NEWS

Porsche: la stampa 3D per i sedili sportivi

Pubblicato 24 marzo 2020

La Porsche sperimenta un'imbottitura realizzata con la stampa 3D, una tecnica che potrebbe essere utilizzata anche per altre componenti.

Porsche: la stampa 3D per i sedili sportivi

PER GLI SPORTIVI - La tecnica della stampa 3D è piuttosto diffusa nel mondo dell’auto nella fase di prototipazione, perché consente di realizzare parti in modo più veloce ed economico: attraverso speciali stampanti, le cui testine sovrappongono strati di materiale (per lo più plastico), è possibile produrre oggetti reali sulla base di un disegno realizzato al computer. Ora la Porsche vuole esplorare i vantaggi della stampa 3D per quel che riguarda la produzione. Infatti, a partire da maggio 2020, renderà disponibili sedili sportivi a guscio in parte realizzati con questa tecnologia. I modelli interessati sono le Porsche 718 e 911. 

TRE STRATI - Ad essere stampata in 3D è l’imbottitura della seduta e dello schienale, realizzate in lattice e materiali derivati dal poliuretano. Il loro esclusivo design, con trama a nido d’ape colorata di rosso, è visibile attraverso il rivestimento in Racetex, materiale tecnico che assicura una migliore ventilazione. La struttura stampata in 3D si può avere con tre livelli di consistenza, come avviene per le auto da corsa: rigido, medio o morbido. Secondo la casa tedesca, il sedili sportivo con questa imbottitura è più leggero di quello sportivo standard, ha un esclusivo design e lascia traspirare meglio l’aria. Se i clienti mostreranno di apprezzare la soluzione, ha dichiarato la Porsche, verranno esplorate ulteriori e più estese personalizzazioni tramite la stampa 3D.

Porsche 911
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
100
22
15
12
13
VOTO MEDIO
4,1
4.1358
162


Aggiungi un commento