatte oltre 9.360 multe in più nelle autostrade (da 35.238 a 44.874). Maggiormente contenuto l’aumento delle infrazioni sulle altre strade: da 23.168 a 26.333.

“STRAGE” DI PUNTI DELLA PATENTE - Gli eccessi di velocità hanno messo il turbo al numero complessivo di infrazioni al codice della strada, cresciute del 9,1% a quota 175.000. Un mare di multe che ha complessivamente mandato in fumo oltre 277.000 punti della patente, più 17,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Malgrado il giro di vite sulla guida in stato di ebbrezza stabilito dalle nuove norme (specie per i neopatentati), è cambiato ben poco il numero di contravvenzioni per guida sotto l’effetto dell’alcol: meno 0,2%. Diminuiscono invece le multe per utilizzo di cellulare in macchina (-2,5%) e cinture di sicurezza non allacciate (-9%).

MENO INCIDENTI - Va meglio sul fronte degli incidenti. Quelli con vittime sono addirittura calati di un terzo: 63 contro i 94 dello stesso periodo dell’anno scorso (-33%). Diminuiscono tuttavia anche le altre tipologie di sinistri: del 14,2% quelli con feriti e del 2,8% quelli che causano solo danni alle cose.

Aggiungi un commento
Ritratto di apm
27 agosto 2010 - 16:23
però i meno incidenti non sono certo merito del nuovo codice, se veramente fosse così allora perchè invece le multe sono salite? piuttosto il calo degli incidenti c'è stato forse per la gente in vacanza che non usa l'auto e le lunghe code dove si procede a passo d'uomo dove non fai un incidente serio nemmeno se ti ci impegni
Ritratto di trap
27 agosto 2010 - 19:20
Il fatto che l'incremento delle multe sia accompagnato da un calo dei sinistri significa che gli automobilisti non sono più indisciplinati (anzi...) ma sono aumentati i controlli da parte delle forze dell'ordine. Bene, si continui così!!
Ritratto di bone84
27 agosto 2010 - 20:44
è inutile inventare nuove norme se i controlli sono praticamente a 0 percorro circa 20000 km anno 1 multa di divieto di sosta in circa 15anni.avevo 13-14anni in bicicletta senza fanalino posteriore di giorno 500lire di multa me la ricordo ancora adesso che ne ho 58ìììì
Ritratto di Guido S
27 agosto 2010 - 20:53
Mi fa piacere che gli incidenti diminuiscono,l'aumento delle multe sarà una cosa momentanea perchè a poco poco capiranno gli automobilisti che le multe sono più aspre.....Certamente devono aumentare i controlli come già detto prima....