NEWS

I nuovi Tutor attivi sulle autostrade

Pubblicato 31 luglio 2020

Continua la progressiva riaccensione dei rilevatori di velocità media SICVe (noti come Tutor), che adesso coprono 1.060 km. Scopriamo quali sono le tratte.

I nuovi Tutor attivi sulle autostrade

PRIMA SPENTI, POI RIACCESI - I rilevatori della velocità media, più noti come Tutor, furono disattivati ad aprile 2018, quando avevano raggiunto la copertura di 300 tratte per un totale di 2.500 chilometri di autostrada. Lo spegnimento avvenne a seguito della sentenza del Tribunale di Roma, il quale stabilì che Autostrade per l’Italia non è proprietaria del software alla base del sistema Tutor (chiamato Sicve). Autostrade è corsa ai ripari introducendo il SICVe PM, una sorta di evoluzione del precedente sistema, procedendo quindi alla progressiva riattivazione dei dispositivi (avvenuta sostituendo al sistema Sicve il SICVe PM).

COME FUNZIONANO - I Tutor, a differenza dei tradizionali Autovelox, non rilevano la velocità del veicolo in un determinato punto (cosa che comunque possono fare), ma monitorano la sua media tra due portali posizionati lungo una tratta e collegati a un’unità di calcolo. Quando il veicolo passa sotto i due portali viene scattata una fotografia (una in entrata e una in uscita); il sistema effettua poi gli abbinamenti tra i dati registrati dalle telecamere, calcolando i tempi di percorrenza, rilevando quelli anomali. Se la velocità media (sottratta del 5% per tenere conto della tolleranza degli strumenti) supera quella imposta per quel tratto, l’automobilista riceve a casa la multa.

LE TRATTE ATTIVE - Attualmente il nuovo sistema SICVe copre circa 1.060 km di autostrade, interessando molte tratte che saranno percorse dagli automobilisti durante l’esodo estivo. La Polizia Stradale ha diffuso una mappa (vedi il disegno qui sopra e la galleria fotografica) che indica dove sono posizionati i dispositivi Tutor, che interessano le seguenti autostrade: A1, A4, A5, A7, A8, A10, A13, A14, A16, A23, A26, A28, A30 e A56. Sull’A1, l’autostrada del Sole, sono attive 17 tratte in direzione nord (tra cui Caserta Nord-Santa Maria Capua Vetere, Magliano in Sabina-Orte e Modena sud-Modena nord) e 11 in direzione sud (tra Fidenza e Santa Maria Capua Vetere). Sull’A10 è attivo un punto tra Celle Ligure ed Albisola in entrambe le direzioni est e ovest. Sull’A14, 12 in direzione nord (tra Bari Nord e Borgo Panigale; di cui fanno parte Forlì-Faenza e Faenza-Ravenna) e 12 in direzione sud (tra Faenza e Bitonto, comprese le tratte Cesena-Valle del Rubicone, Molfetta-Bitonto).





Aggiungi un commento
Ritratto di otttoz
31 luglio 2020 - 20:16
ma non potevano mettere un tutor sul Morandi che ne monitorasse la stabilità e bloccando il traffico prima del crollo?
Ritratto di Gordo88
31 luglio 2020 - 23:17
Cosa centra il tutor con la stabilità di un ponte?? Bah
Ritratto di Ferrari V12 6-5L
1 agosto 2020 - 13:30
Ma tu rispondi ancora a zottto???
Ritratto di Filadelfio
3 agosto 2020 - 13:35
Prima del Tutor ci sono tante cose da sistemare.