NEWS

Una proposta dell'ACI contro gli allagamenti delle strade 

21 settembre 2016

Il sistema per evitare l'allagamento delle strade quando piove si basa sul controllo dei tombini e dei punti dove confluisce l’acqua.

Una proposta dell'ACI contro gli allagamenti delle strade 

PROPOSTA DI PREVENZIONE - L’Automobile Club d’Italia ha presentato al Comune di Roma Capitale un progetto di sperimentazione inerente un innovativo sistema volto a eliminare il problema dei ricorrenti allagamenti stradali in occasione di grande pioggia. In pratica si tratta di una rete di dispositivi in grado di monitorare continuamente i tombini e i punti di raccolta dell’acqua piovana. Il sistema è stato progettato e sviluppato dalla ACI Consult, società del gruppo ACI specializzata in servizi per l’ambiente e la mobilità, assieme ad altre aziende, con il coordinamento del Centro Nazionale delle Ricerche. Per ogni tombino il progetto prevede un sensore che controlla il livello dell’acqua sottostante, un relè contro la manomissione del tombino stesso (sono frequenti i furti) e un microprocessore che elabora le informazioni che vengono poi trasmesse via radio al Centro operativo. 

PER INTERVENTI TEMPESTIVI - Il centro operativo, gestito dall’ACI, raccoglie i dati rilevati in tutti i tombini ottenendo così un quadro della situazione in tempo reale. Nel caso che vengano rilevate criticità (cioè che il livello dell’acqua cresca oltre il normale) può così essere disposto l’intervento del personale addetto per il ripristino del corretto smaltimento dell’acqua. Secondo l’ACI Consult il sistema ha dato ottimi risultati nei test di laboratorio  e ora occorre una sperimentazione “dal vero”. Il 13° municipio di Roma si è dichiarato disponibile a procedere ai test. L’ACI Consult sottolinea anche che il sistema potrebbe essere applicato anche in altri comuni italiani. 



Aggiungi un commento
Ritratto di luigi sanna
21 settembre 2016 - 17:57
5
Fossero questi i problemi, che pensassero a come Città come Genova si allaghino.... le Città, non le strade..... altro che tombini. Fate tutte le proposte.. siamo un Paese che ad ogni evento atmosferico, o altro, va in panne... ripeto altro che tombini.
Ritratto di Anonimo
Anonimo (non verificato)
22 settembre 2016 - 11:04
Commento rimosso a seguito della cancellazione dell'utente dal sito.
Ritratto di preda
22 settembre 2016 - 08:32
La scoperta dell'acqua calda. Basta tenere puliti i tombini come si faceva una volta e vedrai che le strade non si allagano. A casa mia ci crescono dentro pure i fiori....Non e' che ci vuole uno studio di consulenza di ingegnere x arrivarci....
Ritratto di anarchico2
22 settembre 2016 - 10:14
Manca un dato fondamentale, il costo di installazione e utilizzo. L'Aci non è famosa per far risparmiare, da carrozzone democristiano ad azienda a tecnologia avanzata ce ne passa.
Ritratto di Lo Stregone
22 settembre 2016 - 10:34
Sempre tante iniziative, ma tra dire e fare in mezzo c'è un mare: ostacoli, interessi, ipocrisie.
Ritratto di monodrone
22 settembre 2016 - 10:53
E bravi. E io pago. Un consiglio? Tenere i tombini puliti, BESTIE!
Ritratto di Claus90
22 settembre 2016 - 17:02
Tutta una strategia per creare nuove gare di appalto per istallare questi ingegnosi sistemi, la morale della favola è che dovrebbero costruire strade migliori e sistemi fognari efficienti e fare la giusta manutenzione.