NEWS

Pirelli Ice Zero 2: per l’inverno più duro

8 febbraio 2019

La casa milanese ha messo a punto i pneumatici Ice Zero 2, che “tagliano” il rumore generato dai chiodi.

Pirelli Ice Zero 2: per l’inverno più duro

PER MUOVERSI SULLA NEVE -  Nei paesi scandinavi, ma anche in Nord America e in Russia, ci sono zone dove la neve resta a terra per mesi senza dare tregua agli automobilisti. Ecco che i pneumatici chiodati sono praticamente indispensabili per garantire la sicurezza necessaria alla circolazione. Per questo i produttori di pneumatici hanno nelle loro gamme delle coperture invernali dotate di piccoli chiodi di 1,5 mm inseriti nel battistrada, sviluppate appositamente per i climi più estremi. La Pirelli ha scelto Are in Svezia, dove si svolgono i Mondiali di Sci Alpino 2019, per presentare il suo ultimo pneumatico sviluppato appositamente per quelle latitudini. Si tratta delle Pirelli Ice Zero 2 progettate per rispondere alle esigenze di mobilità delle auto di alta gamma.

ALLA RICERCA DEL SILENZIO - Nel realizzare le Pirelli Ice Zero 2 la casa milanese ha tenuto in considerazione anche le auto elettriche che, per esempio, in Norvegia sono ormai diffusissime. Le elettriche, offrendo già tutta la coppia al minimo dei giri, richiedono la massima trazione possibile. Gli ingegneri Pirelli hanno lavorato anche sul contenimento della rumorosità tipica di questa tipologia di pneumatici, una qualità fondamentale soprattutto nel caso di una vettura elettrica, che già normalmente è più silenziosa di una corrispondente auto con motore termico.



Aggiungi un commento
Ritratto di gbvalli
9 febbraio 2019 - 18:26
Il signor Tronchetti Provera ha venduto la Pirelli alla Chem China nel 2015; quindi chiamarla ancora "casa milanese" è assolutamente fuori luogo.