NEWS

Parco Valentino 2019: le novità della 5° edizione

27 febbraio 2019

Il Salone all’aperto di Torino torna dal 19 al 23 giugno con nuove aree e una sfilata “aperta” anche alle F1.

Parco Valentino 2019: le novità della 5° edizione

SEMPRE A GIUGNO, MA PIÙ TARDI - Cambiano le date, non la formula con accesso gratuito ed esposizione all’aperto. È stata presentata ieri la 5° edizione di Parco Valentino, in programma dal 19 al 23 giugno 2019 (anziché ad inizio giugno come gli anni scorsi), la rassegna gratuita a Torino diventata in pochi anni un punto fermo nel panorama italiano dei saloni automobilistici, grazie alla formula più moderna rispetto alle tradizionali fiere di settore: il Salone è visitabile dalle 10.00 fino alle 24.00 ed i modelli sono esposti all’aperto fra i viali del parco torinese, quindi non al chiuso e all’interno di un polo fieristico come accade di solito. 

UN FOCUS SU IBRIDE E ELETTRICHE - Parco Valentino 2019 resta suddiviso in due parti: una è per l’esposizione di auto nuove al parco del Valentino, dove negli anni ’50 correvano le Formula 1, mentre l’altra comprende raduni, prove su strada e attività per il pubblico. Questa parte sarà più ricca degli anni scorsi, ha spiegato il presidente Andrea Levy (nella foto), perché nel parco verranno creati stand dove registrarsi per provare auto ibride o elettriche e vedere all’opera i più recenti aiuti alla guida. Non mancherà poi la sfilata di supercar e auto da gara per le vie del centro, alla quale dovrebbero partecipare monoposto di Formula 1 del team Minardi. 

UNA “SCORPACCIATA” DI HYPERCAR - Nel corso dei cinque giorni di Parco Valentino 2019 saranno organizzati inoltre raduni celebrativi, compresi quelli per i 25 anni della Fiat Coupé ed i 30 anni della Mazda MX-5. L’appuntamento più esclusivo sarà per i 110 anni della Bugatti: a Torino faranno tappa i proprietari delle Veyron e Chiron, hypercar realizzate in poche centinaia di esemplari ognuna dal valore di oltre 1 milione di euro. Levy ha detto di aspettarsi almeno 600.000 visitatori, un numero in linea con l’edizione del 2018.





Aggiungi un commento
Ritratto di Furai
27 febbraio 2019 - 12:34
Un bellissimo evento in una cornice ancora più bella, unico appunto lo scorso anno è stato sicuramente il più triste e povero dei 3, troppe poche auto nuove in esposizione e molti marchi mancavano. Speriamo possano fare il lavoro migliore quest'anno
Ritratto di Giuliopedrali
27 febbraio 2019 - 18:18
Davvero bello l'altranno 100% design italiano anzi torinese e 100% capitali indiani o cinesi, il top dell'auto oggi.