NEWS

La prima Porsche elettrica si chiamerà Taycan

9 giugno 2018

Arriverà nel 2019 e verrà costruita nella fabbrica di Zuffenhausen, che sarà ampliata per l'occasione.

La prima Porsche elettrica si chiamerà Taycan

CAVALLO VIVACE - Si chiamerà Porsche Taycan la berlina elettrica di grandi dimensioni ispirata alla proposta di stile Mission E. Il costruttore tedesco lo ha annunciato ieri in occasione dei festeggiamenti per i 70 anni dalla fondazione, spiegando che la Taycan sarà un modello inedito per la Porsche (che non ha mai venduto un'auto a batterie) ma comunque legato alle sue tradizioni, come dimostra per l'appunto la scelta del nome: Taycan vuol dire infatti "giovane cavallo vivace", un riferimento al cavallo presente nel logo dell'azienda fin dal 1952. La Porsche Taycan arriverà nel 2019 e sarà una berlina di lusso concorrente della Tesla Model S, quindi lunga circa 500 cm.


La Porsche Taycan ancora camuffata.

1.200 ASSUNZIONI - La Porsche Taycan verrà costruita nella fabbrica tedesca di Zuffenhausen, rinnovata e ampliata per l'occasione con l'aggiunta di nuove aree per la verniciatura, l'assemblaggio e il montaggio. La Porsche sta ampliando anche le sezioni motori e carrozzeria e ha previsto di assumere 1.200 nuovi dipendenti per lo stabilimento di Zuffenhausen, stando a quanto annunciato, che serviranno per far fronte ai nuovi esemplari da costruire. Gli investimenti deliberati per la Porsche Taycan 2019 rientrano all'interno di una grande strategia per i modelli ibridi o elettici, che verranno finanziati con 6 miliardi di euro entro il 2022.

INVESTIMENTI PER 6 MILIARDI - La Porsche ha già annunciato di voler spendere 1 miliardo per i motori ibridi (compreso quello per la sportiva 911),  700 milioni per i sistemi di ricarica e le nuove tecnologie, 500 milioni per varianti di carrozzeria della Taycan (la station wagon sportiva Cross Turismo) e qualche centinaio di milioni per l'adeguamento delle fabbriche. La Taycan avrà prestazioni in linea con le vere Porsche e potrà contare su un motore da 600 CV, in grado di farla scattare da 0 a 100 km/h in 3,5 secondi e da 0 a 200 km/h in meno di 12, mentre l’autonomia sarà nell’ordine dei 500 km.



Aggiungi un commento
Ritratto di marcoluga
9 giugno 2018 - 10:09
Tesla by, by
Ritratto di Zot27
9 giugno 2018 - 14:42
Come no.
Ritratto di MAXTONE
9 giugno 2018 - 10:15
1
Ricordo bene che la F40 in un test su Auto Oggi che comprai nell'estate 87 accelerò da 0 a 200 in 12 secondi. All'epoca ne rimasi stupito. Se ben ricordo la stessa Porsche 959 uscita un anno prima le era piuttosto vicina.
Ritratto di IloveDR
9 giugno 2018 - 10:56
4
ma AlVolante è figlio di AutoOggi???
Ritratto di Leonal1980
9 giugno 2018 - 11:20
3
Mi sa di no, perché quando,arrivò la notizia che avrebbero smesso con la stampa auto oggi, al volante già lo compravo.
Ritratto di MAXTONE
10 giugno 2018 - 09:54
1
No infatti. La linea editoriale è completamente diversa. Io amavo Auto Oggi, era la mia rivista preferita in assoluto, ho iniziato a comprarlome dal primo numero del 1986 e grazie all'uscita settimanale era molto più aggiornato dei mensili e il formato grande era molto più piacevole da consultare rispetto a quelli piccoli. Poi purtroppo la chiusura intorno al 2006/2007 non ricordo bene. Invece il primo numero di Alvolante l'ho comprato nel dicembre 94 se ben ricordo: In copertina le allora appena presentate Opel Tigra, Audi A4 e RAV4 e il titolo "Tutte le auto che il 1995 renderà protagoniste". Qualcuno di voi ha ancora quel fascicolo?
Ritratto di Leonal1980
9 giugno 2018 - 11:22
3
Che video (vedo non vedo) affascinante, se la linea laterale sarà così filante, ciao ciao panamera.... sarà l'ultima mi sa.
Ritratto di IloveDR
9 giugno 2018 - 11:45
4
me sa...me sa...che fra un anno il mondo delle auto elettriche non sarà più considerato una affascinante utopia...e quelle colonnine di ricarica che in qualche angolo della città stanno lentamente spuntando, con l'annesso spazio di parcheggio dedicato sempre libero o a volte occupato dal fruttivendolo ambulante, saranno anche utilizzate da qualcuno o, addirittura, scoppieranno risse per l'acquisizione di quel ambitissimo posto auto...la stagione del cambiamento è ufficialmente iniziata...e dove andremo a finire non lo so, un po paura mi fa!!!
Ritratto di marcoluga
9 giugno 2018 - 13:22
Basterà costruire un po’ di centrali nucleari. A già non si può, allora vai col carbone. Riaprire il Sulcis alla svelta.
Ritratto di Raul23
9 giugno 2018 - 13:01
Fermo restando che il futuro sarà quello e che esteticamente sia intrigante,mi chiedo se davvero qualcuno può considerare coinvolgente e appassionante una sportiva che si può quasi guidare con 1 piede solo, senza che il motore ti “chieda” di cambiare marcia...per me è inconcepibile. Solo i fanatici dello 0-100 e dei meri dati numerici possono esserne entusiasti. Guidare è un’altra cosa
Pagine